19 Aprile 2014 AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook            

Aiuta AsiaNews | Chi siamo | P.I.M.E. | | Rss | Newsletter




Dona
Il 5 x mille
ai missionari del PIME



mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato
invia ad un amico visualizza per la stampa


» 22/09/2005 07:47
INDONESIA
Influenza aviaria: muoiono 2 bambini, Indonesia nella paura

Jakarta (AsiaNews/Agenzie) – Paura diffusa in Indonesia per una possibile epidemia di influenza aviaria dopo che il virus H5N1 (vettore della malattia) ha ucciso mercoledì altre 4 persone nella capitale: fra i morti vi sono 2 bambini.

Circa 11 persone sono al momento ricoverate con sintomi influenzali che ricordano quelli dell'influenza aviaria. Ora Jakarta è impegnata nell'evitare un'epidemia, ma la popolazione accusa il governo di aver risposto in maniera troppo lenta 2 anni fa al virus H5N1, quando questo ha iniziato la sua corsa nelle fattorie di pollame dell'arcipelago.

Il capo del Controllo veterinario nazionale è stato licenziato nei giorni scorsi e sono state annunciate soppressioni in massa di polli nelle aree infette. Circa 44 ospedali annunciano di essere pronti a ricoverare pazienti che presentano i segni dell'influenza ed il governo specifica che farà ricoverare ogni persona sospettata di aver contratto il virus "anche a forza".

Ieri Siti Fadila Supari, ministro indonesiano della Sanità, ha detto in conferenza stampa: "Se le cose peggiorano, può divenire un'epidemia". Jakarta attende i risultati ufficiali delle autopsie sulle 2 piccole vittime di mercoledì – di 2 e 5 anni – e degli 11 ricoverati. Di questi, 2 hanno mostrato i primi sintomi dopo una visita ad un popolare zoo che "ospitava" l'H5N1 su aquile, pavoni ed altri volatili. Immediata la chiusura della struttura.

L'influenza aviaria è scoppiata tra i volatili in Asia nel 2003: il virus H5N1 ha ucciso 63 persone, la maggior parte in Vietnam e Thailandia, e costretto alla soppressione di oltre 140 milioni di volatili.


invia ad un amico visualizza per la stampa

Vedi anche
21/08/2006 INDONESIA
Influenza aviaria: in Indonesia muoiono madre e figlia
04/04/2006 INDONESIA
Influenza aviaria: sono occorsi 9 mesi per confermare un contagio in Indonesia
28/03/2007 INDONESIA
Ancora tre morti in Indonesia per influenza aviaria
28/09/2006 INDONESIA
Influenza aviaria: 52esima vittima in Indonesia
08/08/2006 INDONESIA
A Jakarta la 43ma vittima di influenza aviaria

In evidenza
ITALIA - ASIA
Pasqua, la vittoria sulla morte e l'impotenza
di Bernardo Cervellera
SIRIA
Gesuita siriano: Mi manchi, p. Frans. Hai ispirato tutti noi
di Tony Homsy*Un giovane sacerdote della Compagnia ricorda la vita e l'operato di p.Frans van der Lugt, ucciso a Homs dopo aver rifiutato di abbandonare la popolazione piagata da fame e guerra: "Ha dato e continua a dare tutto per la Chiesa, per la Siria, per la pace. La sua testimonianza e le sue doti ne hanno fatto un missionario e un testimone del Vangelo eccezionale". Per gentile concessione del "thejesuitpost" (traduzione a cura di AsiaNews).
FRANCIA - IRAQ
Patriarca caldeo: il futuro fosco dei cristiani d'Oriente, ricchezza in via di estinzione per Occidente e Islam
di Mar Louis Raphael I SakoLe guerre in Iraq, Libia e Afghanistan hanno peggiorato la condizione dei popoli, in particolare le minoranze. Le politiche fallimentari promosse dall'Occidente. Cresce il fondamentalismo, la Primavera araba svuotata dagli estremismi. Il ruolo delle autorità musulmane nella tutela di diritti e libertà religiosa. La presenza dei cristiani in Medio oriente è fondamentale per i musulmani.

Dossier

by Giulio Aleni / (a cura di) Gianni Criveller
pp. 176
by Lazzarotto Angelo S.
pp. 528
by Bernardo Cervellera
pp. 240
Copyright © 2003 AsiaNews C.F. 00889190153 Tutti i diritti riservati: è permesso l'uso personale dei contenuti di questo sito web solo a fini non commerciali. L'utilizzo per riprodurre, pubblicare, vendere e distribuire può avvenire solo previo accordo con l'editore. Le foto presenti su AsiaNews.it sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate