24 Febbraio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  •    - Brunei
  •    - Cambogia
  •    - Filippine
  •    - Indonesia
  •    - Laos
  •    - Malaysia
  •    - Myanmar
  •    - Singapore
  •    - Tailandia
  •    - Timor Est
  •    - Vietnam
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 27/01/2018, 08.05

    CAMBOGIA-CINA

    Governatore accusa: ‘Mafia e instabilità’ con gli investimenti cinesi



    Hotel, casinò e appartamenti: il boom della provincia di Sihanoukville sostenuto da un flusso costante di denaro. Phnom Penh tenta di fugare timori e perplessità. La Cambogia è al nono posto su 146 Paesi quanto a rischio di diventare uno snodo per il riciclaggio di denaro sporco.

    Phnom Penh (AsiaNews/Agenzie) – La crescente presenza della Cina e dei suoi investimenti nel porto e nel territorio di Sihanoukville, provincia sud-occidentale in rapido sviluppo, hanno aumentato il tasso di criminalità e portato instabilità. È quanto afferma il governatore Yun Min in una lettera recapitata al governo di Phnom Penh. Il dissenso verso il pesante coinvolgimento della Cina nella fiorente economia sono rari nel Paese, che ha accolto con favore gli importanti investimenti di Pechino. I due Paese sono legati da una solida intesa politica, economica e militare. Di recente, il sostegno di Pechino ha rafforzato il Primo ministro cambogiano Hun Sen di fronte alle critiche seguite allo scioglimento del primo partito d’opposizione, in vista delle prossime elezioni.

    La provincia di Sihanoukville ha vissuto negli ultimi anni un boom edilizio grazie a un flusso costante di denaro cinese nella costruzione di hotel, casinò e migliaia di appartamenti. Tuttavia, in una lettera di tre pagine inviata al ministro degli Interni, il governatore Yun Min dichiara che l'afflusso cinese ha “creato opportunità per la mafia cinese di entrare e commettere vari crimini, causando insicurezza nella provincia”. Pur riconoscendo che gli investimenti hanno creato posti di lavoro e spinto al rialzo il mercato immobiliare, Yun Min si lamenta anche dell'aumento dei prezzi degli hotel, causato dall'interesse di Pechino nella zona, e del fatto che cinesi ubriachi sono soliti litigare nei ristoranti locali.

    Khieu Sopheak, portavoce del ministero dell'Interno, dichiara di non aver ancora preso visione della lettera, ma ha aggiunto che la Cambogia non permetterebbe mai un controllo cinese. “Manteniamo ancora la nostra sovranità, i cinesi non possono controllarci”, afferma. “Se vengono come veri investitori e rispettano le nostre leggi, va bene”. Nel frattempo, il governo di Phnom Penh tenta di fugare i timori e le perplessità suscitate dai rapporti dei media internazionali sugli investitori cinesi, accusati di riciclare denaro proveniente da attività criminali attraverso il mercato immobiliare cambogiano. “Sono infondate”, afferma Prak Sokhonn, ministro degli Affari esteri in un’intervista rilasciata lo scorso 22 gennaio.

    Eppure, analisti denunciano che la dilagante corruzione, la poca trasparenza dell’amministrazione ed i permissivi controlli delle banche cambogiane, alimentano la diffusione del fenomeno. La Cambogia è tra i Paesi più vulnerabili al mondo quanto a riciclaggio di denaro sporco: lo rivela l'indice Anti-Money Laundering (Aml) dell’Istituto sulla governance di Basilea (Svizzera), che per valutare i rischi raccoglie dati da 17 diverse fonti, tra cui la Banca mondiale, il Forum economico mondiale e della Financial Action Task Force. Secondo l’indice, la Cambogia è al nono posto su 146 Paesi quanto a rischio di diventare uno snodo per il riciclaggio di denaro sporco, dopo l'Uganda e prima della Tanzania.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    11/01/2018 13:58:00 CAMBOGIA-CINA
    Nuovi accordi economici con Pechino: Phnom Penh sempre più lontana dall’Ovest

    I due Paese legati da una solida intesa politica, economica e militare. La Cina elargisce prestiti per la costruzione di un aeroporto e un’autostrada. Il commercio bilaterale tra i due Paesi raggiungerà 6 miliardi di dollari entro il 2020.



    16/06/2008 CAMBOGIA – CINA
    L’ombra del dragone si allunga sulla Cambogia
    Si rafforzano gli scambi fra i due Paesi nel settore del commercio, dell’industria e nel turismo. La Cina offre anche aiuto militare, mentre fra gli studenti è in aumento la percentuale di quanti scelgono il mandarino. Ma l’influenza cinese porta anche corruzione e sfruttamento della manodopera.

    04/10/2016 12:23:00 CAMBOGIA – VIETNAM
    Hanoi sospende gli investimenti in Cambogia: Phnom Penh sempre più in orbita cinese

    Una disputa sui confini e una diversa politica sul mar Cinese meridionale hanno raffreddato i rapporti fra i due Stati. Ad oggi il Vietnam è il quinto partner commerciale della Cambogia. Fonte di AsiaNews: “L’interruzione degli investimenti vietnamiti non avrà grosse conseguenze perché Pechino riempirà il vuoto, in cambio dell’ingerenza sulla politica estera di Phnom Penh”.

     



    06/06/2007 CINA
    La Banca centrale interverrà per fermare l’aumento dei prezzi degli alimenti
    I recenti aumenti di maiale e uova sono seguiti “con attenzione”, perché si teme scatenino una corsa al rialzo. Previsti prossimi interventi quali l’aumento del costo del denaro. Ma si temono effetti collaterali, quali un caduta del mercato azionario e l’aumento dei salari.

    23/08/2016 10:35:00 CAMBOGIA
    Cambogia, l’instabilità politica colpisce il settore tessile: calo del 30%

    L’allarme lanciato da Ly Tek Heng, manager dell’Associazione manifatturiera tessile in Cambogia (Gmac). Dall’inizio dell’anno chiuse 70 aziende. Gli investitori dirottano i capitali verso Vietnam, Myanmar e Bangladesh. Il ministero del Commercio rassicura: “Nel 2016 l’export è salito del 39%”.

     





    In evidenza

    BANGLADESH
    Snehonir, la ‘Casa della Tenerezza’ per disabili (Foto)



    La struttura nasce 25 anni fa dall’opera delle suore Shanti Rani e dei missionari Pime. A Rajshahi accoglie disabili mentali e fisici, sordomuti, ciechi, orfani, poveri, abbandonati. “Il principio-guida è avviarli alla vita”.


    COREA
    L’abbraccio delle atlete della Corea unita, sconfitte in gara, ma ‘prime’ nella storia



    Oggi hanno perso l’ultima partita conto la Svezia e sono finite al settimo posto. Le lacrime per l’imminente separazione. L’orgoglio della coach canadese: “I politici hanno preso la decisione esecutiva. Le nostre giocatrici e il nostro staff sono quelli che l'hanno fatta funzionare”. Atleta sudcoreana: spero che il nostro Paese sia fiero di noi: era una cosa più grande dell’hockey.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®