11 Dicembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 27/07/2007, 00.00

    PAKISTAN-INDIA

    Islamabad, sperimentato missile nucleare che può colpire il cuore dell’India



    L’arma può contenere testate atomiche e ha una gittata che le consente di colpire New Delhi. India e Pakistan hanno sottoscritto un accordo di pace quadriennale, ma continuano lo sviluppo della tecnologia bellica nucleare.

    Islamabad (AsiaNews/Agenzie) – Il Pakistan ha sperimentato con successo un missile cruise capace di trasportare testate atomiche e la cui gittata può arrivare a colpire il cuore dell’India, storico rivale del Pakistan. Secondo una nota dell’esercito, grazie al miglioramento della tecnologia alla base del missile Babur – o Haft VII – oggi esso sarebbe in grado di trasportare testate nucleari per una gittata di oltre 700 km: un ulteriore passo in avanti rispetto agli ultimi test avvenuti nel marzo scorso, che i vertici militari celebrano come “un consolidamento della capacità strategica pakistana e un rafforzamento della sicurezza nazionale”.

    Il presidente Musharraf ha “ringraziato” gli scienziati e gli ingegneri coinvolti nel progetto.

    Dal 2002 India e Pakistan hanno avviato una serie di test missilistici, che per poco non sono sfociati nel quarto conflitto fra i due Paesi, rivali per storia e tradizione. Entrambi hanno a disposizione l’atomica e hanno combattuto tre volte dal 1947, anno in cui ottennero l’indipendenza dall’Inghilterra, ad oggi.

    La distanza fra le due capitali, Islamabad e New Delhi è di 680 km, di poco inferiore alla portata del missile che potrebbe così colpire il cuore dell’India. Sebbene i due Paesi abbiano sottoscritto un accordo mirato a ridurre i rischi di incidenti con armi atomiche nel quadro di un programma di pace quadriennale, in entrambi i Paesi continua lo sviluppo della tecnologia bellica legata al nucleare.

    Fra gli accordi sottoscritti vi è anche l’obbligo di avvisare il Paese confinante in caso di test missilistici di questo tipo,

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    11/12/2017 08:42:00 GIAPPONE-NORVEGIA
    Sopravvissuti di Hiroshima al Premio Nobel per la pace contro il nucleare

    Il Premio accettato da Beatrice Fihn, direttore esecutivo dell’Ican (Campagna internazionale per abolire le armi nucleari) e da Setsuko Thurlow, sopravvissuta di Hiroshima. La cerimonia snobbata dagli ambasciatori di Usa, Francia, Gran Bretagna. Il trattato per il bando delle armi nucleari è stato approvato da 122 nazioni, ma non dalle nove potenze nucleari. Finora ha ricevuto solo tre ratificazioni. Il sostegno di papa Francesco.



    11/08/2005 PAKISTAN - INDIA
    India e Pakistan, hotline contro il rischio nucleare

    Ma Islamabad ha appena sperimentato il lancio di un missile cruise.



    21/06/2004 india - pakistan
    Positivi i primi colloqui per ridurre i rischi nucleari

    La Chiesa indiana: cooperare è meglio che odiarsi e distruggere



    19/05/2015 A. SAUDITA - PAKISTAN
    Riyadh guarda al Pakistan per l’acquisto di armi atomiche
    L’Arabia Saudita pronta a rifornirsi di testate nucleari in chiave anti-iraniana. Secondo una fonte Usa è già in vigore un accordo con Islamabad. Crescono i timori per una corsa agli armamenti nella regione, con Egitto e Turchia in prima linea.

    08/07/2017 10:45:00 ONU
    Oltre 100 Paesi votano il bando alle armi nucleari, ma le potenze si ribellano

    Il testo è stato approvato con 122 voti positivi, uno contrario, uno astenuto. Ma nessuno dei nove Paesi nucleari - - Usa, Russia, Cina, Francia, Gran Bretagna, India, Pakistan, Corea del Nord, Israele - ha preso parte alla discussione e al voto. Il sostegno del Vaticano e l’apprezzamento del segretario generale dell’Onu, Guterres.





    In evidenza

    RUSSIA-UCRAINA
    La riconciliazione possibile fra Mosca e Kiev

    Vladimir Rozanskij

    Il Sinodo straordinario per i 100 anni della restaurazione del Patriarcato di Mosca, ha rivolto un appello per il ritorno alla comunione con il Patriarcato di Kiev. La risposta di Filaret , molto positiva,  chiede perdono e offre perdono. Da anni vi sono prevaricazioni, espressioni di odio, sequestri di chiese. L’invasione della Crimea ha acuito la divisione. Il governo ucraino rema contro.


    VATICANO-MYANMAR-BANGLADESH
    Non solo Rohingya: il messaggio di papa Francesco a Myanmar e Bangladesh

    Bernardo Cervellera

    L’informazione troppo concentrata sul “dire/non dire” la parola Rohingya. Il papa evita il tribunale mediatico o la condanna, ma traccia piste costruttive di speranza. Una cittadinanza a parte intera per le decine di etnie e uno sviluppo basato sulla dignità umana. L’unità fra i giovani e le diverse etnie, ammirata da buddisti e musulmani.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®