30 Aprile 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 03/01/2017, 11.02

    HONG KONG

    Iniziato il processo per corruzione contro l’ex capo dell'esecutivo di Hong Kong



    Donald Tsang Yam-kuen, che ha guidato la città tra il 2005 e il 2012 è accusato di una serie di conflitti di interesse, tra i quali l’affitto gratuito di un appartamento di lusso a Shenzhen. Tsang, che si è dichiarato “non colpevole”, è il funzionario in pensione più alto in grado a essere processato per corruzione.

    Hong Kong (AsiaNews) – E’ iniziato oggi a Hong Kong il processo per corruzione contro Donald Tsang Yam-kuen, capo dell'esecutivo tra il 2005 e il 2012.

    Al Tribunale di primo grado - che si trova ad appena un chilometro dalla sede dalla quale Tsang governava la città – la procura presenterà le accuse, secondo le quali Tsang è coinvolto in una serie di conflitti di interesse, tra i quali l’affitto gratuito di un appartamento di lusso a Shenzhen, nel sud della Cina, dal socio di una società di trasmissione, “Wave Media”, della quale aveva approvato le domande di licenza. Contro Tsang ci sono tre capi di accusa. Quella di corruzione, ai sensi della Prevention of Bribery Ordinance (Ordinanza di prevenzione della corruzione) imputa a Tsang di aver accettare un vantaggio - e cioè il rinnovo e la ristrutturazione dell’attico - come incentivo o ricompensa per un atto compiuto in quanto capo dell'esecutivo.

    Calmo all’apparenza, l'ex capo dell’esecutivo è giunto all'Alta Corte di Admiralty  verso le 8:15 di oggi, più di un'ora prima dell’inizio del suo processo, tenendo per mano (nella foto) sua moglie, Selina Tsang Pou Siu-mei.

    Tsang, che si è dichiarato “non colpevole”, è il funzionario in pensione più alto in grado a essere processato per corruzione a Hong Kong e rischia il carcere, in un caso che ha colpito una città nota per la sua reputazione di onestà.

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    30/03/2012 HONG KONG
    Arrestati i “fratelli del mattone”, crolla il titolo Sun Hung Kai
    La Commissione anti-corruzione ha deciso il fermo di Thomas e Raymond Kwok, ai vertici del più grande gruppo edilizio dell’Asia con una capitalizzazione di 250 miliardi di dollari. Le azioni del gruppo perdono in una sera 5,8 miliardi. Indagato anche l’ex capo dell’esecutivo Donald Tsang.

    22/02/2017 12:10:00 HONG KONG
    Donald Tsang, ex governatore di Hong Kong, condannato a 20 mesi di carcere

    Era accusato di aver ricevuto in dono una casa del valore di 50 milioni di dollari di Hong Kong in cambio della cessione di una licenza per una stazione radio. Lettere di 40 personalità del territorio a sua difesa. La famiglia ricorrerà in appello.



    26/03/2007 HONG KONG – CINA
    Grazie a Pechino, Donald Tsang di nuovo Capo dell’Esecutivo
    Con 649 voti a favore su 795 disponibili, il burocrate scelto da Pechino si è aggiudicato per i prossimi cinque anni la guida del Territorio. Lo sfidante, il democratico Leong, annuncia la sua ricandidatura per il 2012, mentre manifestanti urlano “vergogna” al neo-eletto ed al ristretto sistema che lo ha scelto.

    03/07/2006 Hong Kong
    Hong Kong, contestato il silenzio del capo dell'esecutivo sul suffragio universale

    Alcuni membri del Consiglio legislativo criticano Donald Tsang per il suo atteggiamento nei confronti della marcia pro-suffragio universale del primo luglio scorso. Oltre 58 mila i partecipanti,  la polizia ne dichiara 28 mila.  



    24/03/2005 Hong Kong
    Un nuovo capo dell'esecutivo, ma cosa cambierà?
    Nell'edizione del 20 marzo del Sunday Examiner, il giornale diocesano, il vescovo di Hong Kong dà la sua valutazione sulla rinuncia di Tung Chee-hwa, capo dell'esecutivo.



    In evidenza

    EGITTO – VATICANO
    Papa in Egitto: l’Egitto chiamato a condannare violenza e povertà in Medio Oriente



    Nel discorso alle autorità Francesco sottolinea ruolo e responsabilità del Cairo nel futuro della regione. “Di fronte a uno scenario mondiale delicato e complesso, che fa pensare a quella che ho chiamato una ‘guerra mondiale a pezzi’, occorre affermare che non si può costruire la civiltà senza ripudiare ogni ideologia del male, della violenza e ogni interpretazione estremista che pretende di annullare l’altro e di annientare le diversità manipolando e oltraggiando il Sacro Nome di Dio”.


    ISLAM-VATICANO-EGITTO
    Un musulmano scrive al papa : Caro papa Francesco,..

    Kamel Abderrahmani

    L’ammirazione per la carità mostrata dal pontefice verso i rifugiati musulmani siriani, per il suo spingere all’amore e nel denunciare l’odio. “I nostri ulema non sono così” e non denunciano l’odio di Daesh e non fanno nulla per i cristiani. La richiesta perché nel viaggio in Egitto, spinga il presidente al Sisi e Al Azhar alla riforma dell’islam. Senza di questo Al Azhar rischia di essere l’accademia del fondamentalismo mondiale. Dal nostro amico e collaboratore Kamel Abderrahmani.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®