16 Gennaio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  •    - Afghanistan
  •    - Bangladesh
  •    - Bhutan
  •    - India
  •    - Nepal
  •    - Pakistan
  •    - Sri Lanka
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 05/01/2018, 13.52

    BANGLADESH

    Le calciatrici under-15 del Bangladesh: vittoriose in campo e contro l’islamismo radicale

    Sumon Corraya

    Accolte ieri dalla premier Hasina. Hanno vinto tutte le partite senza subire un goal. In Bangladesh, Paese a maggioranza musulmana, i leader religiosi islamici scoraggiano con forza le ragazze dal prendere parte a qualsiasi gioco.

    Dhaka (AsiaNews) – La squadra di calcio femminile under-15 è stata accolta vittoriosa dal primo ministro Sheikh Hasina. Ieri, a guidare le giocatrici vi era il capitano Maria Manda, giovane cattolica tribale garo della parrocchia Bhalukapara (diocesi di Mymensigh).

    Le giovani bangladeshi hanno vinto per la prima volta il campionato Saff (Federazione calcio dell’Asia del Sud) under-15, sconfiggendo l’India 1-0 il 24 dicembre, allo stadio “Bir Shreshtha Shaheed Sepoy Mostafa Kamal” nel quartiere Kamalapur di Dhaka. La squadra di casa è rimasta imbattuta, senza subire nessun goal per tutto il torneo. Dopo aver sciacciato il Nepal per 6-0 nella prima partita, le ragazze sono arrivate in finale battendo il Bhutan per 3-0 e l’India 3-0.

    Ieri pomeriggio, Hasina ha accolto le calciatrici nella propria residenza ufficiale Ganabhaban, a Dhaka, premiandole con dei regali. “Le giovani hanno portato grande onore al Paese”, ha detto. “Essere campionesse imbattute nel torneo Saff u-15, sconfiggere l’India due volte non è stata una facile sfida per le ragazze della nostra squadra di calcio. È senza dubbio un grande risultato”.

    Hasina ha colto l’occasione per incoraggiare i giovani a intraprendere attività sportive in aggiunta a quelle accademiche, perché importanti per mantenere “il buonumore e avere buona salute. Non si perderanno per strade sbagliate e apriranno le loro menti”.

    Kazi Salahuddin, presidente della Federazione calcio Bangladesh, ha chiesto al Primo ministro di sostenere lo sviluppo del calcio nel Paese, assicurandole “di portare in futuro altro lustro al Paese attraverso i calcio femminile e maschile”.

    Maria Manda, centrocampista infaticabile, esprime la sua gioia per “essere stata vicina al Primo ministro, le siamo grate e ci sentiamo motivate a continuare nel nostro successo”.

    Maria proviene da un villaggio remoto chiamato Kolosindur. Il suo desiderio di diventare una stella del calcio è nato per sconfiggere la povertà, a causa della quale la sua famiglia fatica a tirare avanti. Il suo desiderio è guidare in futuro anche la nazionale femminile, e chiede che si preghi per questo. P. Bipin Nokrek, sacerdote locale di Mymensingh, commenta che la comunità è “orgogliosa di Maria Manda per il suo contributo eccezionale al Paese. Preghiamo per la sua salute e il suo trionfo”.

    In Bangladesh, Paese a maggioranza musulmana, i leader religiosi islamici scoraggiano con forza le ragazze dal prendere parte a qualsiasi gioco e milioni di donne musulmane indossano il burka (velo che copre l’intero corpo da testa e piedi). Ragazze come Maria Manda marciano contro l’ondata di radicalismo islamista.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    14/06/2006 AFGHANISTAN
    Le calciatrici afghane sognano il loro mondiale

    La giovane nazionale di calcio femminile in Afghanistan segue con entusiasmo la competizione in Germania e spera in grandi successi. Ma davanti a sé ha ancora gli ostacoli di pregiudizi sociali e culturali.



    10/11/2017 14:24:00 BANGLADESH
    Dhaka, scomparso un professore universitario esperto di islam radicale

    Mobashwer Hossain è irrintracciabile dal 7 novembre. Insegna alla North South University e ha studiato giornalismo. Scrive pezzi critici sull’estremismo islamico su quotidiani nazionali ed esteri. Dallo scorso agosto si sono perse le tracce di 11 persone.



    03/11/2014 BANGLADESH
    Bangladesh: suore di Madre Teresa al fianco delle ragazze madri, contro l'aborto
    Ogni mese le Missionarie della Carità aiutano centinaia di giovani a portare avanti gravidanze indesiderate, frutto di stupri o relazioni illecite. L'importanza di promuovere una cultura della vita e una sessualità consapevole. Un uomo musulmano: "Grazie alle suore di Madre Teresa ho imparato che devo rispettare mia moglie".

    12/11/2011 COREA DEL NORD – GIAPPONE
    Solo 10 giapponesi seguiranno la loro Nazionale di calcio a Pyongyang
    Il prossimo 15 novembre, presso lo stadio Kim Il-sung, si gioca l’ultimo match di qualificazioni per la Coppa del Mondo 2014: Giappone contro Corea del Nord. Nonostante sia già esclusa per aver perso gli altri incontri, la Nazionale del “Caro Leader” permetterà soltanto a 10 ospiti di assistere alla partita.

    24/10/2008 MALAYSIA
    Una fatwa malaysiana condanna le ragazze “maschiaccio”
    Le giovani non debbono portare i capelli corti e camminare, vestire e comportarsi in generale come i ragazzi. Già l'anno scorso i musulmani furono invitati a non vedere il film con un'attrice che si era tagliata i capelli.



    In evidenza

    COREA
    La Corea del Nord invierà una delegazione olimpica di alto livello a Pyeongchang



    Dopo due anni di tensioni, il primo incontro fra delegazioni di Nord e Sud Corea. Seoul propone che gli atleti di Nord e Sud marcino fianco a fianco nelle cerimonie di apertura e chiusura dei Giochi (9-25 febbraio 2018).


    VATICANO
    Papa: il rispetto dei diritti di persone e nazioni essenziale per la pace



    Nel discorso ai diplomatici Francesco ha chiesto la soluzione di conflitti – a partire dalla Siria – e tensioni – dalla Corea a Ucraina, Yemen , Sud Sudan e Venezuela – e auspicato accoglienza per i migranti e per gli “scartati”, come i bambini non nati o gli anziani e rispetto per i diritti alla libertà religiosa e di opinione, al lavoro.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®