12/10/2019, 10.12
HONG KONG - CINA
Invia ad un amico

Hong Kong, un terzo dei dimostranti arrestati ha meno di 18 anni

di Paul Wang

Si tratta di 750 giovani, 104 dei quali ha meno di 16 anni. Il governo ha anche diffuso i dati sulle distruzioni compiute dai gruppi radicali nelle strade e nella metropolitana di Hong Kong. Xinhua grida al fallimento del sistema educativo di Hong Kong.

Hong Kong (AsiaNews) – Negli ultimi quattro mesi di manifestazioni contro la legge sull’estradizione in Cina, circa un terzo degli arrestati è costituito da giovani al di sotto dei 18 anni. Lo ha detto il Segretario generale del governo Matthew Cheung Kin-chung al South China Morning Post, definendo il dato “sconvolgente” e “straziante”. Le manifestazioni iniziate in giugno contro la legge – ritirata dopo tre mesi – sono cresciute come un movimento pro-democratico, che esige risposta a “cinque domande”, fra cui un’inchiesta indipendente sulle violenze della polizia e l’attuazione del suffragio universale per le elezioni nel parlamento e nella scelta del capo dell’esecutivo.

L’irremovibilità del governo ha spinto frange di dimostranti ad operazioni di vandalismo e a scontri con le forze dell’ordine di intensità sempre maggiore.

Matthew Cheung ha dichiarato che su 2379 arrestati fino ad ora, 750 sono minori di 18 anni e 104 di essi sono minori di 16 anni.

Il governo ha dato anche le cifre dei danni e delle distruzioni causate dai gruppi più radicali del movimento: 42 km di ringhiere lungo la strada; 2600 mq di sassi dai marciapiedi; un quinto dei semafori nella città. A questi si aggiungono distruzioni nelle stazioni della metropolitana: 2400 macchine obliteratrici; 900 telecamere di sicurezza, colpendo 83 stazioni su 94.

Dal 5 ottobre, il governo ha varato una legge sulla sicurezza che vieta di coprire il volto in pubblico. Molti giovani, timorosi del riconoscimento facciale da parte della polizia e per salvarsi dai gas lacrimogeni e spray urticanti usati dalle forze dell’ordine, hanno preso l’abitudine di indossare maschere nelle dimostrazioni e anche a scuola.

Molti ragazzi e ragazze delle scuole medie e superiori partecipano a dimostrazioni in centro città e attorno alle loro scuole. Gli insegnanti del territorio sono stati criticati dalla Cina perché non fanno nulla per fermarli.  Secondo la Xinhua, ciò mostra il fallimento del modello educativo di Hong Kong. Per l’agenzia governativa di Pechino, il giovane Tsang Chi-kin, ferito al petto dalla polizia lo scorso primo ottobre, dovrebbe essere espulso dalla scuola. Il giovane è accusato di rivolta e di assalto contro due poliziotti.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Autista della Now TV ferito, detenuto e picchiato dalla polizia di Hong Kong
14/10/2019 12:10
Hong Kong, emorragia cerebrale per un giovane dimostrante. Forse colpito dalla polizia
09/10/2019 11:56
Kowloon: Jimmy Sham, leader delle proteste, attaccato con martelli e chiavi inglesi
17/10/2019 08:46
Carrie Lam costretta a fare il suo Policy Address in video. Oppositori: Dimettiti
16/10/2019 08:52
Hong Kong, catena umana di studenti contro la legge di emergenza
08/10/2019 11:57