13 Dicembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 09/01/2017, 13.46

    KAZAKHSTAN – SIRIA

    Il Kazakhstan fornisce ulteriori aiuti umanitari alla Siria



    Le provvigioni sono arrivate al porto siriano di Tartus e comprendono generi alimentari e medicinali. L’ambasciatore kazako in Giordania: “la situazione umanitaria è ancora catastrofica”.

     

     

    Astana (AsiaNews/Agenzie) – Il governo kazako ha inviato circa 500 tonnellate di aiuti umanitari al popolo siriano. Le provvigioni sono arrivate al porto siriano di Tartus il 5 gennaio ed includono: cibo, farina, carne in scatola, riso, pasta e tè.

    Durante un incontro con la delegazione siriana, Azamat Berdybai , l’ambasciatore kazako in Giordania ha affermato che “sebbene la comunità internazionale faccia tutti gli sforzi possibili, la situazione umanitaria è ancora catastrofica. Per questo motivo il presidente Nursultan Nazarbayev ha deciso di spedire aiuti umanitari in Siria. Le 500 tonnellate di carico – distribuite in 33 container – includono innanzitutto cibo e medicinali e sono destinati al popolo siriano, che da sei anni soffre a causa della guerra.”

    Questo non è il primo degli aiuti umanitari che il Kazakhstan invia alla Siria. Nel 2012, Astana ha stanziato circa 400 mila dollari Usa tramite l’Organizzazione per la cooperazione islamica, per i governi della Giordania e del Libano per fornire assistenza umanitaria ai rifugiati siriani.

    Nell’ ottobre 2015, alla fine dei negoziati fra i rappresentanti dell’opposizione siriana ad Astana, il Kazakhstan ha accettato di fornire medicine, cibo e attrezzature per un valore di 316 mila dollari Usa ai rifugiati siriani al confine turco-siriano.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    28/01/2012 KAZAKHSTAN
    Migliaia di persone in piazza contro il governo kazako
    I manifestanti denunciano brogli nelle ultime elezioni parlamentari. Al voto del 15 gennaio scorso il partito del presidente Nazarbayev ha vinto con l’81% dei voti.

    14/03/2017 08:52:00 SIRIA - KAZAKHSTAN
    L’opposizione anti-Assad non parteciperà ai colloqui di pace di Astana

    Nella capitale kazaka governo e ribelli dovevano discutere il rafforzamento del cessate il fuoco e lo scambio di prigionieri. Leader opposizione: Boicottaggio per le “promesse non mantenute” dal governo sulla tregua. A Homs, capitale della rivoluzione, i gruppi ribelli raggiungono l’accordo per l’evacuazione. 

     



    31/10/2017 08:59:00 SIRIA - KAZAKHSTAN
    Astana, settimo round: conflitto siriano, questioni militari e umanitarie

    La due giorni di incontri si è aperta ieri e si svolge a porte chiuse. Strappata Raqqa all’Isis, ora la priorità è riservata al cammino di riconciliazione e al processo di pace. La crisi siriana può essere risolta solo “attraverso un processo politico”. Il 28 novembre a Ginevra nuovo round di negoziati Onu. 

     



    05/07/2017 12:35:00 KAZAKHSTAN - SIRIA
    Vicario di Aleppo: su Astana più ottimismo che incertezza, favorire il rientro degli sfollati

    Nella capitale kazaka nuovi incontri fra governo e opposizione. L’obiettivo è rafforzare le zone cuscinetto. Mons. Abou Khazen sottolinea che ogni occasione di incontro è sempre un elemento “positivo”, anche se la situazione è “incerta”. Mezzo milione di sfollati sono rientrati nelle terre di origine, pacificate 1300 cittadine. 

     



    11/03/2015 KAZAKHSTAN
    Il "sovrano" kazako Nazarbayev verso la quinta rielezione
    A febbraio l'Assemblea del popolo del Kazakhstan ha chiesto di indire elezioni anticipate, come già avvenuto nel 2011. Grazie ad un emendamento del 2011, il presidente ha la facoltà di organizzare elezioni senza rispettare la naturale scadenza del mandato. Il motivo ufficiale è la crisi economica e il nazionalismo russo. La ragione reale è la continuità politica dell'attuale presidente.



    In evidenza

    RUSSIA-UCRAINA
    La riconciliazione possibile fra Mosca e Kiev

    Vladimir Rozanskij

    Il Sinodo straordinario per i 100 anni della restaurazione del Patriarcato di Mosca, ha rivolto un appello per il ritorno alla comunione con il Patriarcato di Kiev. La risposta di Filaret , molto positiva,  chiede perdono e offre perdono. Da anni vi sono prevaricazioni, espressioni di odio, sequestri di chiese. L’invasione della Crimea ha acuito la divisione. Il governo ucraino rema contro.


    VATICANO-MYANMAR-BANGLADESH
    Non solo Rohingya: il messaggio di papa Francesco a Myanmar e Bangladesh

    Bernardo Cervellera

    L’informazione troppo concentrata sul “dire/non dire” la parola Rohingya. Il papa evita il tribunale mediatico o la condanna, ma traccia piste costruttive di speranza. Una cittadinanza a parte intera per le decine di etnie e uno sviluppo basato sulla dignità umana. L’unità fra i giovani e le diverse etnie, ammirata da buddisti e musulmani.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®