29 Luglio 2015 AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook            

Aiuta AsiaNews | Chi siamo | P.I.M.E. | | Rss | Newsletter | Mobile





Dona
Il 5 x mille
ai missionari del PIME



mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato
invia ad un amico visualizza per la stampa


» 04/10/2010
VIETNAM
Gioia tra i vietnamiti per il ricordo che il Papa farà del card. Van Thuan
di Thanh Thuy
Nel Paese si è sparsa la notizia che il 22 ottobre Benedetto XVI celebrerà il porporato che ha trascorso 13 anni in prigione, celebrando ogni giorno messa di nascosto e dando ai suoi compagni e a tutto il popolo una grande testimonianza di fede e di coraggio.

Hanoi (Asianews) - E’ stata accolta com gioia, tra i cattolici vietnamiti, la notizia che Benedetto XVI ricorderà il cardinale  Francis Xavier Nguyen Van Thuan, il 22 ottobre.
 
Il porporato ha trascorso 13 anni nelle prigioni del regime comunista, dal 1975 al 1988, senza essere stato procesato. Nel 1991 fu costretto ad abbandonare il suo Paese e fu accolto con piacere da papa Giovanni Paolo II nella Curia romana. Nel 1988 fu nominato presidente del Pontificio consiglio per la giustizia e la pace. Il 21 febbraio 2001 fu creato cardinale.
 
Quando stava uscendo di prigione, alcuni suoi compagni gli chiesero quale fosse la sua forza segreta che gli aveva permesso di sopravvicere. “Ciò che mi ha dato forza - rispose – è stata l’Eucaristia”.
 
Verso di lui c’è profonda ammirazione tra i cattolici vietnamiti, che hanno per lui un profondo affetto. E’ un esempio di santità per tutti. Lo conoscono bene parrocchiani e  laici, cattolici e non cattolici, anziani e bambini, malati e carcerati, ricchi e poveri. Tutti sono convinti che ha avuto una grande fede, credeva in Dio e ha affidato a Dio la sua anima.
 
E’ la fede che lo ha sostenuto durante i lunghi anni durante i quali ha dovuto celebrare messa di nascosto, con tre gocce di vino e una di acqua nel palmo della mano e l’ostia portatagli di nascosto dai suoi fedeli. La sera, I carcerati si dedicavano a turno all’adorazione eucaristica, Gesù lo ha aiutato in modo grandioso con la sua silenziosa presenza. In quei giorni, molti cristiani hanno ritrovato il fervore della fede, buddisti e non cristiani si sono convertiti. I suoi pensieri spirituali, scritti sul retro di vecchi calendari, sono stati diffusi in tutto il mondo e hanno ispirato milioni di persone.
 
E’ un esempio per tutti noi. La forza del suo amore per Gesù è affascinante. Il buio della prigione divenne luce, il grano ha germinato durante la tempesta.
 

invia ad un amico visualizza per la stampa

Vedi anche
16/07/2013 VIETNAM
Laici cattolici, testimoni sull'esempio dei martiri e dei missionari del Vietnam
di J.B. Vu
12/01/2012 VIETNAM
Il cardinale Van Thuan continua a insegnare ai vietnamiti “La via della speranza”
di J. B. Vu
27/09/2013 VIETNAM – VATICANO
Saigon: migliaia rendono omaggio alla memoria del card. Văn Thuận, futuro beato
di Nguyen Hung
21/09/2009 VIETNAM
Il cardinal Van Thuan esempio di santità per i cattolici vietnamiti
di J.B.Vu
20/06/2009 VIETNAM
Sacerdoti vietnamiti: impegno pastorale e lavoro per cambiare la società
di J.B. Vu

In evidenza
ISRAELE-IRAN
Dopo l’accordo sul nucleare, Israele dovrebbe diventare il miglior alleato dell’Iran
di Uri AvneryE’ la tesi del grande statista e pacifista Uri Avnery, leader del gruppo Gush Shalom, sostenitore della pace fra israeliani e palestinesi. Secondo Avnery, l’Iran desidera solo essere una potenza regionale e del mondo islamico, capace di commerciare con tutti, grazie alla sua raffinata e millenaria esperienza. Di fronte, rivolti al passato, vi sono le monarchie e gli emirati del Golfo. L’Iran può essere un ottimo alleato contro Daesh. Gli abbagli di Netanyahu e dei politici e media israeliani. (Traduzione dall’inglese di AsiaNews).
ASIA
Il Pime in Cina: uomini nuovi in strutture nuove
di Piero GheddoLa missione in Cina è possibile: deve puntare più alla formazione che alle strutture. L’esempio dei martiri antichi e nuovi. Una sintesi commentata della lettera che il Superiore generale del Pime ha mandato ai suoi confratelli, dopo un viaggio in Cina.
EUROPA - ISLAM
Imam di Nîmes: Lo Stato islamico uccide i cristiani, e rischia di eliminare anche l’islam dall’Europa
di Hocine Drouiche*L’islam politico sta diventando un “islam delinquente” che valorizza la menzogna, l’odio, l’inimicizia. I nemici sono i “cristiani” e tutto l’occidente. Ma l’islam ha avuto epoche in cui dialogo, ragione, incontro, assimilazione erano tenuti in grande stima. L’islam guerriero che tanto affascina molti giovani, è frutto di miti e manipolazioni e spinge all’islamofobia. E’ tempo di far nascere e crescere un islam europeo, garante della libertà di coscienza e capace di convivere con cristiani ed ebrei. Risolvere col dialogo il problema palestinese.

Dossier


Copyright © 2003 AsiaNews C.F. 00889190153 Tutti i diritti riservati: è permesso l'uso personale dei contenuti di questo sito web solo a fini non commerciali. L'utilizzo per riprodurre, pubblicare, vendere e distribuire può avvenire solo previo accordo con l'editore. Le foto presenti su AsiaNews.it sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate