30/05/2018, 13.48
INDONESIA-INDIA
Invia ad un amico

Jakarta, economia e difesa al centro dell’incontro tra Widodo e Modi

Il presidente indonesiano: “È giunto il momento di avere un partenariato strategico globale, caratterizzato da una cooperazione concreta”. Negli ultimi anni, il volume degli scambi commerciali tra i due Paesi è aumentato in modo notevole fino ad un totale di totale di 18,87 miliardi di dollari Usa. Jakarta chiede a New Delhi di rivedere l’aumento delle tasse sulle importazioni di olio di palma.

Jakarta (AsiaNews/Agenzie) – Il presidente Joko “Jokowi” Widodo ha ricevuto il primo ministro indiano Narendra Modi, alla prima visita di Stato in Indonesia, questa mattina presso il Palazzo presidenziale Merdeka di Jakarta. I due leader hanno tenuto un incontro privato, prima di presenziare una riunione bilaterale durante la quale hanno discusso del partenariato strategico dei loro Paesi, comprese le questioni economiche e di difesa.

Nel suo intervento di apertura all'incontro tra le due delegazioni, Widodo ha dichiarato che la visita di Modi nel Paese è di grande attualità, poiché giunge “in un momento di molte incertezze” per il mondo. “È giunto il momento per noi di avere un partenariato strategico globale, caratterizzato da una cooperazione concreta – ha affermato il presidente indonesiano – Tale cooperazione può essere realizzata solo migliorando il nostro impegno, anche a livello dei leader”. Widodo ha proseguito esprimendo la speranza che Indonesia ed India, nazioni che il prossimo anno celebreranno i 70 anni di relazioni bilaterali, possano rafforzare ancora “una partnership che ha contribuito alla pace ed alla stabilità globali”.

Negli ultimi anni, il volume degli scambi commerciali tra i due Paesi è aumentato in modo notevole. Esso ha registrato un +28,7 nel solo 2017, raggiungendo un valore totale di 18,87 miliardi di dollari Usa. Jakarta ha esportato prodotti, come olio di palma e carbone, per 14,08 miliardi. Le importazioni sono invece ammontate a 4,05 miliardi. L'India è al 16mo posto tra i maggiori investitori in Indonesia, un grande balzo dalla 24ma posizione dell'anno precedente. Per quanto riguarda il turismo, circa 500mila indiani hanno visitato il Paese, con un aumento del 28% rispetto all'anno precedente.

Durante la discussione delle relazioni economiche, il presidente indonesiano ha chiesto al premier indiano di ridurre le tariffe sull’importazione dall'Indonesia dei prodotti derivati dall’olio di palma, di cui il Paese è il primo produttore al mondo. “Prego di Primo ministro Modi di prestare attenzione a tal riguardo”, ha dichiarato Widodo. Lo scorso febbraio, il governo indiano ha aumentato la tassa all'importazione di olio di palma grezzo al 44%, dal 30%. New Delhi ha anche portato al 54% l’imposta sui prodotti a base di olio di palma raffinato, che in precedenza ammontava al 40%.

Secondo l'Associazione indonesiana dei produttori di olio di palma (Gapki), le esportazioni del Paese in India hanno raggiunto i 7,6 milioni di tonnellate nel 2017, in crescita del 32% rispetto al 2016. Nel 2017, il mercato indiano ha rappresentato il 24% del commercio estero del prodotto. L'anno scorso, l'Indonesia ha aumentato le sue esportazioni di olio di palma del 23% su base annua, portandole a 31,05 milioni di tonnellate.

Il ministro coordinatore all’Economia di Jakarta, Darmin Nasution, sottolinea che l'India ha aumentato le tariffe sull'olio di palma tre volte in un anno e mezzo. Ciò ha rappresentato “un pesante fardello” per le esportazioni indonesiane in India, soprattutto alla luce del divieto che lo scorso gennaio il parlamento europeo ha imposto all’uso di olio di palma come biocarburante. La decisione di Bruxelles ha inflitto un duro colpo all’economia indonesiana, causando forti tensioni tra Jakarta e Unione europea (Ue).

Terminato il summit al Palazzo Merdeka, Widodo e Modi si sono diretti al complesso del Monumento Nazionale per inaugurare un festival di aquiloni, organizzato in modo congiunto dal Museo di Jakarta Layang-Layang e dal Museo dell'aquilone di Ahmedabad (Gujarat, India). Nelle prossime ore è previsto che Widodo e Modi visitino anche la Moschea Istiqlal. Domani il premier indiano ripartirà alla volta di Kuala Lumpur, per un breve incontro con il nuovo primo ministro malaysiano Mahathir Mohammad. Modi concluderà poi il suo viaggio nel sud-est asiatico a Singapore, su invito del primo ministro Lee Hsien Loong.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
El Niño e sfruttamento industriale lasciano senz’acqua il Sud est asiatico
13/03/2010
Studiosi Usa: 100mila persone morte per i roghi in Indonesia
21/09/2016 10:07
Kuala Lumpur, agricoltori protestano contro il bando Ue all’olio di palma
17/01/2018 09:00
Modi alla Casa Bianca: investimenti, sicurezza e tecnologia
24/09/2014
Papua, prima visita di un presidente indonesiano nel distretto di Asmat (Video)
14/04/2018 09:51