03/08/2020, 12.33
FILIPPINE
Invia ad un amico

Le parabole insegnano come fare la pace tra l'esercito e i ribelli dell'NPA

di p. Peter Geremia, PIME

Le riflessioni di un missionario PIME (nella foto) da Mindanao, dove c’è guerra  da 50 anni. Le parabole di Gesù sono sogni impossibili o possono avverarsi? Possono fermare le uccisioni e la distruzione delle proprietà; i fondi ora utilizzati per la guerra e la rivoluzione possono essere usati per dare più posti di lavoro e pieni salari a tutti ...

Zamboanga (AsiaNews) – Nella nostra zona, nell'isola di Mindanao, l'esercito e i ribelli dell'NPA combattono da oltre 50 anni. Ultimamente, il presidente Duterte ha inviato battaglione dopo battaglione per porre fine all'insurrezione dell'NPA, offrendo loro la scelta di arrendersi o essere sterminati.

Sono un piccolo sacerdote missionario preso nel fuoco incrociato da quando sono arrivato nelle Filippine nel 1972. La maggior parte delle vittime di entrambe le parti proviene dalle famiglie più povere e molte vedove e bambini orfani mi hanno chiesto di benedire le vittime di questo conflitto apparentemente infinito. Anche due dei miei compagni sacerdoti missionari sono stati uccisi insieme a molti civili...

Continuo a pregare per la pace e ho sognato di scoprire un potere magico che avrebbe improvvisamente sciolto le armi nelle mani di entrambi i gruppi armati che, una volta disarmati, possano iniziare a chiedere: "Perché ci uccidiamo?"; "Non siamo fratelli e sorelle?"

Nell’attesa della soluzione magica, sono stato colpito da due parabole raccontate da Gesù molto tempo fa.

1. Desidero proporre ai militari e al loro comandante in capo la storia del figliol prodigo (Luca 15: 11-31). Un padre ebbe due figli, il più piccolo si ribellò, prese metà della proprietà di famiglia e la sprecò. Avrebbe finito col morire di fame, come alcuni ribelli oggi. Alla fine, decise di arrendersi e si aspettava di essere trattato come un servo. Con sua sorpresa, il padre corse ad abbracciarlo e lo sopraffece con  tanto affetto e gioia, invitando tutti i vicini a festeggiare perché questo figlio era morto ed era tornato in vita, si era perso ed era stato finalmente trovato ...

Tutti accolsero con gioia la pecora smarrita, tranne il fratello maggiore che ricordava tutti i danni e la vergogna che il fratello dissennato aveva causato alla sua famiglia. Ma il padre supplicò il figlio che aveva rispettato la legge, "Unisciti alla festa, tutti i bambini e tutti i civili pregano che tu ti riconcili con tuo fratello, dimentichi i tuoi rancori e dai una possibilità alla pace!”.

E oggi i ribelli possono tornare nelle loro comunità ed essere accolti come il figliol prodigo?

2: Quindi vorrei raccontare un'altra parabola all'NPA (Matteo 20: 1-16). Al tempo di Gesù, la maggior parte dei poveri non aveva un lavoro dignitoso o una retribuzione equa. Arriva uno strano padrone che dà lavoro a tutti, anche a coloro che hanno cominciato più tardi a mettersi al lavoro. Quindi, dà uno stipendio pieno e generoso a partire dagli ultimi arrivati. Coloro che hanno lavorato tutto il giorno sotto il calore del sole si aspettavano una doppia paga, ma tutti hanno ricevuto la stessa paga ...

Coloro che avevano lavorato più degli ultimi arrivati, hanno gridato "non è giusto!", "Questo è un sistema scorretto, alcuni proprietari terrieri fanno la carità ai più pigri, noi possiamo avere salari equi solo se eliminiamo tutti i proprietari!".

Lo strano padrone della parabola rispose: "Vorrei solo che tutti avessero abbastanza per le loro famiglie, lavoro per tutti e ‘stipendio familiare’ per tutti ..."

I proprietari possono diventare così generosi?

Le parabole di Gesù hanno sorpreso i Suoi ascoltatori come sogni impossibili. Ma questi sogni possono avverarsi? Questo tipo di sogni può fermare le uccisioni e la distruzione delle proprietà; i fondi ora utilizzati per la guerra e la rivoluzione possono essere usati per dare più posti di lavoro e pieni salari a tutti ...

La pace può rendere tutti noi vincitori, mentre la guerra rende tutti noi perdenti.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Nuove tensioni tra ribelli maoisti e governo
26/10/2009
La speranza dopo il terremoto a Mindanao
11/12/2019 10:26
Papa: Appello per lo Yemen e per la Giornata del rifugiato. Rimanere fiduciosi nell’agire sommesso ma potente di Dio
17/06/2018 12:07
Papa: Dio ha le braccia aperte, tratta i peccatori con tenerezza e compassione
11/09/2016 11:25
Contro le auto-immolazioni in Tibet, Pechino sequestra le tv dei monasteri
28/12/2012