13/04/2018, 08.59
SRI LANKA
Invia ad un amico

Lotta al vertice: il presidente Sirisena sospende il Parlamento fino all’8 maggio

La coalizione di governo ha iniziato a vacillare dopo la sconfitta nelle elezioni amministrative locali lo scorso febbraio. Alcuni deputati del partito del presidente hanno votato insieme alle opposizioni una mozione di sfiducia contro il primo ministro Wickremesinghe. Contrasti sulla gestione dell’economia e il caso di corruzione nella Banca centrale.

Colombo (AsiaNews) – Il presidente dello Sri Lanka Maithripala Sirisena ha sospeso il Parlamento fino all’8 maggio. La decisione è stata diffusa ieri sera ed è in vigore dalla mezzanotte. La misura – prevista dall’art. 70 della Costituzione – riflette le tensioni interne alla coalizione di governo, che vede sempre più divisi su posizioni contrapposte lo stesso presidente e il primo ministro Ranil Wickremesinghe (rispettivamente, a destra e sinistra nella foto).

L’intesa tra i due leader è iniziata a vacillare dopo la sconfitta alle elezioni dei consigli locali lo scorso febbraio, quando si è assistito ad una rinascita del partito dell’ex presidente, Mahinda Rajapaksa. L’unità di governo sopravviveva dal gennaio 2015, quando l’alleanza tra lo Sri Lanka Freedom Party (Slfp) di Sirisena e lo United National Party (Unp) di Wickremesinghe aveva consentito la sconfitta elettorale di Rajapaksa, personaggio politico controverso e accusato di aver commesso abusi e minacce durante la guerra civile.

La crisi di governo si è acuita dallo scorso 5 aprile, quando 13 deputati del partito di Sirisena hanno votato a favore di una mozione di sfiducia contro Wickremesinghe presentata dai partiti d’opposizione. Da parte sua, il primo ministro gode della maggioranza dei 225 seggi del Parlamento ed ha superato il voto di sfiducia senza troppe difficoltà, ma con l’appoggio dei partiti tamil e musulmani.

Di recente il presidente ha più volte criticato l’alleato per la gestione dell’economia e per il suo coinvolgimento in uno scandalo di corruzione che ha colpito la Banca centrale srilankese, la cui competenza rientra nel portafoglio di Wickremesinghe, con una truffa sul mercato dei titoli di Stato.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Crisi politica, il presidente del Parlamento giura di far rispettare la democrazia
07/11/2018 15:20
Crisi politica: in Parlamento scoppia la rissa tra i deputati
15/11/2018 16:14
Colombo, la Corte suprema annulla lo scioglimento del Parlamento
13/11/2018 15:18
Attivista srilankese: ‘La crisi politica è colpa del presidente Sirisena’
09/11/2018 11:42
Il presidente Sirisena dissolve il parlamento, non avendo la maggioranza
10/11/2018 11:29