23 Ottobre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 08/03/2017, 09.00

    INDIA

    La prima volta dell’Isis sul suolo indiano: ucciso in Uttar Pradesh il capo della cellula



    L’estremista si chiamava Saifulllah e si nascondeva in un appartamento di Lucknow. Era a capo di un gruppo di musulmani radicalizzati in India. Arrestate altre otto persone. Il gruppo ha progettato l’attacco bomba di ieri su un treno in Madhya Pradesh, che ha fatto 10 feriti.

    Lucknow (AsiaNews/Agenzie) – Agenti dell’antiterrorismo dell’Uttar Pradesh hanno stanato e ucciso il capo di una cellula affiliata allo Stato islamico che ieri ha condotto il primo attentato del Califfato sul suolo indiano. L’uomo, identificato con il nome di Saifullah, si nascondeva in un appartamento di Lucknow. Le sue ricerche erano partite subito dopo l’esplosione di una bomba sul treno Bhopal-Ujjain nella stazione di Jabri (in Madhya Pradesh), che ha provocato il ferimento di 10 persone. I poliziotti hanno tentato di farlo arrendere tramite la mediazione del fratello, ma il terrorista ha replicato: “Non lo farò, voglio il martirio”.

    L’operazione della squadra anti-terrorismo è durata circa 12 ore e si è conclusa oggi alle prime luci dell’alba. Nel covo gli agenti hanno trovato il piano di viaggio del treno su cui ieri il gruppo ha piazzato l’ordigno e materiale per assemblarlo. Dalle prime indagini, risulta che l’appartamento era stato affittato circa sei mesi fa da Badshah, un uomo che lavora in Arabia Saudita. Egli avrebbe detto ai vicini che la locazione serviva a suoi amici studenti.

    Non sono ancora chiari i legami tra la cellula e i gruppi jihadisti, né se abbiano ricevuto fondi e addestramento dall’estero. In ogni caso che si tratta del primo episodio mai portato a termine in India da parte di membri dell’Isis. Nei mesi scorsi la polizia è riuscita a sventare numerosi piani su tutto il territorio e ad arrestare anche alcuni estremisti che si preparavano a compiere attentati.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    12/09/2017 08:51:00 EGITTO
    Nord Sinai: 18 poliziotti egiziani uccisi in un attacco dell’Isis

    Presi di mira anche gli addetti alle ambulanze. Continuano le violenze islamiste nel Sinai contro il governo del presidente al-Sisi. 

     



    28/01/2016 10:50:00 FILIPPINE
    Mindanao: gli ex terroristi del Milf alleati col governo contro l’Isis

    Il Moro Islamic Liberation Front ha annunciato la creazione di una task force di 12mila uomini per contrastare le “distorsioni” che lo Stato islamico fa del Corano. Portavoce dell’esercito: “Ogni iniziativa contro l’estremismo è benvenuta”. Il Milf è in trattativa con il governo, e vuole evitare che gruppi estremisti sabotino i dialoghi di pace.



    30/06/2016 08:53:00 INDIA
    Hyderabad, fermato un gruppo dell’Isis: progettava attentati durante il Ramadan

    L’Agenzia investigativa indiana ha fermato 11 persone, di cui cinque arrestate. Sono giovani tra i 20 e i 30 anni, impiegati in lavori comuni. Essi erano in contatto con il capo degli jihadisti indiani a Raqqa, in Siria. Volevano scatenare le violenze settarie tra indù e musulmani.



    17/08/2017 11:25:00 ISRAELE - PALESTINA
    Rafah: attentatore suicida uccide un militante di Hamas

    Era stato fermato a poche centinaia di metri dal confine con l’Egitto. L’esplosione ha provocato una vittima e quattro feriti, di cui uno grave. Secondo il ministero degli interni di Gaza si trattava di un jihadista dell'Isis. Crescono le minacce dei salafiti nella Striscia.



    12/11/2015 EGITTO-RUSSIA
    Esperto di terrorismo: La bomba sull’aereo russo, un complotto internazionale per punire l’Egitto e al Sissi
    Parla Samir Ghattas, esperto di terrorismo. La bomba che ha ucciso 224 persone sul Metrojet doveva avere apparecchiature sofisticate: deve essere stata prodotta all’estero. I sospetti su Turchia, Qatar, Fratelli Musulmani, Gran Bretagna e Stati Uniti. Una punizione per al Sissi, che diventa troppo amico della Russia e un colpo all’economia egiziana, che perde 262 milioni di euro al mese per la caduta del turismo.



    In evidenza

    MYANMAR
    Non solo Rohingya: la persecuzione delle minoranze cristiane in Myanmar



    La sofferenza di Kachin, Chin e Naga. La discriminazione su basi religiose è in certi casi addirittura istituzionalizzata. I cristiani sono visti come espressione di una fede straniera ed in contrasto con la visione nazionalista. Per anni il regime militare ha introdotto feroci misure discriminatorie.


    VATICANO - ASIA
    Il mondo ha urgenza della missione della Chiesa

    Bernardo Cervellera

    Ottobre è un mese consacrato al risveglio della missione fra i cristiani. Nel mondo c’è indifferenza o inimicizia verso Dio e la Chiesa. Le religioni sono considerate la fonte di tutte le guerre. Il cristianesimo è l’incontro con una Persona, che cambia la vita del fedele e lo mette al servizio delle ferite del mondo, lacerato da frustrazioni e guerre fratricide. L’esempio del patriarca di Baghdad e del presidente della Corea del Sud.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®