05/05/2008, 00.00
PAKISTAN
Invia ad un amico

La Chiesa lancia a Lahore un corso per “formare alla pace”

di Qaiser Felix
La Commissione nazionale giustizia e pace inaugura il programma di educazione alla pace, a cui partecipano cristiani e musulmani. Lo scopo è quello di dare una possibilità al dialogo, dopo anni di scontri violenti.
Lahore (AsiaNews) – Un programma di educazione alla pace, per fermare l’aumento dell’intolleranza, la violenza e l’estremismo in un Paese che ha soltanto bisogno di armonia. È lo scopo della Commissione episcopale giustizia e pace, che ha lanciato nei giorni scorsi l'iniziativa a Lahore.
 
Alla prima fase del progetto, dedicata alla pace di tutti i giorni, hanno partecipato 34 persone, di cui dieci musulmani. L’arcivescovo di Lahore, mons. Lawrence John Saldanha, ha accolto i partecipanti nella cattedrale, e li ha invitati a dedicarsi alla giustizia ed al dialogo.
 
Il direttore nazionale della Commissione, p. Emmanuel Yousaf, spiega: “Cerchiamo di promuovere una via pacifica alla trasformazione sociale ed alla stabilità di alcune zone del nostro Paese come il Punjab, il Sindh e la Provincia di nord-ovest. I partecipanti amano la pace, e questa è l’unica arma contro il declino del Pakistan”.
 
Peter Jacob, segretario generale della Commissione, aggiunge: “La violenza ha lasciato il suo segno nella nostra società. Ora è il momento di vedere cosa può dare la pace: il dialogo e la non violenza sono alla base di ogni insegnamento religioso, e noi dobbiamo mettere in pratica ciò che dice la nostra coscienza”.
Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Poso, violenze anticristiane: estremisti incendiano una chiesa protestante
23/10/2012
Lahore, Movimento per la tolleranza in sciopero della fame contro le leggi sulla blasfemia
10/03/2018 11:59
Lahore, i giovani discutono di conflitti tra le tradizioni religiose
06/05/2019 16:11
Lahore: L’iftar, un momento per creare ‘ponti’
23/05/2019 10:27
Papa: Dove non c'è misericordia non c'è giustizia, anche nella Chiesa
23/03/2015