04/07/2019, 09.03
TAIWAN-VATICANO
Invia ad un amico

‘La Luce del mondo’: una mostra di pittori contemporanei da Taiwan

Da ieri fino all’aprile 2020 sono esposte 23 opere di 21 artisti. La mostra ha già toccato New York e che dopo Roma e la Città del Vaticano, andrà in diverse capitali dell’Asia, fra cui Tokyo. L’ambasciatore Matthew Lee: “La ‘Cultura dell’incontro’ fortemente promossa da papa Francesco è stata una delle maggiori fonti di ispirazione nell’organizzare questa esposizione”. Card. Ravasi: La luce di Dio e la luce interiore dell’artista.

Città del Vaticano (AsiaNews) – Ampie tele in cui il colore è steso con le spatole, come negli espressionisti astratti; quadri con nature morte – cibi cinesi e frutta esotica – accurati e nitidi come antichi quadri fiamminghi; intarsi colorati e disegni su legno che rievocano l’arte delle antiche tribù dell’isola, mostrando una possibile riconciliazione con la natura. È lo spettacolo che si manifesta nella mostra di 21 pittori contemporanei taiwanesi apertasi ieri presso l’ambasciata della Repubblica di Cina (Taiwan), in via della Conciliazione 4/D a Roma e che rimarrà aperta fino all’aprile 2020.

Le 23 opere esposte fanno parte di una mostra itinerante che ha già toccato New York e che dopo Roma e la Città del Vaticano, andrà in diverse capitali dell’Asia, fra cui Tokyo.

Esse sono state raccolte e selezionate grazie al ministero degli Esteri e della Cultura taiwanesi, insieme al Museo Nazionale delle Belle Arti di Taiwan e alla Banca dell’Arte di Taiwan, il cui direttore, Lin Chi-ming, ha spiegato i temi e le tecniche degli artisti presenti: lo stupore e l’amore verso la natura, la dimensione religiosa (diversi pittori sono cristiani protestanti o cattolici), la coesistenza fra passato e modernità nella vita di Taiwan. Molti di loro hanno vissuto in altri Paesi (Australia, Stati Uniti, Israele, Europa) e risentono di questo dialogo fra culture diverse.

L’ambasciatore della Repubblica di Cina, Matthew Lee, nella sua introduzione, ha messo in luce questo elemento: “La cultura, e in particolare la ‘Cultura dell’incontro’ fortemente promossa da papa Francesco è stata una delle maggiori fonti di ispirazione nell’organizzare questa esposizione. Sua Santità ha detto: ‘La fede è un incontro con Gesù e noi dobbiamo compiere ciò che Gesù ha fatto: incontrare gli altri’. Con questa mostra, desideriamo rendere evidente l’incontro, la relazione fra la fede e la cultura, sotto una luce particolare: quella dell’arte, del colore, della creatività, dei contatti fra la gente, di amore, di passione, di essenza della vita”.

All’inaugurazione, come ospite speciale, ha preso la parola anche il card. Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio Consiglio della Cultura. Commentando il tema della “luce”, presente nel titolo con una citazione del vangelo di Giovanni (8,12), ha parlato della luce come fonte della vita e simbolo di Dio: “La luce è esterna a noi, ci trascende, ci avvolge…La luce ci attraversa: è il mistero di Dio. Ma essa ci permette anche di riconoscerci, ci riscalda, ci circonda – e questo è un altro aspetto della luce di Dio, la sua vicinanza… In Gesù, la Parola di Dio si è fatta visibile”.

Parlando poi dell’ispirazione degli artisti, da cui si genera l’opera d’arte, egli ha citato una frase del pittore El Greco: “Non potete immaginare quale grande luce brilla dentro di me”. “La luce – ha concluso – è in ogni artista. Tutti gli artisti, anche quelli apparentemente semplici, come gli aborigeni, sono illuminati da questa luce”.

Per visitare la mostra, occorre inviare domanda a: vat@mofa.gov.tw. Per motivi di organizzazione le prenotazioni devono giungere con due settimane di anticipo sulla data fissata per la visita. (B.C.)

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Taipei, il Museo nazionale celebra le opere del gesuita Giuseppe Castiglione
12/10/2015
Poso, violenze anticristiane: estremisti incendiano una chiesa protestante
23/10/2012
Papa: Cristiani delle Beatitudini, sale della terra e luce del mondo, anche verso i malati
09/02/2014
Il Papa: Cara Taiwan, cara Cina
30/01/2004
Papa: Giornata per la Vita nel solco di santa Teresa di Calcutta, contro la logica dello scarto e il calo demografico
05/02/2017 12:28