21/06/2010, 00.00
CINA
Invia ad un amico

Le alluvioni mettono in ginocchio il Sud della Cina, il bilancio è 197 morti e 93 dispersi

Al momento oltre un milione di persone sono state evacuate, nelle regioni dello Zhejiang, Fujian, Jiangxi, Henan, e Guangxi. Secondo il Centro meteorologico nazionale nei prossimi giorni la quantità di pioggia potrebbe raggiungere anche i 200mm, rendendo ancora più l’effetto delle inondazioni. Previsti danni fino a 1,7 miliardi di euro.

Pechino (AsiaNews/ Agenzie) – E’ di 147 morti e 93 dispersi il bilancio delle inondazioni che da giorni stanno colpendo le regioni dello Zhejiang, Fujian, Jiangxi, Henan, e Guangxi e altre aree nel sud della Cina, dove oltre un milione di persone sono state evacuate. Secondo il Servizio meteorologico nazionale nei prossimi giorni la quantità di pioggia potrebbe aumentare fino a 200 mm, rendendo ancora più grave l’effetto delle alluvioni con danni fino a 1, 7 miliardi di euro.

Durante il fine settimane il premier cinese Wen Jiabao si è recato nella città Wuzhou (Guangxi), tra le più colpite dalle piogge torrenziali, per verificare di persona la situazione  e monitorare le operazioni di soccorso. In  una conferenza stampa il premier ha promesso nuovi finanziamenti agli alluvionati e indicato come priorità la sicurezza della popolazione sopravvissuta, che manca di acqua potabile, cibo e vestiti.

Secondo il South China Morning post, Wen, famoso per essere chiamato “il Premier del popolo”, non ha perso occasione per farsi fotografare mentre aiuta le squadre di soccorso, oppure mentre consola un’anziana donna che ha perso la famiglia a causa delle alluvioni.  

Situazione diversa nello Xinjiang, altra regione colpita dalle alluvioni. Qui la polizia ha arrestato un gruppo di 12 persone di etnia uighura mentre aiutavano alcuni alluvionati con l’accusa di aver disturbato l’ordine pubblico e di aver fatto troppe domande alle autorità.   

 Intanto le piogge torrenziali hanno mandato in tilt anche i collegamenti ferroviari con le regioni costiere e la capitale, distruggendo dozzine di convogli. Sabato, 18 linee provenienti da Shanghai sono state interrotte, lasciando a piedi oltre 20mila passeggeri. 

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Stati Uniti e Cina: due fragilità contro i diritti umani
13/03/2008
Qinghai, crescono le vittime e il Dalai Lama chiede di visitarle
19/04/2010
Bao Tong boccia Wen Jiabao: “Ha tradito tutti”
20/07/2012
Niente aiuti alle vittime birmane dello tsunami
14/01/2005
Alluvioni colpiscono il sud del Giappone: otto morti, nove i dispersi
23/07/2009