12 Dicembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  •    - Afghanistan
  •    - Bangladesh
  •    - Bhutan
  •    - India
  •    - Nepal
  •    - Pakistan
  •    - Sri Lanka
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 27/09/2017, 12.02

    INDIA

    L’avvocato Colin Gonsalves premiato con il ‘Right Livelihood’



    Il legale indiano si occupa di cause di pubblico interesse davanti ai giudici della Corte suprema. Nel 2001 ha ottenuto pasti gratuiti per tutti gli scolari. Nel 2016 ha denunciato i processi irrisolti nelle violenze di Kandhamal. Il riconoscimento è conosciuto con il nome di “Nobel alternativo”.

    Mumbai (AsiaNews) – L’avvocato indiano Colin Gonsalves, tra i più quotati difensori dei diritti umani della sua generazione, è stato insignito del prestigioso riconoscimento “Right Livelihood Award”, conosciuto come il “Nobel alternativo”. Egli è stato scelto tra i vincitori dell’edizione 2017 per “l’instancabile e innovativo uso delle controversie di interesse pubblico da più di 30 anni per assicurare i diritti umani fondamentali ai cittadini più emarginati e vulnerabili in India”. Ad AsiaNews l’avvocato afferma: “Siamo onorati di ricevere questo premio. Lo accogliamo sapendo che esso è per il contributo di migliaia di Ong e movimenti sociali nel Paese. Il nostro lavoro insieme ci ha portato a questa gratificazione. È per loro conto che lo accettiamo”.

    Il premio è stato istituito nel 1980 dallo scrittore e parlamentare europeo Jakob von Uexkull per “onorare e sostenere individui coraggiosi e organizzazioni che offrono soluzioni visionarie ed esemplari alle cause profonde dei problemi globali”. Ad oggi, la fondazione del filantropo svedese ha insignito 170 importanti personalità in 69 Paesi. Ai quattro premiati di quest’anno – oltre all’avv. Gonsalves, l’avvocato ambientalista statunitense Robert Bilott, la giornalista azera Khadija Ismayilova e l’etiope Yetnebersh Nigussie, avvocato non vedente – vanno tre milioni di corone svedesi [oltre 312 mila euro], ripartiti in parti uguali.

    Gonsalves è avvocato esperto presso la Corte suprema dell’India e fondatore della Human Rights Law Network (Hrln), una rete di avvocati indiani che si occupano di cause di pubblico interesse. Tra i clienti del legale, le fasce più svantaggiate della popolazione indiana: lavoratori schiavi, minoranze etniche e religiose, rifugiati, abitanti delle baraccopoli, donne e poveri.

    Una delle sue cause più famose è stata il “Right to Food” del 2001, con cui la Corte suprema ha istituito il pranzo gratuito per tutti gli scolari e ha stabilito una sovvenzione di grano per oltre 400 milioni di indiani che vivono al di sotto della soglia di povertà.

    Nel 1996 Gonsalves ha difeso una hostess cattolica che era stata licenziata dalla compagnia aerea per cui lavorava per essersi rifiutata di abortire il terzo figlio. La donna, impiegata da oltre 10 anni in Air India, si era opposta all’interruzione di gravidanza perché “contro la mia fede cattolica e la morale”. Lo scorso anno l’avvocato ha portato davanti ai giudici del Tribunale supremo il caso delle indagini irrisolte per le violenze di Kandhamal, i cui processi si sono chiusi con un nulla di fatto. “Siamo soddisfatti solo in parte – afferma – perché la Corte suprema ha dato qualche risarcimento, ma molto parziale”.

    (Ha collaborato Nirmala Carvalho)

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    29/09/2006 INDIA
    Premiata una cristiana del Tamil Nadu: lotta a favore delle donne dalit

    Intervista a Ruth Manorama, cristiana del Tamil Nadu, vincitrice del Nobel Alternativo per il suo impegno a favore dello sviluppo delle donne fuori casta in India: "Vivono nella totale assenza di dignità umana, oppresse ed emarginate, ho voluto combattere per assicurare loro maggiori diritti".



    10/10/2017 12:13:00 PAKISTAN
    Scomparso l’ex avvocato di Asia Bibi, 'lottatore per le minoranze'

    Choudry Naeem Shakir aveva 73 anni ed era malato da tempo. È uno degli esponenti socialisti più illustri del suo Paese. Asia Bibi vincitrice del Premio Sakharov per la libertà di pensiero 2017, ma “lei nemmeno lo sa”. Messaggi di cordoglio di cristiani e musulmani.



    22/10/2010 INDIA
    India, dove il micro-credito spinge al suicidio
    Il sistema, ideato e lanciato dal Nobel Yunus, si è trasformato in un sistema di sfruttamento feroce, dove gli agenti di riscossione spingono i debitori a uccidersi per recuperare (grazie a un fondo assicurativo) l’intera somma prestata. In un mese e mezzo, 45 suicidi accertati dallo Stato. La condanna di un attivista: “Un sistema peggiore di quello nazista”.

    26/09/2014 SRI LANKA
    "Nobel Alternativo", vince lo srilankese cattolico Basil Fernando
    Il membro dell'Asian Human Rights Commission è stato insignito del Right Livelihood Award 2014. Premiato "il suo instancabile e notevole lavoro di sostegno e il suo documentare il miglioramento dei diritti umani in Asia".

    27/04/2006 Stati Uniti – Cina
    Washington: "Pechino fermi la persecuzione contro Gao Zhisheng"

    Il Congresso americano chiede al governo cinese di "ridare tutte le licenze necessarie all'ufficio di Gao per continuare la sua attività di avvocato" ed "una revisione del sistema legale".





    In evidenza

    RUSSIA-UCRAINA
    La riconciliazione possibile fra Mosca e Kiev

    Vladimir Rozanskij

    Il Sinodo straordinario per i 100 anni della restaurazione del Patriarcato di Mosca, ha rivolto un appello per il ritorno alla comunione con il Patriarcato di Kiev. La risposta di Filaret , molto positiva,  chiede perdono e offre perdono. Da anni vi sono prevaricazioni, espressioni di odio, sequestri di chiese. L’invasione della Crimea ha acuito la divisione. Il governo ucraino rema contro.


    VATICANO-MYANMAR-BANGLADESH
    Non solo Rohingya: il messaggio di papa Francesco a Myanmar e Bangladesh

    Bernardo Cervellera

    L’informazione troppo concentrata sul “dire/non dire” la parola Rohingya. Il papa evita il tribunale mediatico o la condanna, ma traccia piste costruttive di speranza. Una cittadinanza a parte intera per le decine di etnie e uno sviluppo basato sulla dignità umana. L’unità fra i giovani e le diverse etnie, ammirata da buddisti e musulmani.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®