03/02/2005, 00.00
INDIA - IRAN
Invia ad un amico

In crescita i rapporti energetici fra New Delhi e Teheran

Washington (AsiaNews/Agenzie) - Il ministro indiano del petrolio, Mani Shanker Aiyar, ha dichiarato che il suo paese "sta andando avanti a tutto vapore" nello sviluppo delle relazioni con l'Iran, nonostante vi siano differenze nella comunità mondiale su come comportarsi con Teheran.

Aiyar è negli Stati Uniti per partecipare a una fiera delle industrie petrolifere a Houston, in Texas: "Siamo coscienti, egli ha detto, delle differenze di prospettive nel mondo su come la comunità internazionale deve trattare l'Iran. Noi stiamo andando avanti a tutto vapore per sviluppare relazioni con l'Iran negli idrocarburi". In risposta ad una domanda se ci fossero pressioni americane su come trattare l'Iran alla luce del suo programma nucleare, Aiyar ha poi aggiunto: "Stiamo andando avanti su un fronte molto ampio. Non penso che potremo essere facilmente bloccati". Aiyar ha detto che India e Iran sono impegnati in discussioni relative ad un gasdotto passante attraverso il Pakistan.

In Asia, Cina e India stanno lottando per assicurarsi la sicurezza di approvvigionamenti energetici. Alla richiesta se vi è competizione fra New Delhi e Pechino, il ministro indiano ha dichiarato: "Ho avuto lunghi e dettagliati colloqui con Zhang Xiaoqiang , vice presidente della Commissione nazionale per la riforma e lo sviluppo, che è responsabile del settore idrocarburi in Cina. Ci siamo trovati d'accordo che vi sono molte situazioni dove Cina ed India possono cooperare". Aiyar ha poi aggiunto che "c'è ampio spazio per lavorare insieme piuttosto che entrare in competizione a vicenda. La cooperazione tra India e Cina è ampia e profonda". Ayar ha anche rivelato che sta per formarsi un gruppo di lavoro comune per preparare una sua visita in Cina quest'anno.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Riusciranno le balene grigie a fermare le trivelle?
22/02/2005
“Molto presto” sarà approvato il gasdotto dall’Iran all’India via Pakistan
23/06/2008
L’aiuto necessario di Pechino e il rischio del saccheggio
16/05/2007
Confini marittimi: centinaia di vietnamiti in piazza contro “l’imperialismo” cinese
06/06/2011
Vietnamiti in piazza contro le mire di Pechino nel mar Cinese meridionale
04/06/2011