10/03/2011, 00.00
EGITTO
Invia ad un amico

Il Cairo, Al-Azhar condanna le violenze contro i cristiani

Sale a 13 morti il bilancio degli scontri tra copti e musulmani esplosi in questi giorni al Cairo, dopo l’incendio di una chiesa. Le violenze si sono registrate soprattutto nel quartiere discarica di Mansheya.
 Il Cairo (AsiaNews/Agenzie) – Il grande Imam dell’università islamica di Al – Azhar, lo sceicco Ahmad al-Tayyib, condanna l’attacco alla chiesa copta di Soul, avvenuto lo scorso 5 marzo. In un comunicato stampa, il leader islamico ha definito l’azione una “distorsione dell’islam” e ha invitato la comunità musulmana del villaggio a ricostruire la chiesa per stemperare il clima di tensione e violenza tra copti e musulmani.

Dopo l’incendio della chiesa copta di San Mina e San Giorgio a Soul (30 km dal Cairo) nella capitale sono riprese manifestazioni di copti, musulmani e attivisti pro-democrazia. Dal 6 marzo scorso migliaia di cristiani, sostenuti da molti musulmani, manifestano davanti alla sede della Tv egiziana, per chiedere la ricostruzione dell’edificio. Manifestazioni sono avvenute anche in piazza Tahrir.  

L’assenza di polizia ha però permesso a radicali islamici ed esponenti pro-Mubarak di approfittare del caos. Gli scontri più violenti tra cristiani e musulmani si sono registrati nel quartiere discarica di Mansheya sulle colline di Moqattam, popolato dai cosìdetti “uomini dell’immondizia” (zabbalin). Violenze si sono registrate anche in piazza Tahrir, dove manifestanti pro-democrazia sono stati assaltati da uomini armati di coltelli e bastoni. A tutt’oggi il bilancio ammonta a 13 morti e oltre 140 feriti. Fonti locali accusano l’esercito di aver sparato sui dimostranti e anzi sospettano che le forze militari fomentino gli scontri.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
L’Egitto verso la guerra civile. Un appello alla comunità internazionale
09/05/2011
L’esercito restaura la chiesa copta di Imbaba incendiata dai salafiti
27/05/2011
Egitto, una legge per soffocare proteste e manifestazioni
25/03/2011
Continuano gli scontri fra copti e musulmani: 6 morti e 42 feriti
09/03/2011
L’ascesa dei partiti islamici spinge i cristiani a fuggire dall’Egitto
12/04/2011