23 Gennaio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 20/03/2017, 11.07

    INDONESIA

    Java centrale: mons. Robertus Rubiyatmoko è il nuovo arcivescovo di Semarang

    Mathias Hariyadi

    L’arcidiocesi era vacante dal novembre del 2015. Il nuovo arcivescovo è un docente di diritto canonico e formatore in seminario. Semarang fornisce cura pastorale a più di 404 mila cattolici e 98 parrocchie.

    Jakarta (AsiaNews) – Lo scorso 18 marzo Papa Francesco ha nominato p. Robertus Rubiyatmoko nuovo arcivescovo di Semarang (Java centrale), Indonesia. La sede era rimasta vacante dalla morte del compianto arcivescovo mons. Johannes Pujasumarta, avvenuta nel novembre del 2015.

    P. Robertus Rubiyatmoko, 53 anni, è docente di diritto canonico presso la Facoltà di Teologia dell'Università di Sanata Dharma a Yogyakarta, anch’essa in Java centrale, dove svolge anche il ruolo di formatore nel seminario di St. Paul Major.

    Nato a Sleman (Yogyakarta) il 10 ottobre 1963, p. Rubiyatmoko è entrato nel seminario di St. Peter Canisius Minor, a Mertoyudan. In seguito ha completato i suoi studi filosofici e teologici presso la Pontificia Facoltà di Yogakarta ed è stato ordinato sacerdote il 12 agosto 1992 da mons. Julius Riyadi Darmaatmadja, allora arcivescovo di Semarang.

    Distribuita su una superficie di oltre 21 mila kmq, l’arcidiocesi di Semarang fornisce cura pastorale a più di 404 mila cattolici su una popolazione totale di 22,8 milioni. Sono presenti sul territorio 98 parrocchie, in cui lavorano 399 sacerdoti (203 diocesani e 196 religiosi). L'arcidiocesi conta anche di 221 religiosi, 1162 religiose e 60 seminaristi maggiori.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    22/05/2017 12:26:00 INDONESIA
    Semarang: in 15mila festeggiano il nuovo arcivescovo Robertus Rubiyatmoko (Foto)

    Le celebrazioni sono durate da mezzogiorno a mezzanotte. Le congratulazioni da esponenti della società civile indonesiana di tutte le religioni. Grande gioia e partecipazione. I cattolici indonesiani pregano per l’unità del Paese contro il radicalismo.



    11/11/2015 INDONESIA
    La Chiesa indonesiana piange mons. Pujasumarta, il “vescovo social”
    Il presule, arcivescovo di Semarang, è morto a 65 anni per un cancro ai polmoni. Molto stimato dai fratelli vescovi, era una figura centrale nel cattolicesimo indonesiano. Fu il primo ad intuire le potenzialità comunicative delle nuove tecnologie, da applicare all’evangelizzazione.

    18/03/2017 09:20:00 INDONESIA
    A Yogyakarta la prossima Giornata della gioventù asiatica: in arrivo giovani da 29 Paesi

    Il pluralismo della società indonesiana ha ispirato il tema dell’evento. La Chiesa cattolica in Asia nella vasta varietà di etnie, lingue e culture. Mons. Suharyo: “Tutti i partecipanti capiscano a fondo l’importanza del concetto di unità nella diversità”. Mons. Prapdi: “La diversità è un bene sociale e culturale senza prezzo”.



    26/06/2010 INDONESIA
    Java: esercizi spirituali per ricordare ai sacerdoti l’importanza della preghiera
    Si conclude oggi l’annuale ritiro spirituale dei gesuiti dell’arcidiocesi di Semaran. Per la prima volta hanno partecipato anche i sacerdoti dell’arcidiocesi. Scopo degli esercizi spirituali è stato quello di sottolineare l’importanza della preghiera condivisa con i fedeli, fatto spesso dimenticato dai sacerdoti oberati dall’intenso lavoro pastorale.

    11/11/2005 INDIA
    La benedizione del Papa per il primo ministro dell'Andra Pradesh.

    L'arcivescovo della diocesi di Hyderabad è tornato da Roma con la benedizione del Papa per lo Stato indiano dell'Andra Pradesh e per il primo ministro Rajasekhar Reddy. Il prelato ha parlato con Benedetto XVI della situazione della chiesa in India.





    In evidenza

    CINA-VATICANO
    Il Vaticano domanda ai vescovi legittimi di farsi da parte per lasciare spazio a quelli illegittimi

    John Baptist Lin

    Lo scorso dicembre mons. Pietro Zhuang Jianjian di Shantou (Guangdong) è stato obbligato ad andare a Pechino dove “un prelato straniero” del Vaticano gli ha chiesto di lasciare la cattedra al vescovo illecito Giuseppe Huang Bingzhang. La stessa richiesta gli è stata fatta lo scorso ottobre. Mons. Giuseppe Guo Xijin, vescovo ordinario di Mindong dovrebbe diventare l’ausiliare o il coadiutore del vescovo illecito Vincenzo Zhan Silu. Sinicizzare la Chiesa cinese: sostenere il principio dell’indipendenza e seguire la leadership del Partito comunista.


    VATICANO – PERU'
    Papa in Perù: Giovani, il cuore non si può ‘fotoshoppare’, perché è lì che si gioca l’amore vero



    All’Angelus nella Plaza de Armas, papa Francesco ai giovani di seguire Gesù con tutto se stessi, senza scoraggiarsi, su esempio di san Martino di Porres, il santo meticcio. La preghiera silenziosa per la pace nella Repubblica del Congo. Ai vescovi, l’esempio di san Toribio di Mogrovejo, un infaticabile evangelizzatore: “Oggi lo chiameremmo un vescovo ‘di strada’”. Alle religiose contemplative l’invito a pregare per l’unità della Chiesa peruviana.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®