24 Febbraio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  •    - Brunei
  •    - Cambogia
  •    - Filippine
  •    - Indonesia
  •    - Laos
  •    - Malaysia
  •    - Myanmar
  •    - Singapore
  •    - Tailandia
  •    - Timor Est
  •    - Vietnam
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 18/11/2017, 08.55

    INDONESIA

    Jakarta, i vescovi ricordano l’importate ruolo della Chiesa nella storia d’Indonesia

    Mathias Hariyadi

    Rinnovare il sostegno ai valori nazionali dell’unità e dell’armonia. L’impegno dei cattolici prima e dopo l’indipendenza. Il Vaticano è stato tra le prime nazioni straniere a riconoscere il nuovo Stato. La Chiesa cattolica indonesiana ha contribuito a stabilizzare il Paese. L’opera di mons. Albertus Soegijapranata del vicariato apostolico di Semarang

    Jakarta (AsiaNews) – I vescovi indonesiani ricordano l’importanza del ruolo ricoperto dalla Chiesa cattolica nel processo di unità nazionale, in un periodo in cui si fanno sempre più forti le spinte dei movimenti islamisti.

    Si è concluso ieri a Jakarta l’incontro annuale della Conferenza episcopale (Kwi), che si è svolto tra il 6 ed il 16 novembre scorsi con il tema “L’importanza ed il significato storico della Chiesa cattolica: la chiamata della Chiesa a purificare il mondo”. Durante la conferenza stampa di chiusura dell’evento, mons. Ignatius Suharyo Hardjoatmodjo, arcivescovo di Jakarta e presidente della Kwi, ha descritto ai giornalisti l’impegno dei cattolici nella lotta degli indonesiani per costituirsi nazione.

    Il contributo della Chiesa alla nascita del Paese comincia ben prima dell’indipendenza dal regno dei Paesi Bassi, avvenuta nel 1945. Il 28 ottobre 1928, radunati a Central Jakarta per un congresso, i movimenti nazionalisti giovanili dettero vita al Sumpah Pemuda, il “Giuramento della gioventù indonesiana”. La dichiarazione, nella quale i giovani hanno proclamato l’ideale di “una patria, una nazione una lingua”, ricopre un ruolo di primo piano nei fondamenti politici e filosofici dello Stato. Mons. Suharyo ha ricordato che il primo giorno dello storico Congresso si è svolto nell’edificio della Katholieke Jongelingen Bond, l’Associazione dei giovani cattolici. “La struttura non esiste più, ma al suo posto si erge ora il complesso della cattedrale. Per esser più preciso, nella sua posizione originaria si trova oggi la sala delle funzioni”, dichiara l’arcivescovo di Jakarta.

    In seguito all’indipendenza del Paese, l’impegno della Chiesa cattolica ha assunto anche una rilevanza internazionale. “Il Vaticano – spiega mons. Suharyo – è stato tra le prime nazioni straniere a riconoscere da un punto di vista politico e storico la nascita del nuovo Stato”. La Santa Sede ha istituito la sua rappresentanza a Jakarta già nel 1947 e la nunziatura si trova tuttora a pochi passi dal Palazzo di Stato e dalla cattedrale.

    Negli anni successivi e durante il periodo di “disordini politici” che ha investito la nuova nazione e i suoi leader, il presidente Soekarno ed il suo vice Mohammad Hatta, la Chiesa cattolica indonesiana ha contribuito a stabilizzare il Paese. Significativa è stata l’opera di mons. Albertus Soegijapranata del vicariato apostolico di Semarang, che ha fondato alcuni movimenti e organizzazioni a sostegno della Pancasila, dottrina politica basata sul pluralismo.

    La Conferenza episcopale si impegna per mantenere vivo il ricordo l’importante ruolo dei cattolici nella storia indonesiana e rivolge loro l’invito a rinnovare il proprio sostegno ai valori nazionali dell’unità e dell’armonia. “Questo assume oggi un’importanza sempre maggiore, dal momento che tali valori sono finiti nel mirino di diversi gruppi estremisti, che vorrebbero sostituirli con altri ideali”, spiega mons. Suharyo.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    08/01/2018 12:07:00 INDONESIA
    Arcivescovo di Jakarta: Il 2018, anno dell’Unità contro gli estremismi

    Crescono nel Paese gli episodi di intolleranza religiosa e politica. Lanciati lo slogan ‘Noi siamo Diversi, Noi siamo Indonesia’ e l’immagine di Nostra Signora di Tutte le Etnie. La Chiesa indonesiana è impegnata in numerose iniziative e progetti volti a promuovere e garantire i valori nazionali del pluralismo.



    18/08/2017 15:12:00 INDONESIA
    Jakarta, giorno dell’indipendenza: Widodo difende la multiculturalità

    Nella sessione plenaria della Camera (Dpr Ri), il presidente ed il suo vice Jusuf Kalla indossano i vestiti tradizionali. Con il loro gesto, Widodo e Kalla hanno voluto sedare il disaccordo politico che aveva segnato il loro rapporto. La vicenda giudiziaria dell’ex governatore cristiano di Jakarta, Basuki “Ahok” Tjahaja Purnama era alla base dei dissapori. Il “nuovo nazionalismo” indonesiano ha trovato impulso anche nelle cerimonie ufficiali che si sono svolte in questi giorni.



    28/05/2010 INDONESIA
    Vescovi e parlamentari: libertà religiosa e di pensiero, tesori nazionali in Indonesia
    Una delegazione guidata da Taufik Kiemas ha visitato i prelati nella sede della Conferenza episcopale. Laicità dello Stato, Costituzione e “unità nella diversità” i valori base per combattere il fondamentalismo. Nei prossimi giorni i parlamentari incontreranno anche leader musulmani moderati.

    09/11/2017 12:48:00 INDONESIA
    Jakarta, i vescovi indonesiani per il dialogo interreligioso contro il radicalismo

    Ridurre le tensioni attraverso una comunicazione valida e fondata sul reciproco rispetto. L’esperienza di p. Felix Supranto ed i suoi “tre passi”: impegno, desiderio e rispetto. La socializzazione per vincere le visioni “distorte”. I cattolici invitati ad essere “creativi” e chiamati ad uscire dalla propria “zona di comfort”.



    09/02/2018 13:16:00 INDONESIA
    Pluralisti contro identitari: Negli ‘Anni della politica’, il Paese è diviso

    Il sostegno a religione ed etnia usato dagli estremisti ha diviso gli indonesiani in due schieramenti contrapposti. Il 27 giugno di quest’anno si terranno le elezioni amministrative. Il 17 aprile 2019, i cittadini saranno chiamati al voto nelle elezioni generali per il Presidente ed il parlamento.





    In evidenza

    BANGLADESH
    Snehonir, la ‘Casa della Tenerezza’ per disabili (Foto)



    La struttura nasce 25 anni fa dall’opera delle suore Shanti Rani e dei missionari Pime. A Rajshahi accoglie disabili mentali e fisici, sordomuti, ciechi, orfani, poveri, abbandonati. “Il principio-guida è avviarli alla vita”.


    COREA
    L’abbraccio delle atlete della Corea unita, sconfitte in gara, ma ‘prime’ nella storia



    Oggi hanno perso l’ultima partita conto la Svezia e sono finite al settimo posto. Le lacrime per l’imminente separazione. L’orgoglio della coach canadese: “I politici hanno preso la decisione esecutiva. Le nostre giocatrici e il nostro staff sono quelli che l'hanno fatta funzionare”. Atleta sudcoreana: spero che il nostro Paese sia fiero di noi: era una cosa più grande dell’hockey.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®