30/03/2017, 11.30
HONG KONG – CINA
Invia ad un amico

Il Card. Tong a Carrie Lam: La Chiesa per la piena democrazia e la libertà religiosa di Hong Kong

In una lettera alla “candidata di Pechino”, il vescovo di Hong Kong promette un rapporto franco e diretto con il nuovo esecutivo come “un amico che dà uno schietto monito” al potere.

Hong Kong (AsiaNews) – Il “pieno raggiungimento del suffragio universale” per l’elezione del capo dell’esecutivo; il sostegno alla piena libertà religiosa e al pluralismo nel territorio, soprattutto nelle scuole e in materie legate alla famiglia e al matrimonio; un rapporto franco e diretto fra Chiesa e istituzione, come “un amico che dà uno schietto monito” al potere. Sono alcuni dei desideri e degli auguri che il card. John Tong ha espresso alla neo-eletta capo dell’esecutivo Carrie Lam, elencandoli in una lettera di congratulazioni a lei rivolta, che riportiamo nella sua integralità.

Carrie Lam, cattolica, educata dalle suore Canossiane di Hong Kong, nella sua lunga carriera all’interno della burocrazia dell’esecutivo, ha preso sempre posizioni a favore dell’establishment (e della Cina). E in effetti anche nelle elezioni del 26 febbraio è stata vista come “la candidata di Pechino”. Durante la campagna elettorale aveva proposto il varo di un Ufficio per gli affari religiosi a Hong Kong, sul modello cinese. La proposta è stata poi ritirata dopo le aspre critiche da parte della società civile.

Ecco il testo della lettera inviata dal card. Tong a Carrie Lam (traduzione a cura di AsiaNews).

 

Alla Sig.ra Carrie Lam Cheng Yuet-ngor

Eletta capo dell’esecutivo della Regione ad amministrazione speciale di Hong Kong

 

Cara Sig.ra Lam,

che la pace e la gioia del Signore sia con lei.

Congratulazioni per la vittoria nelle elezioni del capo dell’esecutivo della Regione ad amministrazione speciale di Hong Kong (HKSAR). Vorrei esprimerle le nostre congratulazioni cordiali. Allo stesso tempo, sono contento che gli altri candidati abbiano espresso la loro continua cura e partecipazione verso la comunitò di Hong Kong.

Come vescovo della diocesi cattolica di Hong Kong, vorrei esprimerle le attese della nostra diocesi per lei e per il suo governo, come segue:

1. La Chiesa cattolica, seguendo l’insegnamento sociale dei diversi papi, attribuisce molta importanza al significato delle elezioni democratiche nel trattare di materie politiche. La diocesi nota che la base dei votanti nell’attuali elezioni del capo dell’esecutivo, è lontana dal permettere un [alto] livello di parteciupazione universale, date le limitazioni imposte da ragioni storiche. Ad ongi modo, io spero che durante il suo mandato, lei possa promuovere il processo democratico in Hong Kong, così che la Regione ad amministrazione speciale possa giungere al pieno del suffragio universale.

2. La nostra diocesi è impegnata a servire i bisognosi nella società, con particolare enfasi sul principio della “opzione preferenziale per i poveri”. Fino ad ora, abbiamo sempre voluto collaborare con il governo di Hong Kong per mantenere una collaborazione positiva e fruttuosa, per il bene della popolazione di Hong Kong. Insieme, quando siamo chiamati ad essere critici su alcune politiche sociali, continueremo ad essere “un amico che dà uno schietto monito” al governo locale.

3. Nel sostenere la dottrina sociale della Chiesa, la nostra diocesi ha dato spazio alla comunicazione con i vari settori della comunità, con la speranza di continuare a sviluppare un dialogo effettivo con il nuovo governo della HKSAR. Noi speriamo pure che il nuovo governo possa incoraggiare una libera espressione di vedute, ascoltando le voci di tutte le parti, promuovendo l’unità e il progresso della nostra società.

4. La nostra diocesi spera che il nuovo governo della HKSAR, come è stato nel passato, continui a proteggere la libertà religiosa della popolazione locale, la libertò di espressione e il pluralismo nella gestione delle scuole, come pure il rispetto per i valori ecclesiali del matrimonio e della famiglia.

Una volta di più, mi permetta di offrirle le mie cordiali congratulazioni. Che Dio benedica lei, la sua famiglia, i suoi amici e collaboratori!

 

+ Card. John Tong

28 marzo 2017

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Il nuovo capo dell’esecutivo incontra il card. Tong
07/04/2017 14:48
Elezioni per il governatorato di Hong Kong, l’analisi di Chit Wai John Mok
29/03/2017 12:01
Carrie Lam in visita agli uffici di Pechino ad Hong Kong
28/03/2017 11:37
Il primo giorno di Carrie Lam. A processo i leader di Occupy Central
27/03/2017 10:54
Hong Kong, il governo chiude le porte al suffragio universale
22/04/2015