17 Gennaio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  •    - Arabia Saudita
  •    - Bahrain
  •    - Emirati Arabi Uniti
  •    - Giordania
  •    - Iran
  •    - Iraq
  •    - Israele
  •    - Kuwait
  •    - Libano
  •    - Oman
  •    - Palestina
  •    - Qatar
  •    - Siria
  •    - Turchia
  •    - Yemen
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 28/11/2005, 00.00

    Terra santa

    Israele accusa: l'insediamento di Teofilo III è "un grave errore"



    Contestata la cerimonia di giovedì scorso, celebrata nonostante le obiezioni ufficiali. Per il patriarca Israele si comporta "come l'impero Ottomano".

    Gerusalemme (AsiaNews) – Il governo israeliano ha definito ieri "un grave errore" la cerimonia di intronizzazione con la quale giovedì 24 novembre Teofilo III è stato incoronato nuovo Patriarca greco-ortodosso di Gerusalemme. La definizione è inserita in una replica preliminare alla petizione presentata dal Patriarcato all'Alta Corte di Giustizia di Israele un mese fa.

    Nella petizione Teofilo III chiedeva allo Stato israeliano di riconoscere la sua elezione a Patriarca al posto del deposto Ireneos I, nomina decisa dal Sinodo di Gerusalemme e confermata da quello pan-ortodosso di Istanbul (Costantinopoli). Nella replica di ieri Israele chiama Teofilo "metropolita di Tabor", il suo ruolo prima della nomina patriarcale, mentre Ireneos I è "Sua Beatitudine, il Patriarca greco-ortodosso di Gerusalemme".

    "La petizione di Teofilo III – si legge nel documento – deve essere annullata perché la cerimonia di intronizzazione si è svolta nonostante l'assenza di un verdetto ufficiale della Corte". "Israele – continua – aveva già espresso delle obiezioni sulla questione tramite una lettera scritta dal ministro per gli Affari di Gerusalemme Tzachi Hanegbi di cui il Patriarcato non ha tenuto conto".

    L'ufficio legale del Patriarcato ha risposto definendo l'incoronazione "una cerimonia religiosa, parte dei costumi e delle credenza ortodosse, di cui abbiamo informato in anticipo Israele nonostante fosse una questione puramente interna".

    Il nuovo Patriarca aveva commentato il giorno dopo la sua intronizzazione l'atteggiamento di Israele in un'intervista concessa al quotidiano Haaretz. Per Teofilo, Israele "ricorda l'era in cui regnava l'impero Ottomano, quando il Patriarcato era soggetto alla discrezione arbitraria dei sultani regnanti".

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    25/11/2005 israele - terra santa
    Insediamento di Teofilo III, una nuova strada ai rapporti fra ortodossi e cattolici

    Nonostante le obiezioni ufficiali di Israele la cerimonia si è svolta regolarmente.



    02/12/2005 Terra santa
    Teofilo III "promuove" due arabi nella fraternità del Santo Sepolcro

    Il patriarca greco-ortodosso di Gerusalemme ha proclamato un nuovo vescovo e un nuovo membro del Sinodo, entrambi arabi. "Passo significativo – dice un osservatore – ma bisogna ancora vedere se il patriarcato vuole veramente divenire chiesa locale".



    20/09/2005 TERRA SANTA
    La Giordania riconosce Teofilo III Patriarca greco-ortodosso di Gerusalemme

    A Gerusalemme è giunto il decreto reale con il quale si approva la nomina dell'arcivescovo di Tabor. L'Autorità Palestinese "approva" in modo non ufficiale;Israele tace.



    17/12/2007 TERRA SANTA - ISRAELE
    Dopo più di due anni Israele riconosce il patriarca greco-ortodosso Teofilo III
    Il Patriarca greco-ortodosso era stato eletto dal Sinodo nel 2005, dopo la rimozione di Ireneos I. Il governo israeliano si era rifiutato di riconoscere l’elezione, mettendo in stallo la situazione giuridica del Patriarcato. La Corte Suprema era pronta ad intervenire sulla materia.

    31/05/2005 TERRA SANTA
    Gerusalemme, nominato il curatore del Patriarcato greco-ortodosso
    Si tratta dell'arcivescovo Cornelios, metropolita di Petra. Aristarchos, segretario del Sinodo greco-ortodosso di Gerusalemme, spiega ad AsiaNews le procedure per la nomina del nuovo patriarca.



    In evidenza

    COREA
    La Corea del Nord invierà una delegazione olimpica di alto livello a Pyeongchang



    Dopo due anni di tensioni, il primo incontro fra delegazioni di Nord e Sud Corea. Seoul propone che gli atleti di Nord e Sud marcino fianco a fianco nelle cerimonie di apertura e chiusura dei Giochi (9-25 febbraio 2018).


    VATICANO
    Papa: il rispetto dei diritti di persone e nazioni essenziale per la pace



    Nel discorso ai diplomatici Francesco ha chiesto la soluzione di conflitti – a partire dalla Siria – e tensioni – dalla Corea a Ucraina, Yemen , Sud Sudan e Venezuela – e auspicato accoglienza per i migranti e per gli “scartati”, come i bambini non nati o gli anziani e rispetto per i diritti alla libertà religiosa e di opinione, al lavoro.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®