29 Giugno 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 09/01/2008, 00.00

    FILIPPINE

    Manila, 80mila fedeli per la processione del Nazareno Nero

    Santosh Digal

    I fedeli si sono radunati per seguire la tradizionale processione della statua in legno nero che rappresenta il Cristo che porta la croce verso il Calvario. Secondo i fedeli locali, essa è miracolosa. Ingenti misure di sicurezza per evitare attentati.
    Manila (AsiaNews) – Oltre 80mila fedeli si sono radunati oggi nel centro di Manila per la festa del Nazareno Nero, tradizionale processione della statua di legno nero che rappresenta il Cristo che porta la croce verso il Calvario. Secondo i fedeli locali, essa è miracolosa.
     
    Circa 700 agenti di polizia controllano in queste ore le vie d’accesso al percorso della processione: è alto il rischio di attentati, anche dimostrativi, contro la statua. In realtà, quella che viene portata per le strade della capitale è una copia dell’originale, vecchia di oltre 4 secoli, che si trova all’interno della chiesa di Quiapo.
     
    L’arcivescovo di Manila, card. Gaudencio Rosales, guida i fedeli: secondo il porporato, che ha celebrato una messa questa mattina all’alba davanti alla statua originale, essa “rappresenta il desiderio che ogni cattolico deve provare: prendere sulle spalle la propria croce ad imitazione di Cristo”.
     
    Angela Ceralvo, casalinga 29enne, dice di aver sviluppato la sua devozione per il Nazareno Nero sin dall’infanzia, grazie alla madre. Anche Peter Tanlayko, 35 anni, ha conosciuto questi riti in famiglia e, come suo padre e suo nonno prima di lui, ha percorso 5 chilometri a piedi nudi per seguire la statua.
     
    Secondo i cattolici filippini, infatti, nel corso della processione e dei giorni seguenti – in cui si celebrano messe e festività popolari collegate al Nazareno – è importante dare un segnale visibile del proprio desiderio di espiazione dei peccati: per alcuni, però, sono “eccessive” le manifestazioni di pentimento che i fedeli mettono in pratica durante la processione.
     
     La statua del Nazareno Nero è arrivata nelle Filippine il 31 maggio del 1606, quando i primi missionari agostiniani misero piede a Manila. Costruita in Messico, rappresenta il Salvatore inginocchiato sotto il peso della croce. La fama di essere miracolosa deriva dall’incendio che distrusse la nave dei missionari, lasciando la statua intatta.
     
    Posta nella chiesa di Bagumbayan – oggi Luneta, nei pressi di Manila – il 10 settembre dello stesso anno, la statua venne spostata nel 1608 nella parrocchia di San Nicola di Tolentina, dove è rimasta sino alla fine del 1700. L’allora arcivescovo della capitale, mons. Basilio Sancho de Santas Justa, ne ordinò il trasferimento nella chiesa di Quiapo, sua ultima destinazione.
     
    La devozione suscitata dall’icona ha incontrato il favore della Santa Sede, che nel 1650 – durante il pontificato di Innocenzo X – ha istituito canonicamente la Confradia de Jesus Nazareno. Anche Pio VII, nel 19esimo secolo, ha onorato il Nazareno Nero concedendo l’indulgenza plenaria “a chi lo prega in maniera pia”.
    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    08/01/2007 FILIPPINE
    Manila, iniziati i riti del Nazareno nero
    La festa, manifestazione di devozione popolare che dura da 4 secoli, è iniziata con una veglia di preghiera guidata dal presidente della Conferenza episcopale. Domani la tradizionale processione della statua e la lotteria delle sue copie: il vincitore ne consegnerà una al Papa.

    09/01/2017 11:00:00 FILIPPINE
    Manila, milioni di fedeli alla processione del Nazareno Nero. Allerta per il rischio attentati

    La centenaria statua del Cristo ha sfilato nel centro della metropoli, cattolici in preghiera per chiedere grazie e miracoli. Migliaia di poliziotti hanno pattugliato le strade della capitale. In calo gli incidenti rispetto al passato: nessuna vittima, un centinaio di feriti lievi. Card Tagle: amore disinteressato e servizio agli altri seguendo l’esempio di Gesù.

     



    09/01/2015 FILIPPINE
    Manila, milioni di fedeli in strada per il passaggio del Nazareno Nero
    La processione della statua di Cristo avrebbe attirato circa 10 milioni di persone, ma è ancora impossibile fare una stima precisa. Aprendo la festa, il card. Tagle invita i presenti a mettere al primo posto umiltà e spiritualità: "Il vero devoto sa che senza il Signore non è nulla".

    09/01/2009 FILIPPINE
    Manila, decide di migliaia di fedeli alla processione del Nazareno Nero
    La statua è arrivata nelle Filippine nel maggio del 1606 e rappresenta una delle tradizioni popolari più sentite per i cattolici del Paese. I pellegrini le attribuiscono poteri miracolosi. Per evitare incidenti le autorità hanno modificato il percorso, mentre oltre 1500 poliziotti e presidi satellitari garantivano la sicurezza dei fedeli.

    04/01/2014 FILIPPINE
    Manila, una festa "verde" per il Nazareno Nero
    Oltre 12 milioni di pellegrini attesi a Quiapo, nella capitale, per la grande processione della statua miracolosa che si svolgerà il prossimo 9 gennaio. Leader locali invitano i fedeli "al rispetto del Creato, in modo da trasformare il momento di preghiera in un canto di lode al Signore per la Terra e ciò che contiene".



    In evidenza

    VATICANO-CINA
    ‘Grave preoccupazione’ della Santa Sede per mons. Shao Zhumin, sequestrato dalla polizia da oltre un mese

    Bernardo Cervellera

    Il vescovo di Wenzhou (Zhejiang) sarebbe sottoposto a lavaggio di cervello per farlo aderire all’Associazione patriottica. Mons. Shao appartiene alla comunità sotterranea. È la prima volta in tre anni - da quando sono ripresi di dialoghi Cina-Santa Sede - che la Sala Stampa si esprime su un vescovo arrestato. Il dolore dei fedeli per il troppo silenzio. Per mons. Shao aveva parlato anche l’ambasciatore tedesco a Pechino, Michael Clauss. L’invito a pregare per mons. Shao e per “il cammino della Chiesa in Cina”.


    VATICANO
    Papa: le Chiese d’Oriente, vivaci malgrado persecuzioni e terrorismo



    Ricevendo i partecipanti all’assemblea della “Riunione delle Opere per l’Aiuto alle Chiese Orientali” Francesco raccomanda la formazione del clero. “Non dimentichiamo che in Oriente anche ai giorni nostri, i cristiani – non importa se cattolici, ortodossi o protestanti – versano il loro sangue come sigillo della loro testimonianza”.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®