28/12/2017, 09.03
FILIPPINE
Invia ad un amico

Manila, Vescovi e Caritas per le vittime dei tifoni: al via la raccolta fondi

di Santosh Digal

La violenza con cui Vinta ha colpito l’isola di Mindanao ha causato il dislocamento di 118,596 famiglie, 164 vittime e 176 dispersi. Le comunità colpite già soffrono per la devastazione dell'assedio di Marawi. La preghiera di papa Francesco e l’appello del card. Tagle.

Manila (AsiaNews) – Caritas Filippine ed il Segretariato nazionale per l'azione sociale (Nassa) della Conferenza episcopale (Cbcp) si apprestano a raccogliere 5,8 milioni di pesos (circa 97mila euro) in aiuti da destinare alle comunità colpite dalle recenti tempeste tropicali.

“L’emergenza causata dal tifone Vinta è resa ancor più grave dal fatto che esse già soffrono per la devastazione prodotta dall'assedio di Marawi. La maggior parte delle famiglie colpite sono state costrette dalla guerra a lasciare le proprie case vivono in campi e tendopoli”, dichiara ad AsiaNews Rey Henderson, responsabile delle comunicazioni e dello sviluppo delle partnership di Caritas Filippine.

“Con il tifone Vinta – aggiunge Henderson – queste comunità hanno perso davvero tutto. Il Nassa e Caritas Filippine fanno appello per una cifra iniziale di a 5,8 milioni di pesos, al fine di rispondere con urgenza al bisogno di razioni alimentari, kit igienici, coperte e capacità di preparazione alle emergenze. Nel frattempo, gli aiuti per la crisi di Marawi sono in corso con la fornitura di acqua potabile e vestiti caldi, vitali per queste famiglie”.

Henderson rivolge un appello per il sostegno alla campagna di raccolta di ulteriori fondi per gli sforzi di soccorso e prima assistenza. Essa mira a prestare aiuti fino a 3mila famiglie, o 15mila individui, nelle provincie meridionali di Compostela Valley, Davao del Norte, Lanao del Norte, Lanao del Sur e Misamis Oriental.

La violenza con cui Vinta ha colpito l’isola di Mindanao ha causato il dislocamento di 118,596 famiglie, 164 vittime e 176 dispersi. In occasione dell’Angelus dello scorso 24 dicembre, papa Francesco ha ricordato e pregato per le vittime del disastro ambientale. “Desidero assicurare – ha affermato – la mia preghiera alla popolazione dell’isola di Mindanao, nelle Filippine, colpita da una tempesta che ha causato numerose vittime e distruzioni. Dio misericordioso accolga le anime dei defunti e conforti quanti soffrono per questa calamità”.

L'arcivescovo di Manila, il card. Luis Antonio, Tagle, esorta i cattolici ad aiutare le vittime di Urduja e Vinta, che hanno spazzato l’arcipelago delle Visayas e l’isola di Mindanao alcuni giorni prima di Natale. “Noi della Caritas Manila siamo pronti ad accettare le vostre donazioni, che invieremo a diverse chiese e diocesi a Visayas e Mindanao. Natale vuol dire aiutarsi gli uni con gli altri, proprio come ha fatto Gesù”, dichiara il card. Tagle.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Piogge, inondazioni e frane: Vietnam e Filippine in ginocchio
23/07/2018 11:48
Mons. Edwin dela Peña: cristiani e musulmani per la pace a Marawi
19/09/2017 11:46
Oceano Pacifico: il 2015 è stato l'anno dei tifoni. Mai così tanti (e così forti)
19/12/2015
Il tifone Morakot colpisce Taiwan e il Fujian
07/08/2009
Altro tifone nelle Filippine: in una settimana 1.000 tra morti e dispersi
03/12/2004