26 Agosto 2016
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato


    » 26/06/2012, 00.00

    VATICANO - ITALIA

    Il Papa ai terremotati dell'Emilia Romagna: Non siete e non sarete soli



    Benedetto XVI abbraccia i rappresentanti delle famiglie sfollate che vivono nelle tendopoli da diverse settimane. Elogio alla "socievolezza" e "laboriosità" della popolazione emiliana. Si può ricostruire con la solidarietà e con la forza della "Roccia del Dio Amore". Il papa dona 500mila euro per le famiglie terremotate.

    Rovereto di Novi (AsiaNews) - "La situazione che state vivendo ha messo in luce un aspetto che vorrei fosse ben presente nel vostro cuore: non siete e non sarete soli! In questi giorni, in mezzo a tanta distruzione e dolore, voi avete visto e sentito come tanta gente si è mossa per esprimervi vicinanza, solidarietà, affetto; e questo attraverso tanti segni e aiuti concreti. La mia presenza in mezzo a voi vuole essere uno di questi segni di amore e di speranza. Guardando le vostre terre ho provato profonda commozione davanti a tante ferite, ma ho visto anche tante mani che le vogliono curare insieme a voi; ho visto che la vita ricomincia, vuole ricominciare con forza e coraggio, e questo è il segno più bello e luminoso". Così Benedetto XVI ha motivato la sua breve visita oggi alle popolazioni dell'Emilia Romagna colpite dal terremoto oltre un mese fa, il 20 e il 29 maggio, con una serie di scosse di assestamento che provano in profondità le certezze della ripresa. Centinaia di migliaia di famiglie, da allora, vivono sotto le tende e molte aziende sono state distrutte o pericolanti.

    Benedetto XVI ha avuto parole di incoraggiamento per la popolazione colpita: "Voi  - ha detto - siete gente che tutti gli italiani stimano per la vostra umanità e socievolezza, per la laboriosità unita alla giovialità. Tutto ciò è ora messo a dura prova da questa situazione, ma essa non deve e non può intaccare quello che voi siete come popolo, la vostra storia e la vostra cultura. Rimanete fedeli alla vostra vocazione di gente fraterna e solidale, e affronterete ogni cosa con pazienza e determinazione, respingendo le tentazioni che purtroppo sono connesse a questi momenti di debolezza e di bisogno".

    Il pontefice ha commentato il salmo 46: «Dio è per noi rifugio e fortezza, / aiuto infallibile si è mostrato nelle angosce. / Perciò non temiamo se trema la terra, / se vacillano i monti nel fondo del mare» (Sal 46,2-3).

    "Cari fratelli e sorelle - ha continuato - queste parole sembrano in contrasto con la paura che inevitabilmente si prova dopo un'esperienza come quella che voi avete vissuto. Una reazione immediata, che può imprimersi più profondamente, se il fenomeno si prolunga. Ma, in realtà, il Salmo non si riferisce a questo tipo di paura, e la sicurezza che afferma non è quella di super-uomini che non sono toccati dai sentimenti normali. La sicurezza di cui parla è quella della fede, per cui, sì, ci può essere la paura, l'angoscia - le ha provate anche Gesù - ma c'è soprattutto la certezza che Dio è con me; come il bambino che sa sempre di poter contare sulla mamma e sul papà, perché si sente amato, voluto, qualunque cosa accada. Così siamo noi rispetto a Dio: piccoli, fragili, ma sicuri nelle sue mani, cioè affidati al suo Amore che è solido come una roccia. Questo Amore noi lo vediamo in Cristo Crocifisso, che è il segno al tempo stesso del dolore e dell'amore. E' la rivelazione di Dio Amore, solidale con noi fino all'estrema umiliazione.

    Su questa roccia, con questa ferma speranza, si può costruire, si può ricostruire".

    Benedetto XVI era arrivato a Rovereto di Novi (Modena) verso le 10.15, trasportato in elicottero dal Vaticano. Prima di incontrare le autorità e diversi rappresentanti degli sfollati nelle tendopoli, si è fermato a pregare davanti alla chiesa di Santa Caterina di Alessandria, dove don Ivan Martini, il parroco, è  morto travolto dai calcinacci, nel tentativo di salvare una statua della Madonna all'interno dell'edificio.

