28 Febbraio 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est
  •    - Cina
  •    - Corea del Nord
  •    - Corea del Sud
  •    - Giappone
  •    - Hong Kong
  •    - Macao
  •    - Taiwan


  • » 22/08/2012, 00.00

    GIAPPONE

    La crisi dell'euro (e della Cina) affossa l'export del Giappone



    Il commercio con la Ue è sceso del 25,1% in un anno; quello con la Cina dell'11,9%. In un anno l'export con gli Usa è salito solo del 4,7%. Nel Paese è bassa anche la domanda interna, a causa della lenta ricostruzione post-tsunami.

    Tokyo (AsiaNews/Agenzie) - Le esportazioni del Giappone sono calate in modo drastico nel mese di luglio, colpite dalla crisi dell'Europa e dal rallentamento dell'economia cinese e statunitense.

    In un anno l'export del Paese del Sol levante è sceso dell'8,1%. Quello verso l'Unione europea è sceso del 25,1%, segnando l'abbassamento più forte dal 2009, quando a causa della crisi dei crediti subprime scoppiata negli Usa, il commercio era sceso del 29%.

    L'export verso la Cina - il primo partner commerciale del Giappone - è sceso dell'11,9% in un anno, segnato soprattutto dalla riduzione nel commercio di semiconduttori, elettronica e ricambi per auto.

    Un altro segno preoccupante è che l'export verso gli Usa è salito solo del 4,7% rispetto a un anno fa.

    Alla riduzione della domanda internazionale, si aggiunge pure la difficoltà di far salire la domanda interna in un Paese ancora segnato dalle conseguenze dello tsunami e dalla lenta ricostruzione.

    Il ministero nipponico delle finanze ha comunicato che il deficit commerciale del Giappone è salito a 517,4 miliardi di yen (5,23 miliardi di euro).

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    15/12/2011 GIAPPONE – UE
    Crisi in Europa, il Giappone perde fiducia nei mercati
    Il rapporto Tankan, indicatore che registra il grado di fiducia degli industriali nel mercato, perde sei punti: il settore non investirà nello sviluppo fino a che l’Europa resta in recessione. Problemi anche per lo yen troppo forte, che limita l’export.

    22/12/2008 GIAPPONE
    Crollano le esportazioni giapponesi, cresce il deficit nel commercio
    Esportazioni in caduta libera verso Usa e Europa ma anche in Asia. Autoveicoli ed elettronica i settori più colpiti, la Toyota in perdita per la prima volta da 71 anni. Il governo approva nuovi aiuti per famiglie e imprese.

    11/10/2013 CINA- EU
    Lo yuan sempre più internazionale: scambi di valuta con la Banca centrale europea
    Firmato un accordo per tre anni per lo scambio fino a 45 miliardi di euro e 350 miliardi di yuan. Un passo verso la piena convertibilità della moneta cinese.

    21/12/2010 CINA - UE
    La Cina “preoccupata” è pronta a sostenere la crisi del debito Ue
    Due alti funzionari del governo cinese confermano: Pechino è “pronta ad investire nella valuta europea”, anche se al momento “siamo preoccupati” per la gestione della crisi del debito.

    21/06/2012 CINA - UNIONE EUROPEA
    Wei Jingsheng: L'Occidente smetta di barattare i diritti umani in Cina con il commercio
    Il grande dissidente parla all'Europarlamento e accusa la "miopia" delle politiche occidentali rispetto al gigante asiatico: "La situazione dei diritti in Cina peggiora sempre di più. E le nazioni democratiche del mondo fanno finta di niente". Sei esempi che dimostrano come la situazione stia sfuggendo di mano.



    In evidenza

    LIBANO
    Trump, Marine Le Pen e il Medio oriente: il Libano contro muri e divisioni

    Fady Noun

    L’inizio della presidenza Trump ha segnato la “babelizzazione” della società americana. Ciascun Paese riversa il suo odio contro un nemico esterno. La crisi globale attuale ha radici religiose. Al cuore del caos vi è la minaccia jihadista. Laterza guerra mondiale non si vince con i droni, ma usando moderazione e promuovendo l’incontro e il confronto. 

     


    EGITTO – ISLAM
    Al Azhar sotto l’influenza dell’islamismo di Daesh

    Kamel Abderrahmani

    Le istituzioni religiose ufficiali e le università cosiddette islamiche sono la causa dell’immobilità del mondo musulmano. I programmi insegnati ad Al Azhar e la letteratura usata sono gli stessi che sono applicati sul terreno da tutti i terroristi armati. Nessun paragone possibile fra Al Azhar e il Vaticano. Il Vaticano ha ospitato musulmani irakeni e siriani che fuggivano la guerra. Al Azhar non ha fatto nulla per cristiani e Yazidi. La persecuzione verso Mohamed Nasr Abdellah, desideroso di modernizzare l’islam. Il commento di uno studente musulmano.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®