22/07/2005, 00.00
CINA

Hebei, rilasciato il vescovo Giulio Jia Zhiguo

Zhengding (AsiaNews) – Mons. Giulio Jia Zhiguo, 70 anni, vescovo sotterraneo di Zhengding (nella provincia nord-est dell'Hebei), è stato rilasciato il 7 luglio. Ne dà notizia la Kung Foundation.  Il prelato era stato portato via da 2 uomini il 4 luglio verso una destinazione sconosciuta.

Mons. Jia è vescovo dal 1980 e ha già trascorso 20 anni in prigione. Egli è a capo di una delle diocesi più vive dell'Hebei, la zona a più alta concentrazione di cattolici, circa 1 milione  e mezzo. Vive quasi sempre agli arresti domiciliari. Quello del 4 luglio è stato il 6° arresto del prelato dal gennaio 2004. In passato anche il Vaticano aveva fatto appelli per la sua liberazione.

I ripetuti arresti e molestie sono un tentativo di convincere mons. Jia ad aderire all'Associazione patriottica, l'organo del Partito comunista cinese che cerca di controllare la Chiesa. Tra gli scopi espressi nel suo statuto vi è il progetto di creare una Chiesa indipendente dalla Santa Sede e dal papa.
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Oltre 10 mila fedeli ai funerali di mons. Xie, vescovo non ufficiale di Mingdong
01/09/2005
Cina, rilasciato il vescovo Giulio Jia Zhiguo
15/07/2005
Arrestato il vescovo Giulio Jia Zhiguo
05/07/2005
Cina, libero sacerdote della Chiesa sotterranea
06/06/2005
Card. Zen: confusione sulla Lettera del Papa ai cattolici cinesi
24/07/2007