17 Gennaio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  •    - Mongolia
  •    - Russia
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 14/02/2017, 08.51

    ONU - SIRIA

    Ginevra, slittano al 23 febbraio i colloqui di pace Onu sulla Siria



    L’inviato speciale delle Nazioni Unite conferma che “le lettere” ufficiali di invito sono partite e le delegazioni “arriveranno attorno al 20 febbraio”. Dietro l’ulteriore rinvio la necessità di garantire più tempo alle opposizioni per prepararsi agli incontri. Domani ad Astana nuovo incontro fra emissari di Assad e leader ribelli. 

     

    Ginevra (AsiaNews/Agenzie) - L’inizio dei negoziati di pace Onu sulla Siria, in programma in un primo momento il prossimo 20 febbraio a Ginevra (in Svizzera), è fissato per il 23 del mese. È quanto hanno affermato ieri i collaboratori dell’inviato speciale delle Nazioni Unite Staffan de Mistura, secondo cui “le lettere” ufficiali di invito sono state spedite e “le delegazioni arriveranno attorno al 20 febbraio”. 

    In una nota Yara Sharif, portavoce di de Mistura, conferma che “l’inizio formale dei negoziati è previsto per il prossimo 23 febbraio”. 

    Alla fine del mese scorso, durante un incontro pubblico a New York, l’inviato speciale Onu per la Siria aveva già annunciato un primo slittamento dei colloqui, il cui inizio era previsto per l’8 febbraio. Dietro il rinvio, la necessità di garantire più tempo all’opposizione siriana per prepararsi agli incontri di Ginevra. 

    Il 12 febbraio il principale movimento che si oppone al presidente Bashar al-Assad aveva annunciato i 21 nomi della delegazione, chiamati a sedersi al tavolo delle trattative insieme alla rappresentanza del governo siriano e i mediatori Onu. 

    In passato si sono svolti già due colloqui “indiretti” nella città svizzera fra governo e rappresentanti (all’estero) delle opposizioni. Da questi incontri sono emerse generiche dichiarazioni di intenti e annunci di cessate il fuoco che, in realtà, non sono mai stati rispettati sul campo

    Intanto la diplomazia internazionale si muove su diversi fronti: la Russia e l’Iran, vicini al governo di Damasco, e la Turchia, un tempo alleata ai ribelli, hanno promosso un nuovo round di colloqui fra emissari di Assad e leader dei gruppi armati ad Astana, capitale del Kazakistan, per il 15 e 16 febbraio. Il mese scorso Mosca, Teheran e Ankara sono riusciti, per la prima volta, a riunire attorno a un tavolo dall’inizio della guerra nel 2011 gli esponenti dei due fronti.

    Tuttavia, non si è registrata sinora una vera svolta in grado di determinare un percorso futuro di pace e di normalizzazione del Paese. 

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    04/12/2017 12:13:00 SIRIA - ONU
    I colloqui di pace Onu sulla Siria ostacolati dai diktat sauditi

    Il rappresentante del governo siriano al Jaafari contro Riyadh e quanti operano in suo nome per la cacciata di Assad. L’ultimo round di incontri (Ginevra 8) si è concluso con un nulla di fatto. Il fronte delle opposizioni guidato dai sauditi non ha una vera rappresentatività sul terreno. Dal fronte russo-iraniano-turco di Sochi e Astana la speranza per un nuovo piano di pace. 

     



    10/01/2018 12:24:00 SIRIA
    Damasco, colpi di mortaio sui quartieri cristiani: diversi feriti, danni alle chiese

    Colpito il patriarcato cattolico greco-melkita ad Haret Al Zeitoun e una parrocchia latina a Bab Touma. In poche ore cadute decine di granate. Fonte di AsiaNews smentisce le voci di vittime cristiane circolate in queste ore. Il 21 gennaio inizia un nuovo round di colloqui Onu a Ginevra. 

     



    20/07/2017 08:57:00 SIRIA - ONU
    Fao: cresce la raccolta di grano in Siria, ma è meno della metà rispetto al periodo pre-guerra

    Il dato per il 2017 è di 1,8 milioni di tonnellate, con un aumento del 12% rispetto allo scorso anno. Nel Paese vi sono 6,9 milioni di abitanti in condizioni di “insicurezza alimentare”, altre 5,6 milioni di persone “a rischio” se non riceveranno aiuti mensili. La provincia di Deir el-Zor e Raqqa le aree più a rischio.

     



    05/05/2017 08:58:00 SIRIA - ONU
    Onu: zone di sicurezza in Siria un accordo incoraggiante, ma occorre verificarne l’applicazione

    Il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres apprezza l’impegno di Russia, Turchia e Iran nel cercare di “mettere fine” all’uso delle armi. Quattro le aree di de-escalation. Resteranno in vigore per almeno sei mesi. Ma la delegazione siriana e il fronte dei ribelli ad Astana non firmano. A Sochi Turchia e Russia rilanciano la cooperazione bilaterale. 

     



    31/10/2017 08:59:00 SIRIA - KAZAKHSTAN
    Astana, settimo round: conflitto siriano, questioni militari e umanitarie

    La due giorni di incontri si è aperta ieri e si svolge a porte chiuse. Strappata Raqqa all’Isis, ora la priorità è riservata al cammino di riconciliazione e al processo di pace. La crisi siriana può essere risolta solo “attraverso un processo politico”. Il 28 novembre a Ginevra nuovo round di negoziati Onu. 

     





    In evidenza

    COREA
    La Corea del Nord invierà una delegazione olimpica di alto livello a Pyeongchang



    Dopo due anni di tensioni, il primo incontro fra delegazioni di Nord e Sud Corea. Seoul propone che gli atleti di Nord e Sud marcino fianco a fianco nelle cerimonie di apertura e chiusura dei Giochi (9-25 febbraio 2018).


    VATICANO
    Papa: il rispetto dei diritti di persone e nazioni essenziale per la pace



    Nel discorso ai diplomatici Francesco ha chiesto la soluzione di conflitti – a partire dalla Siria – e tensioni – dalla Corea a Ucraina, Yemen , Sud Sudan e Venezuela – e auspicato accoglienza per i migranti e per gli “scartati”, come i bambini non nati o gli anziani e rispetto per i diritti alla libertà religiosa e di opinione, al lavoro.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®