17 Gennaio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  •    - Afghanistan
  •    - Bangladesh
  •    - Bhutan
  •    - India
  •    - Nepal
  •    - Pakistan
  •    - Sri Lanka
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 19/12/2017, 08.52

    INDIA

    Il Bjp di Narendra Modi vince in Gujarat per una manciata di voti



    Il partito nazionalista indù guadagna 99 seggi su 182, mentre il Congress Party se ne aggiudica 77. Nella stessa tornata al voto anche l’Himachal Pradesh, dove trionfano i nazionalisti. Il Gujarat è la vetrina politica del premier. Ora il Bjp governa in 19 Stati su 29.

    New Delhi (AsiaNews/Agenzie) – Il Bharatiya Janata Party del premier Narendra Modi ha vinto le elezioni nello Stato indiano del Gujarat. Lo spoglio delle schede elettorali si è concluso ieri. I nazionalisti indù guadagnano 99 seggi su un totale di 182, contro il Congress Party di Rahul Gandhi che se ne aggiudica 77. A differenza di quanto ci si aspettava alla vigilia del voto, il partito del primo ministro ottiene la maggioranza dell’Assemblea statale con un minimo scarto di voti.

    Le elezioni in Gujarat si sono svolte tra il 9 e il 14 dicembre. Nella stessa tornata è andato al voto anche lo Stato dell’Himachal Pradesh, dove il Bjp ha conquistato 44 seggi su 68, mentre il Congress 21. Alle urne si è recato il 68% degli aventi diritto in Gujarat e il 74% in Himachal Pradesh.

    La vittoria nei due Stati segna un passo significativo per la politica nazionale. Ad oggi, il partito nazionalista indù governa 19 assemblee statali su 29. Secondo gli esperti, questo margine potrebbe avvantaggiare di gran lunga la candidatura di Modi alle elezioni generali previste per il 2019.

    Lo Stato del Gujarat è considerato una sorta di vetrina politica per lo stesso premier, che qui è stato chief minister dal 2001 al 2014. Per questo egli si è impegnato in prima persona nella campagna elettorale, partecipando ad oltre 30 comizi. Per molti, perdere il “suo” Stato avrebbe significato “perdere la faccia”.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    11/03/2017 10:41:00 INDIA
    Modi verso la vittoria in Uttar Pradesh

    Lo spoglio dei voti è iniziato questa mattina. Gli ultimi aggiornamenti riportano la vittoria di 305 seggi su 403. La tornata elettorale rappresenta un referendum sulle politiche del premier, dopo il bando delle rupie. Leader cristiano esprime preoccupazione per le politiche aggressive dei nazionalisti indù.



    14/03/2017 11:41:00 INDIA
    Modi trionfa nelle elezioni regionali indiane e spinge al declino Rahul Gandhi

    La scorsa settimana cinque Stati indiani hanno eletto le assemblee locali. Il partito nazionalista indù Bharatiya Janata Party del primo ministro ha primeggiato in due Stati, dove governerà da solo, mentre in altri due formerà delle coalizioni. La sua vittoria deriva da una paralisi politica e di leadership del principale oppositore, il Congress Party, presieduto da Sonia Gandhi ma guidato dal figlio Rahul.



    16/04/2014 INDIA
    India, fermato il braccio destro di Narendra Modi: incita all'odio contro i musulmani
    La Commissione elettorale ha bandito Amit Shah da ogni comizio o discorso elettorale nell'Uttar Pradesh. All'inizio di aprile aveva chiesto alle persone di non votare per candidati islamici perché avevano "stuprato, ucciso e umiliato gli indù". Modi, indù ultranazionalista, è considerato responsabile dei massacri interreligiosi del Gujarat nel 2002, dove morirono almeno mille musulmani.

    25/04/2014 INDIA
    La Chiesa dell'India chiede libertà d'espressione per tutti
    Il card. Oswald Gracias, arcivescovo di Mumbai, e altri rappresentanti del clero sono intervenuti nella polemica scatenata dai nazionalisti indù contro il preside di un college cattolico. Il sacerdote - un gesuita - ha pubblicato una sua riflessione sul cosiddetto "modello Gujarat", chiedendo di ricercare "lo sviluppo umano" di tutti e non il profitto per pochi.

    25/03/2014 INDIA
    India, il partito comunista contro Modi: È "un nazista" che mente al popolo
    Il Communist Party of India presenta alcuni dati che dimostrano il falso sviluppo del Gujarat, guidato dal candidato premier del Bharatiya Janata Party (Bjp, nazionalisti indù). Il decantato progresso dello Stato "si basa sullo sfruttamento di manodopera a basso costo; scarsa spesa per consumi, istruzione e sanità; alto tasso di malnutrizione e abbandono della scuola".



    In evidenza

    COREA
    La Corea del Nord invierà una delegazione olimpica di alto livello a Pyeongchang



    Dopo due anni di tensioni, il primo incontro fra delegazioni di Nord e Sud Corea. Seoul propone che gli atleti di Nord e Sud marcino fianco a fianco nelle cerimonie di apertura e chiusura dei Giochi (9-25 febbraio 2018).


    VATICANO
    Papa: il rispetto dei diritti di persone e nazioni essenziale per la pace



    Nel discorso ai diplomatici Francesco ha chiesto la soluzione di conflitti – a partire dalla Siria – e tensioni – dalla Corea a Ucraina, Yemen , Sud Sudan e Venezuela – e auspicato accoglienza per i migranti e per gli “scartati”, come i bambini non nati o gli anziani e rispetto per i diritti alla libertà religiosa e di opinione, al lavoro.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®