21 Febbraio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 10/02/2018, 09.50

    INDIA

    Madhya Pradesh, ospedale cattolico cura migliaia di poveri tribali sull’esempio di Madre Teresa

    Nirmala Carvalho

    Il Matha Maria Hospital si trova nella “cintura tribale” di Bundelkhand, a circa 40 km da Sagar. Nell’area vivono solo due famiglie cristiane, su un totale di 1200. L’ospedale è specializzato nell’assistenza sanitaria a donne e ragazze. L’80% della popolazione vive al di sotto della soglia di povertà.

    Mumbai (AsiaNews) – In Madhya Pradesh esiste un ospedale cattolico che cura migliaia di persone povere tribali tutti i giorni senza fare discriminazione di sesso, razza o religione. Si tratta del Matha Maria Hospital [Ospedale “Madre Maria”, ndr], situato nella “cintura tribale” di Bundelkhand. Esso copre 46 villaggi del blocco di Rehli. Il centro è localizzato a circa 40 km dal distretto di Sagar e nell’area vivono solo due famiglie cristiane, su un totale di 1200. Questo però, afferma ad AsiaNews il direttore p. Thomas Philip, conosciuto come p. Biju, “non ci interessa. Noi serviamo tutta la popolazione”.

    Il sacerdote interviene alla vigilia della Giornata mondiale del malato che si svolgerà domani. Afferma di essere molto ispirato da papa Francesco, che nel suo messaggio per questa ricorrenza “ha detto che le cure sanitarie sono un diritto di tutti, non un privilegio di pochi. Condivido la sua visione sulle cure mediche come parte della missione della Chiesa”.

    L’ospedale, afferma p. Biju, “è fondato sull’esempio di Madre Teresa, che in India ha portato ad una trasformazione fisica e spirituale di tante persone. La struttura lavora con le comunità rurali, curando i malati e fornendo un servizio altruista, senza alcun ricavo economico. Le nostre attività sono rivolte al benessere olistico dell’umanità: fisico, cognitivo e spirituale”.

    Secondo il direttore, la missione della struttura ospedaliera “è servire l’umanità sofferente su base volontaria e in modo particolare i poveri. L’area è abitata soprattutto da indù. Gli abitanti sono indigenti e analfabeti e l’80% di essi vive al di sotto della soglia di povertà”. Le condizioni sanitarie sono critiche “a causa della mancanza di strutture mediche e delle scarse condizioni igieniche, che favoriscono la trasmissione di malattie”.

    “Il nostro lavoro – continua – si concentra in modo principale in favore delle donne e delle ragazze. La loro salute peggiora ogni giorno che passa, perché la maggior parte è impiegata nell’allevamento degli animali e nell’agricoltura. Lavorano senza pausa, persino nelle stagioni più rigide. Il personale tratta casi di tubercolosi, aborti spontanei, tifo e infezioni di vario tipo. Abbiamo anche una dottoressa specializzata nel trattamento delle infezioni dei genitali femminili. Le suore che lavorano con noi servono le popolazioni rurali tutti i giorni, raggiungono i villaggi più remoti e diffondono il messaggio di amore attraverso il loro servizio”.

    P. Biju è anche direttore del Manav Vikas Seva Sangh. Fondato 27 anni fa, è il braccio ufficiale della diocesi di Sagar e si occupa di migliorare le condizioni della società. L’associazione, conclude, “è presente in 286 villaggi e sviluppa vari progetti, quali: beni di sussistenza, sostegno alle donne, salute e igiene, educazione informale, buone governanti, agricoltura sostenibile, diritti dei bambini, gestione delle risorse naturali”.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    21/09/2017 10:06:00 INDIA
    Madhya Pradesh, l’Hindutva contro i poveri. Le denunce di cattolici e protestanti

    Chiuso l’ostello che dal 1997 ospitava studenti tribali. La polizia è arrivata con cinque jeep cariche di estremisti indù, spaventando i bambini. Il collegio è accusato di conversioni forzate. Sajan K George: “I nazionalisti sono contro i cattolici perché vogliono continuare a sfruttare dalit e tribali”.



    09/02/2018 10:28:00 BANGLADESH
    Suor Roberta Pignone, dall’Italia al Bangladesh per servire Dio tra i lebbrosi (Foto)

    La missionaria del Pime gestisce il Damien Hospital di Khulna. Dal 2012 i casi di contagio del morbo di Hansen sono raddoppiati. Nel 2017, trattati 35 nuovi casi di lebbra e 400 di tubercolosi. La destinazione missionaria del Bangladesh “un dono dello Spirito Santo”.



    20/09/2017 10:34:00 INDIA
    Madhya Pradesh, chiuso un collegio cattolico. Vescovo di Sagar: Vogliono cacciare i cristiani

    L’ostello ospita da 20 anni gli studenti tribali poveri della zona. La Chiesa ha comprato la proprietà in maniera legale e i documenti sono in regola. Mons. Anthony Chirayath: “Falsa l’accusa di aver convertito 200 persone”. Mons. Cornelio: “I nazionalisti vogliono che i tribali tornino alla religione indù. Ma essi non sono mai stati induisti”.



    04/01/2018 09:10:00 INDIA
    Madhya Pradesh, scuola cattolica costretta a celebrare riti indù

    L’incidente riguarda il St. Mary’s Post Graduate College di Vidisha. Radicali indù dell’Akhil Bharatiya Vidyarthi Parishad minacciano ritorsioni. Numerosi episodi di intimidazione contro istituzioni e cattolici.



    09/02/2010 INDIA
    Missionarie della Carità: “Nel malato, il volto di Cristo”
    La testimonianza di una missionaria tedesca, che da 50 anni lavora in un lebbrosario di Calcutta. Aborto ed eutanasia sono le minacce peggiori alla società umana: cercano di sradicare dall’uomo l’immagine di Dio.



    In evidenza

    CINA-VATICANO
    Le lacrime dei vescovi cinesi. Un ritratto di mons. Zhuang, vescovo di Shantou

    Padre Pietro

    Un sacerdote della Chiesa ufficiale, ricorda il vescovo 88enne che il Vaticano vuole sostituire con un vescovo illecito, gradito al regime. Mons. Zhuang Jianjian è diventato vescovo sotterraneo per volere del Vaticano nel 2006. Il card. Zen e mons. Zhuang, immagine della Chiesa fedele, “che fa provare un’immensa tristezza e un senso di impotenza”. Le speranze del card. Parolin di consolare “le sofferenze passate e presenti dei cattolici cinesi”.


    CINA-VATICANO-HONG KONG
    Il card. Zen sui vescovi di Shantou e Mindong

    Card. Joseph Zen

    Il vescovo emerito di Hong Kong conferma le informazioni pubblicate nei giorni scorsi da AsiaNews e rivela particolari del suo colloquio con papa Francesco su questi argomenti: “Non creare un altro caso Mindszenty”, il primate d’Ungheria che il Vaticano obbligò a lasciare il Paese, nominando un successore a Budapest, a piacimento del governo comunista del tempo.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®