04/04/2017, 15.20
INDIA

L’arcidiocesi di Goa e Daman si prepara al centenario delle apparizioni di Fatima

di Purushottam Nayak

La prima apparizione della Madonna avvenne il 13 maggio 1917; le successive quattro fino al 13 ottobre dello stesso anno. L’arcidiocesi indiana ha organizzato celebrazioni speciali per tutto il centenario, e in particolare nelle cinque date che ricordano le apparizioni. Il messaggio di Fatima è ancora attuale. L’importanza della penitenza per santificare la vita cristiana.

Panaji (AsiaNews) – Tutto pronto per le celebrazioni del centenario delle apparizioni di Fatima. Lo comunica la diocesi di Goa e Daman in India, che il prossimo 13 maggio festeggerà con cerimonie speciali la festa di Nostra Signora di Fatima, apparsa per la prima volta nel 1917 ai pastorelli Lucia, Giacinta e Francisco. Mons. Filipe Neri Ferrao, arcivescovo della diocesi, afferma che tutta la comunità cattolica locale è pronta “per unirsi con tutto il cuore alle celebrazioni, così care alla Chiesa in tutto il mondo, e a impegnarsi di nuovo a vivere il messaggio di Fatima, che ci conduce all’essenza del messaggio del Vangelo, chiamandoci ad una conversione genuina del cuore e alla pratica della preghiera e della penitenza”.

L’arcivescovo ritiene che l’apparizione della Vergine sia “senza dubbio la più profetica delle apparizioni moderne”. Per questo egli invita “i nostri pastori, rettori di istituzioni e capi delle comunità religiose a incoraggiare coloro che sono sotto la propria cura a partecipare in modo attivo alle varie attività pastorali e programmi devozionali organizzati dall’unità di Goa del World Apostolate of Fatima”.

L’International World Apostolate of Fatima (Waf) è un’organizzazione approvata dalla Santa Sede nel 2005. Insieme all’Asian Regional Centre e all’Indian National Centre – in collaborazione con l’arcidiocesi – ha stabilito una serie di attività pastorali da compiersi durante tutto l’anno. Tra queste, la cosiddetta “comunione di riparazione ogni primo sabato”: il percorso comprende momenti di penitenza e preghiera, la confessione, la comunione, la recita delle cinque decine del Rosario, “facendo appello al cuore immacolato di Maria con l’intenzione sincera della remissione dei peccati”.

Celcio Dias, vice presidente di Waf Goa, afferma che il motivo dei cinque sabati è da rintracciare “nelle cinque offese e blasfemie contro la Madre: contro l’immacolata concezione; la sua verginità; la sua divina maternità; di coloro che incoraggiano in modo aperto l’oltraggio al suo cuore e alla sua immagine sacra”. La diocesi promuove la recita del Rosario in tutte le chiese e le cappelle, dal 13 maggio al 13 ottobre, a marcare gli stessi giorni in cui la Vergine nel 1917 diede appuntamento ai tre pastorelli portoghesi.

L’arcidiocesi, tramite una circolare, sostiene che il messaggio di Fatima è valido anche ai giorni nostri, perché “Fatima mostra alla nostra società moderna il bisogno della conversione del cuore umano […] A Fatima i pastorelli hanno contemplato la Santissima Trinità attraverso il cuore immacolato di Maria e sono stati trasformati da questa esperienza di amore perché sono stati immersi in Dio come in un oceano di infinito amore, grazia e misericordia”.

Il mistero di Dio, continua la nota ufficiale, “si contempla attraverso la preghiera. Coloro che vogliono crescere nella propria vita spirituale devono mettere in pratica la preghiera della meditazione”. La mancanza di preghiera è proprio “la causa dell’attuale crisi spirituale e morale che assale il mondo di oggi”. Ma non basta solo la preghiera, serve anche fare penitenza e sacrifici. “È possibile essere santi – conclude la nota dell’arcidiocesi –, vivere la gioia di Dio e la pace sulla terra attraverso l’offerta quotidiana dei nostri doveri al sacro cuore di Gesù e al cuore immacolato di Maria. Questa è la via per santificare le nostre vite e offrire la testimonianza della nostra fede cristiana al prossimo”.

Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Papa Francesco: Alla Madonna di Fatima i fiori più belli, i fratelli e sorelle di tutto il mondo redenti dal suo sangue
11/05/2017 08:23
La Vang, oltre 100mila pellegrini al santuario delle apparizioni
23/08/2017 11:36
Belgaum, migliaia in festa per il centenario delle apparizioni di Fatima
18/10/2017 12:59
Karjat, 3mila cattolici e non al centenario di Fatima. Card. Gracias: Pregate per la pace (Foto)
15/05/2017 08:38
Mons. Dell’Oro: la Madonna di Fatima a Karaganda, terra dei lager sovietici
11/05/2017 11:23