24/02/2010, 00.00
VIETNAM
Invia ad un amico

Hanoi ricorda il card. Pham Dinh Tung, pietra fondamentale della Chiesa

di J.B.Vu
Migliaia di fedeli con tutti i vescovi e i sacerdoti dell’arcidiocesi alla messa per l’anniversario della morte. Mons. Kiet: "Per noi è stato creatore di solidarietà e unità”.
Hanoi (AsiaNews) - Una “pietra fondamentale” per la costruzione della Chiesa del Vietnam e un esempio per tutti coloro che vivono nel Paese. Il cardinale  Joseph Pham Dinh Tung è stato ricordato così il 22 febbraio a Hanoi nel corso della messa celebrata nell’anniversario della morte dall’arcivescovo Joseph Ngo Quang Kiet.
 
A concelebrare tutti i vescovi dell’arcidiocesi: Paul Cao Dinh Thuyen, Joseph Dang Duc Ngan, Joseph Nguyen Van Yen, Cosma Hoang Van Dat, Joseph Hoang Van Tiem, Joseph Nguyen Chi Linh, Joseph Nguyen Chi Linh, Joseph Vu Van Thien, Anthony Vu Huy Chuong, Laurent Chu Van Minh, con circa 150 sacerdoti di Hanoi, Lang Son e Bac Ninh. Al rito sono stati presenti circa 5mila fedeli, tra i quali numerosi seminaristi.
 
Il cardinale, che ha servito la Chiesa con grande coraggio e fedeltà, in un periodo difficile, era nato il 20 maggio 1919 a Cau Me, distretto di Yen Mo, pprovincia di Ninh Binh. Ordinato sacerdote il 6 giugno 1949, era stato vicario nella parrocchia di Ham Long, a Hanoi, e direttore del seminario. Nel 1963 fu nominato vescovo di Bac Ninh, dove rimase per 31 anni, fino al 1994, quando venne chiamato a guidare l’arcidiocesi di Hanoi. Il 26 novembre 1994, Giovanni Paolo II lo creò caardinale. Dal 1995 era stato presidente dell’episcopato vietnamita. Il 19 febbraio 2005, quando aveva 86 anni, la Santa Sede accettò ufficialmente le sue dimissioni.
 
La sua morte è stata una grande perdita per la Chiesa di Hanoi e di tutto il Vietnam, ha scritto Benedetto XVI nelle sue condoglianze.
 
“Il cardinale Joseph Pham Dinh Tung – ha detto all’inizio della messa l’attuale arcivescovo di Hanoi – è morto nel giorno significativo della Cattedra di san Pietro. Dio ha certamente voluto che fosse una pietra di fondazione della Chiesa del Vietnam. Per questo oggi tutti i vescovi, i sacerdoti, i religiosi e i fedeli dell’arcidiocesi sono qui riuniti”.
 
“Noi - ha proseguito – stiamo costruenda l’amore dell’unità. Stiamo vivendo il mistero della comunione nella Chiesa. Noi abbiamo solide fondamenta: Gesù è la pietra d’angolo, san Pietro è il fondatore della Chiesa e il cardinale Paul Joseph Pham Dinh Tung una delle pietre importanti della Chiesa del Vietnam, per noi creatore di solidarietà e unità”.
 
Nel 2009, ricevendo I vescovi vietnamiti per la visita “ad limina”, Benedetto XVI aveva ricordato il porporato, ringraziando Dio “per il suo entusiasmo e la sua pastoralità. Ha mostrato un carattere semplice e un grande amore per tutte le persone, i sacerdoti e I religiosi”.
Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Il card. Pham Dinh Tung modello per tutti i vietnamiti
28/02/2009
È morto il card. Paolo Giuseppe Pham Dinh Tung, già arcivescovo di Hanoi
23/02/2009
Il card. Pham Minh Man rientrato in patria, al termine degli incontri in Vaticano
09/06/2010
Nel Vietnam socialista i seminari sono sovraffollati
07/03/2006
L’educazione e la formazione dei giovani primo obiettivo della Chiesa vietnamita
04/02/2008