02/01/2019, 15.52
VIETNAM
Invia ad un amico

Hà Tĩnh, una nuova diocesi per ‘vivere il Vangelo nel cuore della nazione’

di Trung Tin

La 27ma diocesi del Paese è stata creata da papa Francesco distaccandola da Vinh. Nonostante le difficoltà economiche, i fedeli svolgono un ruolo da protagonisti nell’evangelizzazione e nell’opera missionaria della Chiesa. Il loro contributo è apprezzato anche dal governo.

Hanoi (AsiaNews) – Accogliendo l’invito di papa Francesco a “vivere il Vangelo nel cuore della nazione”, la Chiesa vietnamita festeggia la nascita della 27ma diocesi del Paese. Lo scorso 22 dicembre, il pontefice ha creato la nuova diocesi di Hà Tĩnh distaccandola da Vinh. La nuova circoscrizione ecclesiastica è suffraganea dell’arcidiocesi di Hà Nôi. Il primo vescovo di Hà Tĩnh è il 74enne mons. Paul Nguyên Thái Hop (foto). Il presule finora era titolare della Sede di Vinh, dove a succedergli vi è mons. Alphonse Nguyên Huu Long, 65 anni e finora ausiliare di Hung Hoá.

La diocesi di Hà Tĩnh si estende per 14,091 km2 nell’omonima provincia e in quella di Quảng Bình, nel Vietnam centro-settentrionale. Qui vivono diversi gruppi religiosi: animisti, buddisti, protestanti e cattolici. A fronte di una popolazione di oltre 2 milioni di abitanti, questi ultimi sono circa 204mila. I fedeli sono serviti da 96 parrocchie, in cui operano 93 sacerdoti, 19 religiosi, 188 religiose e 56 seminaristi. Nel suo nuovo assetto, la circoscrizione di Vinh copre invece 16,399 km2 della provincia di Nghệ An. Nel territorio, i cattolici sono circa 280mila e rappresentano il 9% degli abitanti. Le parrocchie sono 93, i sacerdoti 126, i religiosi 26, le religiose 721 ed i seminaristi 60.

I cattolici di Hà Tĩnh e Vinh vivono con orgoglio la comunione con la Santa Sede e partecipano con entusiasmo alle iniziative della Commissione Giustizia e pace, presieduta da mons. Nguyên Thái Hop. Gran parte di loro svolge lavori tradizionali (agricoltori, pescatori, artigiani) e appartiene a gruppi etnici minoritari: Kinh, H’Mong, Thổ, Khơ Mú, Ơ Đu, Thái, Mường, Chứt. Nonostante le difficoltà economiche in una delle regioni più povere del Paese, i fedeli svolgono un ruolo da protagonisti nell’evangelizzazione e nell’opera missionaria della Chiesa. Diverse sono le attività sociali e caritatevoli portate avanti dai sacerdoti e dai fedeli delle due diocesi. Ogni anno, essi raccolgono riso da destinare alle vittime di tifoni e inondazioni. Particolare attenzione viene rivolta a poveri, disabili, giovani e bambini.

Quest’anno, la parrocchia di An Nhiên ha provveduto ad acquistare 3mila quaderni per gli studenti, oltre a distribuire coperte e zanzariere ai più disagiati. I cattolici di Hương Khê hanno finanziato il programma “Tết Vì Người Nghèo” (Nuovo anno lunare per i poveri). Durante le feste natalizie, p. Nguyễn Ngọc Nga, vicario di Dụ Thành, ha distribuito doni alle famiglie in difficoltà. L’Associazione della Compassione (Hội Tình Thương) ha raccolto riso e carne di maiale per i bisognosi del comune di Kỳ Lợi e del distretto di Kỳ Anh. Ad Hà Tĩnh City, i cattolici gestiscono programmi comunitari per lo sviluppo economico che sostengono famiglie di agricoltori e allevatori. L’impegno sociale dei cattolici ha suscitato l’apprezzamento persino del governo comunista, che di recente ha rivolto loro un plauso nel giornale del Comitato per gli Affari religiosi. “Ad Hà Tĩnh – si legge nell’articolo – i cattolici vivono un momento storico. Essi confermano sempre lo spirito della comunione e del ‘vivere il Vangelo nel cuore della nazione’”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Vinh, festa per i disabili in ogni provincia della diocesi
19/11/2018 10:32
I giovani della diocesi di Vinh, protagonisti nella missione della Chiesa
11/07/2018 13:11
Parrocchia di Dũ Yên, un progetto per portare acqua potabile a 10mila persone
23/04/2018 12:02
Nghệ An, cattolici locali ancora nel mirino dei militanti di ‘Bandiere rosse’
31/10/2017 13:29
Studio, fede e missione: il congresso dei giovani di Vinh
10/10/2016 11:55