23 Gennaio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 06/09/2005, 00.00

    INDONESIA

    Indonesia, condannate per proselitismo 3 donne cristiane



    Sono accusate di aver provato a convertire bambini musulmani. Il verdetto emesso dopo 4 mesi di continue minacce di estremisti islamici.

    Jakarta (AsiaNews) – Tre donne cristiane sono state condannate a altrettanti anni di detenzione per "proselitismo". Rebbeca Loanita, Etty Pangesti e Ratna Mala Bangun avrebbero violato la Legge di tutela dell'infanzia del 2002 cercando di convertire bambini musulmani al cristianesimo. La sentenza è stata emessa il 1 settembre scorso dopo 4 mesi di processo, in cui estremisti islamici hanno cercato in ogni modo di intimidire e influenzare i giudici.

    L'accusa alle 3 donne era stata mossa dal cosiddetto Consiglio indonesiano dei Mullah, secondo il quale le imputate avrebbero provato a convertire i bambini durante lo svolgimento dell'Happy Weekend. L'iniziativa prevedeva un fine settimana di canti, giochi e escursioni per i più piccoli ed era rivolta solo ai cristiani. Questo ultimo aspetto è stato evidenziato dalla difesa, ma il tribunale di Indramavu - West Java - non ne ha tenuto conto, affermando che invece erano presenti anche non cristiani.

    A tutte le udienze hanno partecipato numerosi estremisti islamici, che cercavano di intimidire i giudici. Secondo gli avvocati delle donne la sentenza è stata influenzata da costanti minacce e non si basa sulla legge: nessuno dei bambini in questione si è convertito o è stato forzato a partecipare all'iniziativa.

    Gli estremisti hanno persino emesso un comunicato in cui invitavano il tribunale a punire le imputate con la pena capitale. Secondo testimoni oculari, il 1 settembre lo stesso gruppo di fondamentalisti ha portato in aula una bara in cui giurava di seppellire le 3 donne se queste non fossero state condannate. Dopo il pronunciamento della sentenza nell'aula la folla ha gridato. "Allahu akbar" (Dio è grande).

    La difesa ora ha solo una settimana per presentare l'appello a un tribunale di grado superiore.

    La legge di tutela dell'infanzia del 2002 proibisce  l'uso di "inganno, bugie e istigazione" per convertire un bambino a un'altra religione. La sentenza massima prevista è 5 anni di detenzione e una multa di 10.226 dollari Usa. (MS)

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    09/02/2006 INDONESIA
    Indonesia, cade l'ultima speranza per le tre cristiane accusate di proselitismo

    La Corte suprema respinge l'appello delle insegnanti condannate per aver convertito bambini musulmani. Organizzazione cristiana denuncia: contro di loro usate prove e testimoni falsi.



    09/09/2013 INDONESIA
    West Aceh, pastore protestante e quattro cristiani arrestati per proselitismo
    La polizia religiosa ha fermato i cinque per aver cercato di convertire i musulmani della zona. In realtà garantivano istruzione e corsi di recupero. Nemmeno il responsabile dell’Ufficio degli Affari religiosi è sicuro delle accuse. Nella provincia vige la legge islamica e già in passato cristiani protestanti sono stati imprigionati per vicende analoghe.

    16/07/2005 INDONESIA
    Indonesia, migliaia di estremisti islamici contro gli Ahmadi

    A West Java attaccato un edificio della comunità musulmana ritenuta eretica; autorità locali "trasferiscono" i fedeli altrove.



    23/08/2005 INDONESIA
    Gus Dur: "Basta attacchi contro i cristiani"

    L'ex presidente e leader della più grande organizzazione musulmana del Paese si dichiara pronto ad inviare paramilitari nel West Java per difendere i cristiani dagli attacchi dei fondamentalisti.



    05/10/2004 INDONESIA
    Una suora a Sang Timur: "Armi in pugno gli islamici vogliono chiudere la chiesa e la scuola"
    L'arcidiocesi di Jakarta chiede l'intervento del governo per permettere la costruzione della chiesa.



    In evidenza

    EGITTO-LIBANO
    Al Cairo, musulmani e cristiani si incontrano per Gerusalemme, ‘la causa delle cause’

    Fady Noun

    Si è tenuta il 16 e 17 gennaio all’istituto sunnita al-Azhar. Hanno preso parte molte personalità del Libano, fra cui il patriarca maronita Bechara Raï. I mondo arabo diviso fra “complice passività” e “discorsi rumorosi ma inefficaci”. Ex-premier libanese: coordinare le azioni per una maggiore efficienza al servizio di una “identità pluralistica di Gerusalemme” e della “libertà religiosa”. Card. Raï: serve preghiera congiunta, la solidarietà interreligiosa islamico-cristiana in tutto il mondo arabo e sostenere i palestinesi.


    CINA
    Yunnan: fino a 13 anni di prigione per i cristiani accusati di appartenere a una setta apocalittica



    Le setta in questione è quella dei Tre gradi del Servizio, un gruppo pseudo-protestante sotterraneo fondato nell’Henan e diffuso soprattutto nelle campagne. I condannati rivendicano di essere solo cristiani e di non sapere nulla della setta. Gli avvocati difensori minacciati della revoca della loro licenza.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®