Skin ADV
09 Febbraio 2016
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  •    - Brunei
  •    - Cambogia
  •    - Filippine
  •    - Indonesia
  •    - Laos
  •    - Malaysia
  •    - Myanmar
  •    - Singapore
  •    - Tailandia
  •    - Timor Est
  •    - Vietnam
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato


    » 22/09/2005, 00.00

    INDONESIA

    Influenza aviaria: muoiono 2 bambini, Indonesia nella paura



    Jakarta (AsiaNews/Agenzie) – Paura diffusa in Indonesia per una possibile epidemia di influenza aviaria dopo che il virus H5N1 (vettore della malattia) ha ucciso mercoledì altre 4 persone nella capitale: fra i morti vi sono 2 bambini.

    Circa 11 persone sono al momento ricoverate con sintomi influenzali che ricordano quelli dell'influenza aviaria. Ora Jakarta è impegnata nell'evitare un'epidemia, ma la popolazione accusa il governo di aver risposto in maniera troppo lenta 2 anni fa al virus H5N1, quando questo ha iniziato la sua corsa nelle fattorie di pollame dell'arcipelago.

    Il capo del Controllo veterinario nazionale è stato licenziato nei giorni scorsi e sono state annunciate soppressioni in massa di polli nelle aree infette. Circa 44 ospedali annunciano di essere pronti a ricoverare pazienti che presentano i segni dell'influenza ed il governo specifica che farà ricoverare ogni persona sospettata di aver contratto il virus "anche a forza".

    Ieri Siti Fadila Supari, ministro indonesiano della Sanità, ha detto in conferenza stampa: "Se le cose peggiorano, può divenire un'epidemia". Jakarta attende i risultati ufficiali delle autopsie sulle 2 piccole vittime di mercoledì – di 2 e 5 anni – e degli 11 ricoverati. Di questi, 2 hanno mostrato i primi sintomi dopo una visita ad un popolare zoo che "ospitava" l'H5N1 su aquile, pavoni ed altri volatili. Immediata la chiusura della struttura.

    L'influenza aviaria è scoppiata tra i volatili in Asia nel 2003: il virus H5N1 ha ucciso 63 persone, la maggior parte in Vietnam e Thailandia, e costretto alla soppressione di oltre 140 milioni di volatili.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    21/08/2006 INDONESIA
    Influenza aviaria: in Indonesia muoiono madre e figlia

    Timore di un contagio diretto, anche se manca la conferma che pure la figlia avesse il virus. In un villaggio almeno 12 persone ammalate in poche settimane.



    04/04/2006 INDONESIA
    Influenza aviaria: sono occorsi 9 mesi per confermare un contagio in Indonesia

    Per una bambina di 8 anni, deceduta a luglio, la conferma arriva solo ieri. Cresce il timore che i casi di contagio siano più numerosi di quelli ufficiali.



    28/03/2007 INDONESIA
    Ancora tre morti in Indonesia per influenza aviaria
    Le nuove vittime vengono da zone distanti tra loro. Il governo non riesce a controllare il diffondersi della malattia, che ha già fatto 69 morti. Intanto Jakarta raggiunge un accordo con l’Organizzazione mondiale della sanità per fornire di nuovo campioni del virus.

    28/09/2006 INDONESIA
    Influenza aviaria: 52esima vittima in Indonesia

    È un ragazzo della provincia di West Java. Aumentano i timori per un contagio da uomo a uomo: il fratello è morto 4 giorni fa con sintomi del virus H5N1, ma non è stato possibile analizzare il suo sangue.



    08/08/2006 INDONESIA
    A Jakarta la 43ma vittima di influenza aviaria

    L'arcipelago indonesiano supera il Vietnam e diventa il Paese più colpito al mondo.





    In evidenza

    CINA-VATICANO
    Intervista al Papa sulla Cina: entusiasmo e scetticismo fra i cattolici cinesi. Alcuni sacerdoti sotto il torchio della polizia

    Maria Chen

    Giornali e radio di Stato hanno dato notizia dell’intervista di papa Francesco ad Asia Times. Vi è chi sogna che il pontefice possa visitare la Cina al più presto. Sacerdoti sotterranei sotto interrogatorio. Apprezzamenti per “il ramo d’ulivo” teso dal pontefice e per aver sottolineato il valore della cultura cinese. Ma si è scettici verso la risposta della leadership di Pechino. Il dialogo fra Cina e Vaticano non porta a risultati perché vi sono interessi diversi: politici e religiosi. Non avere fretta di stabilire relazioni diplomatiche per non sacrificare la libertà della Chiesa e il sacrificio dei suoi martiri. La Chiesa cinese è in crescita.


    VATICANO-CINA
    Papa Francesco ridice il suo amore alla Cina e a Xi Jinping



    Il pontefice elogia la “saggezza” e la “grandezza” della Cina e fa gli auguri a Xi Jinping per il Nuovo Anno cinese della Scimmia. Non bisogna “temere” la Cina, ma entrare in dialogo con essa per mantenere la pace nel mondo. Avere “misericordia” per il recente passato del Paese e “andare avanti” per cambiare la realtà. Nell’intervista, per scelta del giornalista, non si parla dei dialoghi fra Vaticano e Cina o di temi religiosi.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    Terra Santa Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®