23/05/2012, 00.00
INDIA
Invia ad un amico

Kerala, sacerdoti cattolici costruiscono nuovi appartamenti per i poveri di Changanassery

di Nirmala Carvalho
La St. Mary di Athirampuzha (rito siro-malabarese) ospiterà sul suo terreno tre palazzine per 21 famiglie. Le persone ne usufruiranno per 15 anni, dietro il pagamento di un affitto simbolico. L’obiettivo è di educare i giovani per renderli autosufficienti. Il progetto è finanziato dai parrocchiani dell’arcidiocesi.

Kottayam (AsiaNews) - La chiesa St. Mary di Athirampuzha (dell'arcidiocesi di rito siro-malabarese di Changanassery, Kerala) costruirà appartamenti per ospitare le famiglie più povere della zona, senza discriminazioni di casta o credo. Per finanziare il progetto, il Daiva Paripalana Bhavan, la Chiesa ha chiesto il contributo libero dei parrocchiani, circa 2.400 famiglie. Gli ospiti delle nuove case pagheranno un affitto simbolico e potranno restarvi per 15 anni, periodo in cui la Chiesa si impegna a educare e istruire i figli, per renderli un domani autosufficienti. Il prossimo 27 maggio (prima domenica di Pentecoste), l'arcivescovo mons. Mar Joseph Perumthottam benedirà l'inizio dei lavori.

Il progetto dovrebbe costare 12 milioni di rupie (circa 170mila euro) e prevede la costruzione di tre palazzine su un terreno di proprietà della St. Mary, per un totale di 21 appartamenti. Ciascuno di questi avrà due camere, una cucina, una sala da pranzo e un terrazzo. Il piano terra ospiterà una cappella e una cucina comune, per radunarsi durante le festività. Passati i 15 anni, la famiglia occupante lascerà il posto a un'altra.

P. Mani Puthiyidam, parroco della chiesa foranea e ideatore del progetto, spiega ad AsiaNews: "Lo scopo fondamentale è di assistere, insieme a tutta la comunità, i ragazzi, per aiutarli a fare delle scelte nuove e creative per il loro futuro. Per questo, i ragazzi del Bhavan andranno a scuola alla St. Aloysius, o alla St. Mary, entrambe gestite dalla Chiesa".

Il sacerdote, che ha conseguito un dottorato alla Pontificia università Gregoriana, aggiunge: "Al momento, abbiamo già ricevuto 50 richieste, che dovremo valutare per selezionare chi ha davvero bisogno. Chiederemo alle famiglie una piccola cifra di affitto, per farli sentire partecipi di questo progetto e per stimolare il rispetto verso se stessi e le cose".

Eretta nel 1887, l'arcidiocesi siro-malabarese di Changanassery ha una popolazione complessiva di circa 9,4 milioni di persone, di cui 385mila (4%) cattolici. In totale conta 267 parrocchie, 575 sacerdoti e 2.700 religiose.

 

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Papa: Grazie alla Chiesa dell'India - e del Kerala - per la sua testimonianza di fede!
24/11/2014
Vescovi del Kerala: il governo aiuti poveri e dalit
20/08/2020 14:36
Il fondatore dei Vincenziani del Kerala verso la santità: p. Varkey Kattarath è Servo di Dio
05/02/2020 09:19
Vescovo siro-malabarese: più attenzione per i migranti indiani nei Paesi Arabi
15/10/2010
Attenti alle conversioni forzate con il ‘love jihad’: la circolare della Chiesa letta alle messe
20/01/2020 09:19