25 Luglio 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  •    - Arabia Saudita
  •    - Bahrain
  •    - Emirati Arabi Uniti
  •    - Giordania
  •    - Iran
  •    - Iraq
  •    - Israele
  •    - Kuwait
  •    - Libano
  •    - Oman
  •    - Palestina
  •    - Qatar
  •    - Siria
  •    - Turchia
  •    - Yemen
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 23/04/2014, 00.00

    IRAN

    Iran, il presidente Rouhani: Basta discriminazione, uguali diritti e opportunità alle donne



    Il capo di Stato ha parlato al National Forum on Women Shaping Economy and Culture. Egli ha criticato "quelli che considerano una minaccia la presenza delle donne nella società. Secondo le leggi islamiche l'uomo non è il sesso forte e la donna non è quello debole".

    Teheran (AsiaNews/Agenzie) - "Le donne devono godere di uguali opportunità, protezione e diritti sociali degli uomini": a parlare è Hassan Rouhani, presidente dell'Iran, intervenuto al National Forum on Women Shaping Economy and Culture. L'incontro si è tenuto il 20 aprile scorso a Teheran, e i commenti del capo di Stato sono stati trasmessi in diretta sulla televisione nazionale.

    Criticando "quelli che considerano una minaccia la presenza delle donne nella società", il presidente ha detto che nel Paese "non accetteremo la cultura [basata] sulla discriminazione sessuale. Secondo le leggi islamiche, l'uomo non è il sesso forte e la donna non è quello debole".

    Eletto nel giugno 2013, Rouhani è considerato un musulmano moderato. Sin dall'inizio del suo mandato ha cercato di conferire all'Iran un volto più aperto.

    Tuttavia, molte organizzazioni internazionali per i diritti umani accusano il Paese di avere leggi discriminatorie contro le donne. Due giorni prima delle dichiarazioni rilasciate da Rouhani, l'ayatollah Ali Khamenei - guida suprema dell'Iran - ha detto che "l'uguaglianza di genere è uno dei più grandi errori del pensiero occidentale. La giustizia è un diritto, ma l'uguaglianza è a volte giusta, a volte sbagliata".

    Egli ha aggiunto di non opporsi al lavoro per le donne, ma questo non deve confliggere con "la questione principale", che è il ruolo femminile "in casa e nell'ambiente familiare".

     

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    11/07/2017 14:05:00 IRAN
    Teheran: la sfida delle guidatrici iraniane al velo obbligatorio

    Si oppongono al divieto nonostante le multe e i sequestri. Acceso dibattito sullo spazio “privato” o “pubblico” dell’auto. Per il vicecapo della magistratura solo le parti invisibili dell’auto, come il bagagliaio, sono private. Nonostante le restrizioni, le donne sono parte attiva della società.



    21/07/2017 10:39:00 IRAN
    Parlamentari per l’abolizione della legge di cittadinanza che discrimina le donne

    Solo gli uomini possono dare la cittadinanza ai figli e alla coniuge. In questo modo, migliaia di bambini rimangono privi di cittadinanza. I più vulnerabili sono i figli dei rifugiati afghani.



    12/07/2017 13:14:00 ARABIA SAUDITA
    Il Regno saudita apre alla ginnastica per le bambine nelle scuole pubbliche

    Lo ha annunciato il ministero all’istruzione, che precisa che l’introduzione dell’educazione fisica avverrà nel rispetto della sharia. Per i conservatori, essa è “immodesta” e contro la “natura” femminile. Mancano le strutture e le istruttrici. Per superare le reticenze degli oppositori, le autorità saudite sostengono l’argomentazione della salute.



    13/06/2006 iran
    Bastonate e arresti a Teheran per le donne che chiedono uguaglianza di diritti

    La polizie disperde le manifestanti che domandano il bando della poligamia, uguali diritti di custodia dei figli e nel matrimonio, il diritto della donna a lavorare dove vuole e a viaggiare liberamente; un uguale valore alla testimonianza delle donne in tribunale



    10/07/2015 PAKISTAN
    Pakistan: il “crimine” di essere donne e non musulmane
    L’Ong cristiana Centre for Legal Aid Assistance and Settlement (Class) ha organizzato un seminario sulla violenza contro le donne. Nel 2014 solo nel Punjab si sono consumati più di 900 omicidi d’onore, 500 sequestri e oltre 400 stupri di gruppo.



    In evidenza

    CINA-VATICANO
    I 60 anni dell’Associazione patriottica cinese: la Chiesa sottomessa alla politica

    Shan Ren Shen Fu (山人神父)

    Sebbene in tono basso - forse per i dialoghi col Vaticano - è risuonato ancora lo slogan per una Chiesa “autonoma” e “indipendente” (dalla Santa Sede) e sottomessa in tutto alla politica del Partito. I vescovi ufficiali muoiono come “funzionari di Stato”, lontani dai fedeli. Alcuni sono richiesti di iscriversi al Partito che obbliga i suoi membri all’ateismo. Fra i vescovi ufficiali mancano “testimoni”, ma vi sono alcuni “opportunisti”. L'opinione di un sacerdote della Chiesa ufficiale.


    VATICANO
    Papa: appello per “moderazione e dialogo” a Gerusalemme



    All’Angelus Francesco, preoccupato per le violenze in atto nella Città santa, invita a pregare  preghiera “affinché il Signore ispiri a tutti propositi di riconciliazione e di pace”. Il male e il bene sono “intrecciati” in ognuno di noi e non spetta all’uomo distinguere né giudicare.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®