29/01/2013, 00.00
INDONESIA
Invia ad un amico

La Chiesa indonesiana festeggia 33 nuovi diaconi, futuri sacerdoti

di Mathias Hariyadi
Le cerimonie sono avvenute a Bekasi e Yogyakarta. Fra i neo diaconi vi sono diverse vocazioni adulte, un fenomeno recente e sempre più diffuso. Nel contesto delle cerimonie, l’arcivescovo di Jakarta mons. Ignatius Suharyo ha celebrato i 37 anni di sacerdozio; per il prelato “un vero dono”.

Jakarta (AsiaNews) - A testimonianza della vitalità della Chiesa indonesiana, foriera di vocazioni in molti casi anche adulte, nei giorni scorsi sono stati ordinati 33 nuovi diaconi, che fra sei mesi - secondo una pratica comune nel Paese - riceveranno il sacerdozio. Le cerimonie di imposizione del primo grado dell'Ordine sacro sono avvenute a Bekasi e a Yogyakarta; nel primo caso, sono inoltre coincise con i festeggiamenti per i 37 anni di sacerdozio dell'arcivescovo di Jakarta mons. Ignatius Suharyo.

La parrocchia di Pulogebang (reggenza di Bekasi, provincia di West Java) ha ospitato l'ordinazione di nove diaconi, avvenuta la scorsa settimana. Il rito è stato presieduto da mons. Suharyo e, secondo una tradizione ormai consolidata negli ultimi decenni, essa è avvenuta in una chiesa locale e non nella cattedrale della capitale.

La scelta cade sulle singole parrocchie, spiegano fonti cattoliche locali, per rinsaldare il legame sul territorio fra i vertici della Chiesa e i fedeli, mostrando loro la necessità di nuove vocazioni e di numerosi sacerdoti al servizio della comunità; oltre che diventare "occasione di incontro, confronto e di festa" per i futuri diaconi. L. Suryoto, ex seminarista di East Jakarta, aggiunge che si è trattato di una doppia festa, con i 37 anni di sacerdozio dell'arcivescovo di Jakarta: "Per lui - afferma - si è trattato di un vero e proprio dono".

L'ordinazione degli altri 24 neo diaconi - che riceveranno il sacerdozio fra giugno e luglio - è invece avvenuta a Yogyakarta, nello Java centrale, per mano dell'arcivescovo di Semarang mons. Johannes Pujasumarta. Essi appartengono a diverse congregazioni attive nella zona, mentre nove di loro sono diocesani e provengono da Semarang (8) e Purwokerto (1).

In Indonesia, nazione musulmana più popolosa al mondo, i cattolici sono una piccola minoranza composta da circa sette milioni di persone, pari al 3% circa della popolazione totale. Nella sola arcidiocesi di Jakarta, i fedeli raggiungono il 3,6% della popolazione. Le vocazioni al sacerdozio, in special modo in età adulta, restano ancora "molto alte". Una decina di anni fa i gesuiti hanno aperto le porte del noviziato anche agli adulti, accogliendo moltissimi trentenni decisi a dedicare "interamente" la vita a Cristo. In seguito, molti altri istituti hanno compiuto una scelta analoga, avviando seminari e classi speciali da affiancare ai tradizionali seminari.

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Yogyakarta, ordinati cinque nuovi sacerdoti gesuiti
26/07/2018 12:16
Lampung, Central Java e Kalimantan: cattolici in festa per 20 ordinazioni in una settimana (Foto-Video)
30/06/2018 11:25
Gerusalemme, ordinati cinque diaconi salesiani nella Basilica del Getsemani
18/06/2018 11:51
La Chiesa indiana ha i suoi primi diaconi permanenti sposati
24/01/2006
Bogor, il nunzio apostolico ordina 12 sacerdoti e diaconi: preghiera e servizio alla comunità
20/12/2014