10/10/2017, 15.31
INDONESIA
Invia ad un amico

Jakarta, in commercio la prima raccolta di canzoni religiose cattoliche

di Mathias Hariyadi

Migliaia di cattolici all’ Unlimited Worship Conference and Charity Concert 2017. I partecipanti hanno potuto assistere a diverse esibizioni musicali e momenti di preghiera. La testimonianza di p. Rob Galea. Al termine della manifestazione un concerto benefico. 

Jakarta (AsiaNews) – I cattolici della capitale indonesiana hanno celebrato la propria fede con preghiere e canti all’ Unlimited Worship Conference and Charity Concert 2017. Durante la manifestazione, il musicista Paschalis Gandhi Suryanata ha presentato My Savior [Il mio salvatore, ndr], la prima raccolta di canzoni religiose cattoliche immessa sul mercato indonesiano.

L’evento, organizzato dall’arcidiocesi di Jakarta, ha visto la partecipazione di oltre 1.800 persone, radunate lo scorso 7 ottobre presso la Kasablanka Hall. La manifestazione ha avuto inizio al mattino e si è conclusa solo verso mezzanotte, giustificando il suo essere “unlimited” [senza limiti, ndr]. I partecipanti hanno potuto assistere a diverse esibizioni musicali e momenti di preghiera, oltre che a racconti su come la fede possa cambiare la vita delle persone che si fanno “strumento di Dio”.

Una delle testimonianze più toccanti è stata quella di p. Rob Galea (foto 2), da Melbourne (Australia). Il giovane sacerdote, originario di Malta, ha raccontato ai presenti come il Signore abbia cambiato in maniera radicale la sua vita, eliminando il “disordine” e rendendolo un “buon messaggero delle Sue opere per l’umanità”.

Da adolescente, p. Rob conduceva una vita dissoluta, segnata da droghe, violenza giovanile e menzogne. Un giorno, egli si è perfino reso protagonista del pestaggio di un malvivente locale, per “il solo desiderio di possedere il suo cappello”. Il rimorso ed il senso di colpa ha trascinato il ragazzo in un profondo stato depressivo, che ha causato anche tentazioni suicide. Dopo aver passato più di sei settimane rinchiuso dentro casa per il timore di mostrarsi in pubblico, un evento inatteso ha dato inizio ad un nuovo capitolo della vita di p. Rob: la partecipazione con suo fratello ad un evento religioso a Malta.

“Questa metanoia [radicale mutamento di pensiero e giudizio, ndr] è stata possibile grazie all’instancabile preghiera di mia madre e al sentimento di amore di cui tutti i familiari mi hanno circondato”, ha dichiarato il sacerdote. Insieme al defunto mons. Joe Grech, nel 2008 egli ha fondato lo Stronger Youth Program e dal 2004 ha messo al servizio della fede le sue doti di musicista e cantante, rilasciando otto progetti musicali.

La sessione notturna della manifestazione ha avuto il suo culmine nel concerto benefico (foto 3), durante il quale numerosi artisti locali hanno proposto decine di canzoni religiose. Tra i musicisti che si sono esibiti e sono stati premiati (foto 4) vi è lo stesso Paschalis Gandhi Suryanata, che ha cantato Forever You’re Loved, primo singolo del suo album.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Esordio nell’hip-hop per un sacerdote sudcoreano: Musica per dare speranza
17/07/2015
Rajasthan, eseguivano canti di Natale: 20 cattolici malmenati per “conversioni forzate”
15/12/2016 08:59
Sichuan, liberato musicista tibetano: era in carcere per aver scritto canzoni patriottiche
27/10/2015
Papa ai nuovi arcivescovi metropoliti: La Chiesa vi vuole uomini di fede, di preghiera, di testimonianza
29/06/2015
Faisalabad: esce il secondo cd di mons. Arshad, per “una società di pace”
27/07/2017 08:59