08 Dicembre 2016
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  •    - Afghanistan
  •    - Bangladesh
  •    - Bhutan
  •    - India
  •    - Nepal
  •    - Pakistan
  •    - Sri Lanka
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato


    » 30/04/2012, 00.00

    PAKISTAN

    Lahore: cristiani sotto shock per l’omicidio di un attivista e leader politico

    Jibran Khan

    Chaudhry Irshad Younas è stato ucciso a colpi arma da fuoco la sera del 27 aprile. Ad assassinarlo sarebbe stato il giovane Nadeem Sohtra, figlio di un leader del movimento cristiano Apma di Sheikhpura. Ancora ignote le cause del gesto. In queste ore sono in corso gli interrogatori della polizia per chiarire il movente.

    Islamabad (AsiaNews) - La comunità cristiana pakistana è ancora sotto shock per l'assassinio di Chaudhry Irshad Younas, attivista e leader politico, ucciso a colpi di arma da fuoco la sera del 27 aprile scorso (nella foto). La mattina del giorno seguente, gli inquirenti hanno aperto un fascicolo di inchiesta a carico di Nadeem Sohtra, il presunto omicida, che ha cercato di fuggire dopo aver sparato. Al momento non si hanno ancora dettagli sul movente che ha spinto l'uomo, figlio di un leader cristiano del Punjab, a sparare; maggiori elementi potrebbero emergere dagli interrogatori in corso in queste ore.

    Attivisti, capi cristiani e semplici fedeli hanno partecipato alle esequie di Chaudhry Irshad Younas, politico cristiano originario di Youhanabad, a Lahore, nel Punjab. Ad ucciderlo sarebbe stato il giovane Nadeem Sohtra, figlio di Naseem Sohtra, coordinatore per Sheikhpura del movimento cristiano All Pakistan Minorities Alliance (Apma), fondato dal ministro per le Minoranze Shahbaz Bhatti assassinato dagli estremisti islamici il 2 marzo 2011.

    Dalle prime informazioni emerge che Nadeem ha incontrato la vittima nella sua abitazione e, poco dopo, ha sparato. I proiettili hanno raggiunto Chaurhry al petto, mentre una terza pallottola è andata a vuoto. La polizia è subito intervenuta arrestando il presunto omicida, che cercava di fuggire; il politico cristiano è morto poco dopo e a nulla è servito il tentativo di trasportarlo in ospedale.

    Le organizzazioni umanitarie Masihi Foundation e Life for All hanno condannato con forza l'assassinio, sottolineando che la vittima era "un impavido, appassionato uomo politico e attivista sociale", che più volte in passato "aveva fatto sentire la propria voce contro le ingiustizie". Interpellato da AsiaNews p. John Maxwell, dell'arcidiocesi di Lahore, parla di "enorme perdita per la comunità", perché era una persona che aveva a cuore "il futuro dei giovani cristiani e forniva loro diverse opportunità" in ambito lavorativo e umano.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    06/02/2010 PAKISTAN
    Lahore, avvocati musulmani: “bruceremo vivo” chi difende la 12enne cristiana uccisa
    Nessun legale intende assumere la difesa di Shazia Bashir, la giovane domestica uccisa dal suo datore di lavoro. La potente associazione degli avvocati di Lahore, schierata a difesa dell’assassino, lancia minacce di morte e impedisce l’accesso all’aula di tribunale. Associazione cristiana: condanniamo questa nuova forma di terrorismo.

    27/02/2012 PAKISTAN
    Faisalabad: cristiani, non estremisti islamici, dietro il raid alla Grace Ministry Church
    Lo conferma ad AsiaNews Sajid Masih, uno dei due uomini feriti in modo grave nell’assalto alla comunità protestante. In un primo momento si era parlato di un gruppo fondamentalista. Alla base dell’attacco una controversia legata alla proprietà dei terreni. Vicario di Faisalabad: falsi articoli possono rovinare il clima di armonia interconfessionale.

    08/08/2011 PAKISTAN
    Karachi: omicidio mirato contro i cristiani, ucciso un 38enne
    Arnold Archie Dass è stato freddato da un commando armato. L’agguato è avvenuto in un’area un tempo a maggioranza cristiana. Da tempo i musulmani hanno espropriato case e terreni, relegando i cristiani ai margini. Karachi, la metropoli più violenta: uccise 800 persone nei primi sette mesi del 2011.

    08/06/2011 PAKISTAN
    Punjab: è cristiano, non può fare il ministro delle Finanze
    L’incarico è stato assegnato al musulmano Mian Mujtaba Shujaur Rehman, già titolare dell’Istruzione e della Sanità. In un primo momento la poltrona doveva andare a Kamran Micheal, attuale ministro dei Diritti umani. I membri musulmani dell’Assemblea provinciale contrari al fatto che un cristiano presentasse il bilancio. Condanne da leader minoranze e società civile.

    01/12/2015 PAKISTAN
    Pakistan, aumentano le violenze confessionali. Nel mirino la minoranze cristiana e le donne
    La Commissione asiatica per i diritti umani denuncia in un rapporto i casi più recenti di abusi. Fra questi conversioni forzate, sequestri e violenze sessuali. Gli attacchi a beni e proprietà delle minoranze, nella più completa impunità. Sempre più a rischio la libertà religiosa. Allo Stato il compito di tutelare tutti i cittadini.



    In evidenza

    IRAQ
    Parroco di Amadiya: profughi cristiani di Mosul, fra l’emergenza aiuti e l’attesa del rientro

    P. Samir Youssef

    In una lettera p. Samir Youssef racconta la situazione dei rifugiati, da oltre due anni lontani dalle loro case. Si segue con attenzione l’offensiva, anche se case e chiese “sono in gran parte” bruciate o distrutte. Con l’arrivo dell’inverno servono cherosene, vestiti, cibo e denaro per pagare il trasporto degli studenti. Un appello per continuare a sostenere la campagna di AsiaNews.


    IRAQ
    “Adotta un cristiano di Mosul”: il dono di Natale per attraversare l’inverno

    Bernardo Cervellera

    Le nuove ondate di profughi, con l’avanzata dell’esercito verso la Piana di Ninive e Mosul rischiano di far dimenticare i rifugiati che da due anni hanno trovato ospitalità nel Kurdistan. C’è bisogno di cherosene, vestiti per l’inverno, aiuti per i bambini, soldi per gli affitti. La campagna lanciata da AsiaNews due anni fa è più urgente che mai. Rinunciare a un dono superfluo per offrire loro un dono essenziale per vivere.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®