19 Novembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  •    - Afghanistan
  •    - Bangladesh
  •    - Bhutan
  •    - India
  •    - Nepal
  •    - Pakistan
  •    - Sri Lanka
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 16/01/2006, 00.00

    INDIA

    India: chiesa ed orfanotrofio demoliti per costruire una strada

    Nirmala Carvalho

    La missione cristiana di Ashram è stata demolita per costruire un collegamento con l'aeroporto. "Il problema – dice un responsabile della chiesa - è che non ci è stata offerta un'alternativa. Non sappiamo dove spostarci, dove andremo?"

    Calcutta (AsiaNews) - La missione cristiana "Ashram" a sud di Calcutta è stata demolita ieri per permettere la costruzione di una nuova strada. Oltre alla chiesa protestante la missione comprendeva vari edifici fra cui un orfanotrofio che ospitava 50 persone, 30 bambini e 20 donne. La demolizione è stata autorizzata dalla corte di giustizia per completare un collegamento che era stato cominciato 10 anni fa e che dimezzerà il tempo di percorrenza dall'aeroporto alla parte sud della città.

    Centinaia di fedeli della chiesa protestante hanno tentato di opporsi alla demolizione e si sono scontrati con gli operai dell'Ente per lo sviluppo metropolitano di Calcutta (Esmc). Gli scontri hanno provocato 10 feriti fra cui alcuni bambini. Gli operai dell'Esmc sono entrati nella missione alle 6 di mattina attraverso un cancello posteriore ed hanno iniziato a demolire la struttura. Nel sentire il rumore, tutte le persone sono uscite dalle loro case ed in pochi minuti un gruppo di 100 operai ha cominciato a demolire gli edifici dove viveva la gente. L'orfanotrofio è stato demolito alle 10 di mattina.

    A causa delle proteste gli operai sono stati costretti a sospendere i lavori, ma in pochi minuti la polizia ha placato le rivolte. Anche il  responsabile dell'Ashram, pastore Sukrit Roy, ha tentato di opporsi alla demolizione ma gli operai lo hanno immobilizzato ed hanno continuato il loro lavoro. "Il problema è che non ci è stata offerta nessuna alternativa", ha dichiarato Roy. "Non sappiamo dove spostarci, dove andremo?" L'Esmc ha invece dichiarato di aver preparato un piano di sostituzione, che però sarà assegnato ai proprietari del lotto. I funzionari dell'Ente contestano infatti il diritto di proprietà dell'Ashram.

    Anche la Federazioni giovani Trinamool (Fgt), che hanno una sede vicino alla missione, hanno provato ad intervenire, ma non sono stati in grado di evitare la demolizione a causa dell'intervento della polizia. Pankaj Banerjee, capo del Fgt, ha dichiarato che presenterà il caso al governatore Gopal Krishna Gandhi. Le autorità ecclesiastiche si erano comunque già appellate al governatore, oltre che al premier Buddhadeb Bhattacharjee e alla Consiglio per le minoranze. "Il consiglio per le minoranze aveva risposto che avrebbero preso in considerazione il problema", ha dichiarato Herod Mullick, segretario generale del Bangiya Krishtiya Parisheba, l'organizzazione per la difesa dei cristiani nello Stato. "Ora però hanno fatto questa demolizione: come è possibile?"

    "La demolizione non è stata una novità improvvisa per le autorità ecclesiastiche", dichiara invece Debdas Bhattacharya, capo ingegnere, del traffico e dei trasporti dell'Esmc. "Al contrario, i colloqui durano da moto tempo". "L'anno scorso – continua - hanno fatto diversi appelli per guadagnare tempo. Poi è arrivato Natale. Dopo che venerdì l'Alta corte ha emesso la sentenza, abbiamo deciso di risolvere il problema il prima possibile. Dopo tutto la strada deve essere completata".

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    04/08/2010 INDIA
    Hezuk, il giovane zoroastriano indiano convertito dalla bellezza dell’Eucarestia
    Nato in India in una famiglia di Parsi poi emigrata in Canada, Hezuk racconta ad AsiaNews il suo cammino di fede dalla conversione al cattolicesimo fino alla scoperta della vocazione sacerdotale. Ordinato diacono lo scorso 14 maggio, nel 2011 il giovane diventerà sacerdote nell’arcidiocesi di Ottawa. “Quando ci si innamora di Cristo, Egli prende pieno possesso del tuo cuore. E io non sono mai stato così felice come ora”.

    04/02/2005 india
    Fondamentalisti indù assaltano incontro cristiano

    Accuse contro la presenza dei cristiani in Uttar Pradesh: "Combatteremo contro le vostre conversioni". L'impegno della Chiesa per la promozione umana. 



    28/07/2015 CINA
    “Costruisci e porta la croce”, la risposta dei cristiani alle demolizioni nel Zhejiang
    Una campagna online, condivisa da cattolici e protestanti, invita i fedeli a costruirsi in casa la propria croce e a indossarla ovunque. Una risposta “pacifica e non violenta” alla campagna delle autorità contro il simbolo religioso. Sacerdote cattolico: “Vedremo le croci ovunque nella provincia”.

    21/12/2015 CINA
    Il Pcc vede in Gesù un nemico politico: Ecco perché vuole abbattere i cristiani
    Un pastore protestante spiega la campagna di persecuzione contro i cristiani che il governo di Pechino continua a portare avanti: “Il governo ritiene il cristianesimo un gruppo politico indipendente. La sua organizzazione riflette la definizione di moderna società civile, ed è un’entità sociale indipendente dallo Stato. La chiesa cristiana è un’intermediaria per uno spazio auto-governato, pluralistico e aperto”. La Santa Croce e le chiese “sono espressioni della presenza fisica delle chiese nello spazio pubblico, e ritenute simboli di potere sociale”. Ecco perché le demoliscono.

    12/06/2014 INDIA
    Bhubaneswar, il governo demolisce una chiesa e 30 case cristiane
    La motivazione è l'ampliamento e l'estensione della strada adiacente. Il luogo di culto e le abitazioni sorgevano in una baraccopoli, zona molto povera della città. Per il Global Council of Indian Christians (Gcic) si tratta di "una grave violazione dei diritti umani e un modo per intimorire la comunità cristiana".



    In evidenza

    HONG KONG - CINA - VATICANO
    Messa per un sacerdote sotterraneo defunto. Il card. Zen chiede a Dio la grazia di salvare la Chiesa in Cina e la Santa Sede ‘dal precipizio’

    Li Yuan

    P. Wei Heping, 41 anni, è morto in circostanze misteriose, buttato in un fiume a Taiyuan (Shanxi). Per la polizia egli si è suicidato. Ai familiari non è stato permesso nemmeno di vedere il rapporto dell’autopsia. Per il card. Zen la Santa Sede (che “non è necessariamente il papa”) cerca un compromesso a tutti i costi col governo cinese, rischiando di “svendere la Chiesa fedele”. Giustizia e pace pubblica un libretto su p. Wei, per non dimenticare.


    VATICANO - ITALIA - USA
    Papa: non più la guerra, che ha per frutto la morte, 'la distruzione di noi stessi'



    Francesco nel giorno della Commemorazione dei defunti ha celebrato messa al Cimitero americano di Nettuno. “Quando tante volte nella storia gli uomini pensano di fare una guerra, sono convinti di portare un mondo nuovo, sono convinti di fare una ‘primavera’. E finisce in un inverno, brutto, crudele, con il regno del terrore e la morte”.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®