21/05/2018, 08.45
CECENIA
Invia ad un amico

Grozny, lo Stato islamico rivendica l'attacco alla chiesa ortodossa

Armati di coltelli, ordigni incendiari ed armi da fuoco, quattro terroristi hanno preso d'assalto la chiesa di Michele Arcangelo. Morti un fedele e due poliziotti. Il presidente ceceno: “Gli attentatori hanno ricevuto l'ordine da un Paese occidentale”.

Grozny (AsiaNews/Agenzie) – Attraverso un comunicato su internet, lo Stato islamico (Is) ha rivendicato l'attacco di due giorni fa ad una chiesa ortodossa della capitale cecena, durante il quale hanno perso la vita un fedele e due poliziotti. A pochi giorni di distanza dagli attentati di Surabaya (Indonesia), il gruppo terroristico ha preso di mira un altro luogo di culto cristiano.

Armati di coltelli, ordigni incendiari ed armi da fuoco, quattro terroristi hanno preso d'assalto la chiesa di Michele Arcangelo (foto) intorno alle 15, poco prima della funzione serale. I militanti hanno tentato di prendere in ostaggio alcuni dei parrocchiani. L'attacco è stato sventato dalle forze di sicurezza che hanno ucciso tutti e quattro i terroristi al termine di una breve sparatoria, avvenuta fuori l’edificio.

Il presidente ceceno Ramzan Kadyrov, giunto sul luogo della sparatoria, ha riferito che tre terroristi su quattro erano originari del Paese, mentre il loro leader proveniva dall’Inguscezia. Gli attentatori avevano un'età compresa tra i 18 e i 19 anni. Citando “informazioni di intelligence”, Kadyrov ha dichiarato che “i terroristi hanno ricevuto da un Paese occidentale l'ordine [di portare a termine l'attacco] ”.

Poche ore dopo, il mufti Ismail Berdiyev, presidente del Centro di coordinamento dei musulmani del Nord Caucaso, ha condannato l'attacco: “È stato fatto durante il mese santo per destabilizzare la situazione. È il mese del Ramadan adesso. È il momento in cui non solo le guerre sono proibite, ma anche il linguaggio volgare è bandito”.

Vladimir Legoyda, capo del Dipartimento di informazione sinodale della Chiesa ortodossa russa afferma che l’attentato è “un altro tentativo da parte di estremisti pseudo-islamici di mettere i cristiani ortodossi e i musulmani gli uni contro gli altri”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Papa e leader religiosi esprimono cordoglio per le vittime dell'attentato
11/05/2004
I ribelli ceceni attaccano il Parlamento e il Ministero dell’Agricoltura a Grozny
19/10/2010
Scuole cecene, corsi di islam per combattere il terrorismo
13/01/2005
Brogli alle elezioni cecene: in testa il candidato filo russo
30/08/2004
Conferenza di Grozny: Il wahhabismo escluso dalla comunità sunnita. L’ira di Riyadh
06/09/2016 12:03