08/04/2017, 09.16
MALAYSIA
Invia ad un amico

Kuala Lumpur, Il parlamento difende le nozze di bambini

Respinto un disegno di legge per criminalizzare il fenomeno.  Shabudin Yahaya: “Le bambine di nove anni ‘fisicamente e spiritualmente’ pronte per il matrimonio”. Secondo la legge islamica, i bambini di età inferiore ai 16 anni possono sposarsi. Un espediente per eludere la condanna per stupro.

Kuala Lumpur (AsiaNews) – Il parlamento malaysiano ha approvato un provvedimento sui reati sessuali contro i minori, respingendo tuttavia un disegno di legge per criminalizzare il fenomeno degli sposi bambini. La proposta di modificare la legge includendo il bando è stata avanzata da Teo Nie Ching, parlamentare dell’opposizione, e ha trovato la resistenza della maggioranza dell’assemblea legislativa del Paese a maggioranza islamica.

Durante il dibattimento in aula lo scorso 4 aprile, Shabudin Yahaya, membro della coalizione Barisan Nasional, ha sostenuto che le bambine di nove anni sono “fisicamente e spiritualmente” pronte per il matrimonio. Nel suo intervento, il parlamentare ha dichiarato: “Le ragazzine raggiungono la pubertà all'età di nove o 12 anni. E in quel momento, il loro corpo è già simile a quello delle 18enni. Quindi, fisicamente e spiritualmente, per la ragazza non vi è alcun ostacolo a sposarsi”.

Nella sua arringa, Shabudin Yahaya ha anche detto che non c'è “nulla di male” se la vittima di uno stupro sposa il suo stupratore, per non dover affrontare un “futuro tetro”. Le affermazioni del parlamentare hanno suscitato indignazione e alcuni politici dell’opposizione ne hanno chiesto le dimissioni. In una dichiarazione rilasciata ieri, Shabudin ha affermato che le sue osservazioni sono state riportate fuori contesto, e che il matrimonio non rappresenta un “espediente per legalizzare lo stupro”. Egli ha poi concluso che respingere la proposta di vietare i matrimoni tra bambini era doveroso poiché in contrasto con le disposizioni della sharia, la legge islamica.

Per il diritto civile malaysiano e la legge islamica, ragazze e ragazzi di età inferiore ai 18 anni possono sposarsi. Il diritto civile stabilisce l'età minima del matrimonio a 18 anni, ma dai 16 si può essere sposati con il permesso del governatore dello Stato di residenza. Secondo la legge islamica, i bambini di età inferiore ai 16 anni possono sposarsi se i tribunali della Sharia lo permettono.

La legge approvata il 4 marzo criminalizza gli approcci fisici nei confronti dei minori e rafforza le condanne per la produzione, il possesso e la distribuzione di materiale pedopornografico. Tuttavia, essa non fa menzione del matrimonio precoce. I critici sostengono che in questo modo i trasgressori sfruttano l'assenza di un divieto di matrimoni tra bambini per eludere la condanna per stupro. La violenza coniugale non è infatti un crimine, per la legge islamica e per la Malaysia. Nel corso degli anni, ci sono stati diversi casi di stupratori che hanno sposato la loro vittima, comprese ragazze sotto i 18 anni, per evitare il processo.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Attivisti pakistani: La legge contro i matrimoni infantili va approvata
27/05/2019 12:33
Bangladesh, Giustizia e pace condanna la nuova legge sui matrimoni minorili
02/03/2017 15:17
Perdere l’infanzia e la scuola: i matrimoni minorili in Bangladesh
06/12/2016 12:23
Rita, scappata dal marito cinese. La costringeva alla prostituzione
24/06/2019 16:13
Spose pakistane scappano da mariti cinesi: gestivano un bordello
21/05/2019 11:28