    Alla fine dell'incontro, il papa ha salutato vescovi, sacerdoti, autorità, e abbracciato uno ad uno i rappresentanti delle diverse tendopoli. Attraverso Cor Unum, Benedetto XVI aveva già donato 100mila euro per i terremotati. Oggi il Vaticano ha fatto un'ulteriore donazione di 500mila euro. La Conferenza episcopale italiana ha donato 3 milioni di euro.

    Tutta la visita si è svolta con un profilo basso e semplice per volere dello stesso pontefice che non voleva disturbare l'opera di ricostruzione e di assistenza.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    24/06/2012 VATICANO
    La carità del Papa: Accompagnatemi con la preghiera fra i terremotati dell'Emilia
    All'Angelus, Benedetto XVI ricorda che il 26 giugno si recherà sui luoghi del terremoto in Emilia Romagna. Il papa ha donato 100 mila euro alle popolazioni colpite, che vanno ad aggiungersi ai due milioni di euro stanziati dalla Conferenza episcopale italiana. Il ringraziamento per le offerte nella Giornata della carità del papa. La figura di Giovanni Battista, il precursore di Gesù.

    28/04/2009 VATICANO-ITALIA
    Papa: tra i terremotati, elogia la solidarietà e richiama alla responsabilità
    Benedetto XVI si è recato all’Aquila. Preghiera per le vittime del sisma, grande apprezzamento per i soccorritori e il monito a ricostruire. Sull’urna di Celestino V ha lasciato il pallio che gli fu imposto all’inizio del pontificato. Per la gente la sua presenza è stata”un segno di speranza”.

    18/04/2009 VATICANO - ITALIA
    Il papa fra i terremotati di Abruzzo il 28 aprile
    Benedetto XVI si recherà in elicottero e visiterà Onna, distrutta completamente dal terremoto e poi la casa dello studente e la basilica di Collemaggio. La preghiera per i terremotati dell’Abruzzo ha accompagnato tutti i discorsi del pontefice durante la Settimana santa.

    06/04/2009 VATICANO - ITALIA
    Papa: Cordoglio per le vittime del terremoto in Abruzzo; incoraggiamento per i soccorsi
    Nel telegramma inviato al vescovo dell’Aquila, Benedetto XVI prega per le vittime, soprattutto i bambini. Il bilancio provvisorio è di 50 morti, fra cui 5 bambini. Migliaia gli edifici lesionati. Si calcola che vi saranno 45-50 mila senzatetto.

    10/06/2012 VATICANO
    Papa: l'eucaristia, il Signore rimane al di là del tempo della celebrazione, per stare sempre con noi
    All'Angelus Benedetto XVI ricorda la celebrazione del Corpus Domini. "Commozione" per quanti nelle zone terremotate debbono celebrare la domenica fuori dalle chiese. "Vivo apprezzamento" per i donatori di sangue.



    In evidenza

    CINA - VATICANO
    Nei dialoghi Cina-Santa Sede c’è silenzio sul destino dei preti sotterranei

    Zhao Nanxiong

    Entro la fine dell’anno, tutti i sacerdoti devono registrarsi per ricevere un certificato che permetta loro di esercitare il ministero. Ma la richiesta deve passare attraverso l’Associazione patriottica, i cui statuti sono “incompatibili” con la dottrina cattolica. Molti sacerdoti, ufficiali e non ufficiali, sono in un grande dilemma.


    IRAQ
    Alqosh, nonostante l'Isis la Chiesa festeggia la prima comunione di cento bambini



    Nella festa dell’Assunta l’intera comunità ha partecipato alla funzione, celebrata da Mar Sako. Vicario patriarcale: momento storico per una cittadina di frontiera a lungo minacciata dai jihadisti. Il primate caldeo invita i bambini a “contribuire alla vita della comunità”. A Kirkuk sua beatitudine ha inaugurato una grotta dedicata alla Madonna. 


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®