18 Agosto 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 05/07/2012, 00.00

    CINA

    Hunan, 16 uomini intrappolati in una miniera di carbone dell'Hunan



    Nei mesi scorsi, sempre nell'Hunan, vi sono stati altri incidenti con decine di morti. Secondo statistiche ufficiali le morti in miniere di carbone sono diminuite del 19%. Ma gruppi per i diritti umani affermano che molti incidenti vengono nascosti per timori di perdite economiche, multe e chiusura degli impianti.

    Pechino (AsiaNews/Agenzie) - Almeno 16 persone sono intrappolate in una miniera di carbone dell'Hunan (Cina centrale), dopo che una galleria è stata allagata. Questo è l'ennesimo incidente nell'industria mineraria cinese che ogni anno uccide migliaia di vite. Le squadre di soccorso sono all'opera da ieri sera ma finora non sono riusciti a salvare i minatori intrappolati.

    Non è chiaro finora il motivo dell'allagamento, anche se forse è da legare all'inizio della stagione delle piogge.

    L'Hunan è una delle province dove più accadono incidenti in miniera. Solo nei medi scorsi vi sono stati disastri costati la vita a decine di operai delle miniere di carbone.

    Secondo le ultime statistiche fornite dal governo, lo scorso anno sono morte 1973 persone per incidenti in miniere di carbone, con un abbassamento del 19% rispetto all'anno precedente. Ma gruppi per i diritti umani e privati studiosi cinesi affermano che la cifra è molto più alta: i padroni delle miniere, infatti, non denunciano molti incidenti per timore di perdite economiche, multe, chiusure degli impianti.

    La Cina è il maggior consumatore di carbone e basa su di esso il 70% del suo sempre crescente fabbisogno energetico.

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    30/03/2010 CINA
    Shanxi, rischiano di morire di fame e di sete i 153 minatori intrappolati
    Un’inondazione ha bloccato le gallerie: si drena l’acqua cercando di raggiungerli, ma non si hanno notizie da 2 giorni. Rischiano di morire di asfissia o avvelenati da gas velenosi. La miniera è considerata un impianto modello. Il triste primato cinese delle morti in miniera.

    22/08/2005 cina
    Per fermare nuovi incidenti, si chiude o si fanno saltare le miniere illegali


    02/11/2016 08:27:00 CINA
    Recuperati i corpi di 33 minatori in una miniera di carbone a Chongqing

    Due operai sono sopravvissuti e salvati ieri. Secondo le statistiche ufficiali nel 2015 i morti in miniera sono stati 598. Ma gruppi per i diritti umani sospettano una cifra molto più alta. Il carbone è la fonte energetica più importante per la Cina. Vi è il programma di chiudere almeno 1000 miniere per sovrapproduzione.



    30/08/2012 CINA
    Sichuan, 19 minatori uccisi; 28 ancora intrappolati in una galleria
    Il disastro provocato da un'esplosione di gas, mentre in galleria lavoravano 150 persone. Delle vittime, 16 erano già morti; altri tre minatori sono morti in ospedale per le esalazioni di gas. Non si conosce il numero esatto dei morti in miniera perché molti incidenti vengono nascosti.

    01/05/2007 CINA
    Malattia dei polmoni fa più vittime degli incidenti in miniera
    Più di 600mila casi di pneumoconiosi accertati fino al 2005, con 140mila morti e molti di più rimasti invalidi. La causa sono le pessime condizioni di lavoro, anche nelle miniere autorizzate. Ogni milione di tonnellate di carbone costa 2 vite.



    In evidenza

    LIBANO-M. ORIENTE-VATICANO
    Patriarchi cattolici d’Oriente: Il genocidio dei cristiani, un affronto contro tutta l’umanità

    Fady Noun

    Colpite da guerre, emigrazione e insicurezza, le comunità cristiane si sono ridotte ormai a un “piccolo gregge” nell’indifferenza internazionale. Un appello a papa Francesco e alla comunità internazionale. Cattolici e ortodossi condividono gli stessi problemi. La fine dei cristiani in Oriente sarebbe “uno stigma di vergogna per tutto il XXI secolo”.


    COREA
    Vescovi coreani: No alle ‘provocazioni imprudenti’. Fermiamo l’escalation nucleare lavorando per la ‘coesistenza dell’umanità’



    I vescovi coreani hanno diffuso oggi un’Esortazione sulle tensioni crescenti attorno alla penisola coreana. La Corea del Nord, ma anche i “Paesi limitrofi” rischiano di compiere “azioni precipitose, senza freni”, che potrebbero portare alla “morte di innumerevoli persone” e a “piaghe profonde per l’intera l’umanità”. Ridurre le spese militari e potenziare le spese per lo sviluppo umano e culturale. L’appello a usare “la coscienza, l’intelligenza, la solidarietà, la pietà e il mutuo rispetto”. La preghiera nel giorno dell’Assunta, festa dell’indipendenza coreana.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®