31 Luglio 2016
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est
  •    - Cina
  •    - Corea del Nord
  •    - Corea del Sud
  •    - Giappone
  •    - Hong Kong
  •    - Macao
  •    - Taiwan

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato


    » 12/07/2012, 00.00

    COREA DEL SUD

    Il governo di Seoul dà ragione alla Chiesa: "Aumentiamo la nostra natalità o spariremo"

    Joseph Yun Li-sun

    Un rapporto dell'Istituto coreano per la Salute e gli affari sociali lancia l'allarme: "Se non arriviamo a un tasso di natalità pari all'1,8 %, siamo destinati a perdere tutto". Sotto accusa il governo, che non sostiene le famiglie e non incentiva la procreazione. Una vittoria per i cattolici, che da sempre combattono contro questi mali.

    Seoul (AsiaNews) - Dopo circa due decenni, il governo sudcoreano riconosce che al Paese serve in maniera urgente una nuova politica a favore delle nascite. Se non aumenta il tasso di natalità, uno dei più bassi al mondo, la Corea rischia infatti di perdere il proprio status di potenza internazionale. È quanto afferma, schierandosi al fianco della Chiesa cattolica, l'Istituto coreano per la salute e gli affari sociali.

    In un documento pubblicato ieri in occasione della Giornata mondiale delle popolazioni, l'Istituto sottolinea: "Abbiamo bisogno di portare il tasso di natalità almeno all'1,8% entro il prossimo decennio, per mantenere la popolazione intorno ai 50 milioni. Soltanto così saremo in grado di mantenere il nostro potere sociale, economico e militare. In caso contrario, siamo costretti a sparire".

    Al momento il tasso di natalità coreano si attesta sull'1,05 %, uno dei più bassi al mondo. Consapevole del rischio insito in questi dati, la Chiesa cattolica è da sempre impegnata in diversi programmi a sostegno della famiglia e della procreazione. Nel Paese i temi legati alla genetica e alla clonazione sono molto sentiti, dato che è qui che sono avvenuti i primi esperimenti legati alla riproduzione di cellule umane.

    Secondo l'Istituto, il problema è che "troppe persone evitano il matrimonio e l'idea di fare figli. Il governo deve mettere in atto un nuovo sistema che fornisca assistenza sanitaria e assicurazioni a coloro che decidono di mettere su famiglia. Serve inoltre un cambiamento della mentalità comune, forse il fattore più preoccupante".

    In Corea del Sud, infatti, la crescita economica e l'affermazione professionale sono divenute il fulcro della vita di quasi tutti gli abitanti. Anche se in leggero aumento rispetto al 2003, l'anno in cui nel Paese quasi non nacquero bambini, i congedi di maternità lo scorso anno sono stati circa 58mila. Questo perché, conclude il rapporto, "pensiamo che sia un male. Invece è un bene".

     

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    19/04/2012 COREA DEL SUD
    Corea, presentato il vademecum del cattolico ecologista
    La Commissione episcopale Giustizia e Pace presenta gli "Insegnamenti cattolici per l'ambiente", una summa del pensiero cattolico sull'ecosistema e sul suo sviluppo. Mons. Ri: "La crisi dell'essere umano colpisce anche la natura, che invece va preservata".

    27/07/2011 COREA
    La Caritas di Seoul invia tonnellate di farina al Nord: “Sono allo stremo”
    L’invio rientra nei limiti imposti dal governo sudcoreano dopo gli attacchi del regime di Pyongyang alle proprie postazioni. La farina sarà consegnata direttamente nelle mani degli abitanti, oramai senza più nulla da mangiare.

    09/11/2010 COREA
    Riconciliazione e aiuti alimentari ai coreani del Nord
    Alluvioni e il braccio di ferro tra il regime di Pyongyang e Seoul, mettono a rischio la vita di milioni di nordcoreani, che passeranno l’inverno senza cibo. Al V Forum per la riconciliazione tra le due Coree, l’arcivescovo di Seoul sfida i laici cattolici ad essere cristiani autentici e ad aiutare i fratelli del Nord nonostante il gelo tra i due governi.

    17/04/2012 COREA DEL SUD
    Religioni coreane: Basta con il nucleare, ci distruggerà
    In concomitanza con il Summit sul disarmo, le maggiori religioni coreane si incontrano per proporre un futuro più etico ed ecologico invece di quello basato sull'energia nucleare: "Scegliamo la vita".

    17/02/2011 COREA DEL SUD
    Aumentano le donazioni d’organi, sulle orme del cardinal Kim
    Il defunto porporato, amatissimo da cattolici e non, aveva iniziato nei primi anni Novanta la propria battaglia a favore degli espianti, fino ad allora un argomento tabù nel Paese. Per il secondo anno di seguito, e a due anni dalla sua morte, le concessioni di donazioni superano le 100mila unità all’anno.



    In evidenza

    POLONIA – CINA – GMG
    I trucchi e le violenze di Pechino per fermare i giovani cinesi alla Gmg

    Vincenzo Faccioli Pintozzi

    Il governo ha bloccato ieri un gruppo di 50 giovani pellegrini, già imbarcati su un aereo diretto a Cracovia. Interrogati per ore all’immigrazione, sono stati “ammoniti” e rimandati a casa con l’ordine di non contattare nessuno all’estero. Nel frattempo, per i luoghi centrali della Giornata mondiale della Gioventù si aggirano “giovani cattolici cinesi”, in gruppi di cinque o sei persone, che hanno il compito di spiare i compatrioti. Lavorano per Istituti culturali o aziende cinesi in Polonia.


    ISLAM-EUROPA
    P. Samir: Terrore islamico in Francia e Germania: crisi dell’integrazione, ma soprattutto crisi della politica

    Samir Khalil Samir

    Il sequestro e l’uccisione di un sacerdote vicino a Rouen (Francia) e i vari attacchi a Würzburg, Monaco, Ansbach (Germania) sono stati compiuti da gente molto giovane e indottrinata con facilità. La Germania era un modello per l’integrazione dei rifugiati. Ma l’islamismo radicale non si lascia assimilare. Esso è sostenuto da Arabia saudita e Qatar. Non c’è altra strada all’integrazione. Ma occorre dire la verità: nel Corano ci sono elementi di guerra e violenza. Ignoranza e perdita di senso morale dei politici occidentali.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®