Skin ADV
09 Febbraio 2016
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato


    » 26/04/2007, 00.00

    CINA - GIAPPONE

    La Cina è ora il primo partner commerciale del Giappone



    A marzo gli scambi tra i due Paesi hanno superato quelli di Tokyo con gli Stati Uniti. La vicinanza, l’interesse di Tokyo per il lavoro a basso costo e l’immenso mercato cinese e quello di Pechino per gli investimenti e gli impianti ecologici giapponesi, fanno prevedere una stabile “alleanza” commerciale.

    Pechino (AsiaNews/Agenzie) – La Cina ha superato gli Stati Uniti come primo partner commerciale del Giappone. Analisti osservano che i rapporti tra le due potenze possono solo aumentare, considerati gli attuali buoni rapporti politici, dopo anni di contrasti.

    Gli scambi bilaterali sono stati di 25,43 trilioni di yen (210 miliardi di dollari) dall’aprile 2006 al marzo 2007. La Cina insieme a Hong Kong aveva già superato gli Stati Uniti dal 2004, ma ora il dato è riferito alla sola Cina. Nel 2006 sono aumentate del 21,2% le esportazioni dal Giappone, specie per i componenti elettronici. Le importazioni dalla Cina sono salite del 13%, specie per gli indumenti.

    Le relazioni tra i due Paesi sono state problematiche negli ultimi anni e sono migliorate solo nell’ottobre 2006 con la visita a Pechino del premier nipponico Shinzo Abe, seguita dal viaggio del premier Wen Jiabao a Tokyo questo mese.

    Denis Kawan, esperto economico di Hong Kong, osserva che “le ditte giapponesi hanno trasferito in Cina i loro impianti ed ora vi esportano i semiconduttori o altri componenti dove sono assemblati nel prodotto finale e poi riportati in Giappone o venduti altrove”. “La Cina sta anche diventando il maggiore consumatore dei prodotti giapponesi. Le due economie sono sempre più interdipendenti”.

    Esperti osservano che questa collaborazione economica può solo aumentare, anche perché Tokyo trae vantaggio dal basso costo del lavoro e dall’immenso mercato cinese, mentre Pechino ha necessità di investimenti esteri ma anche di fabbriche che non inquinino e il Giappone è leader nel settore. Si configura una vera alleanza commerciale, con reciproco vantaggio contro la concorrenza di Stati Uniti ed Europa.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    07/05/2007 COREA DEL SUD
    Seoul vuole essere “perno di unione tra Europa, Usa e Asia”
    Iniziano oggi i colloqui per creare una zona di libero scambio commerciale con i 27 Paesi dell’Ue. L’Europa è già il secondo partner commerciale e la prima fonte di investimenti esteri. Seoul vuole aumentare l’esportazione di auto, prodotti tessili ed elettronici, come pure nei settori chimico e farmaceutico.

    10/08/2011 CINA
    La crisi mondiale non colpisce ancora l’export cinese, record a luglio
    Surplus di 31,5 miliardi di dollari negli scambi commerciali con l’estero, record da 2 anni; apprezzamento dello yuan, un record da 17 anni. Ma si prevede che la crisi globale colpirà le esportazioni dei prossimi mesi. Pechino si dice pronta a cambiare le sue “priorità economiche”, ma chiede un controllo mondiale sui singoli Paesi.

    18/06/2008 CINA - STATI UNITI
    Pechino promette un apprezzamento dello yuan, "a tempi appropriati"
    Scarsi risultati dai colloqui in corso ad Annapolis, dominati da dichiarazioni di intenti. Pechino assicura che la sua moneta continuerà a rivalutarsi, mentre si discute di sicurezza energetica e sviluppo industriale rispettoso dell’ambiente.

    17/06/2008 CINA - STATI UNITI
    Inizia il quarto Dialogo strategico economico tra Washington e Pechino
    Si attendono risultati concreti in materia di accesso ai rispettivi mercati e commercio, ma si discuterà pure di energia e valuta. Intanto conclusi accordi per 13,6 miliardi tra ditte dei due Stati. La “discreta” insistenza di Pechino per far venire Bush alle Olimpiad. Yuan record sul dollaro.

    19/06/2008 CINA - STATI UNITI
    Pechino e Washington soddisfatti di “fare affari” e “rinviare” le decisioni
    I due Paesi vogliono concordare un trattato bilaterale sul commercio e sviluppare energie alternative e rispettose dell’ambiente. Elogi reciproci e soddisfazione per la rivalutazione dello yuan. Intanto sono stati conclusi affari per 13,8 miliardi e Pechino annuncia la presenza di Bush alle Olimpiadi.



    In evidenza

    RUSSIA - VATICANO
    Il Patriarca Kirill e la Chiesa russa che papa Francesco incontrerà

    Ieromonaco Ioann

    Il capo della Chiesa russo-ortodossa, che incontrerà il pontefice a Cuba il 12 febbraio prossimo, sta trasformando le sue comunità offrendo vescovi sempre più giovani e una curia funzionale. L’ispirazione del modello cattolico e l'eredità di Nikodim. Il rischio della burocratizzazione e del ripiegamento su se stessi.


    RUSSIA-VATICANO
    Francesco e Kirill, una Santa Alleanza per il futuro dei cristiani e del mondo

    Vladimir Rozanskij

    L’incontro fra il papa e il patriarca di Mosca era desiderato da Kirill da molto tempo. Atteso ai tempi di Giovanni Paolo II; sperato ai tempi di Benedetto XVI, si compie ora. Cattolici e ortodossi di fronte alle stesse sfide della persecuzione e del relativismo. Il freno del nazionalismo ortodosso, sostenuto da Putin. La crisi in Medio oriente e il rischio di isolamento della Russia spingono alla collaborazione.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    Terra Santa Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®