09/06/2008, 00.00
INDONESIA
Invia ad un amico

Migliaia di musulmani in piazza contro gli “eretici” ahmadi

Timori per disordini a Jakarta, dove oggi le sigle islamiche radicali sono tornate a chiedere la cancellazione e la messa al bando della piccola comunità. Una settimana fa sulla questione della libertà religiosa per gli ahmadi si erano scontrati musulmani estremisti e moderati.
Jakarta (AsiaNews/Agenzie) – Migliaia di musulmani hanno manifestato oggi davanti al palazzo presidenziale a Jakarta, chiedendo la messa al bando dei contestati ahmadi. Sul destino di questa piccola comunità (500mila fedeli) è in corso da anni in Indonesia un acceso dibattito. Il primo giugno scorso le polemiche sono culminate in scontri tra gli estremisti del Fronte dei difensori dell’Islam (Fpi) e i moderati dell’Alleanza nazionale per la libertà religiosa (Akkbb). Le violenze di quel giorno hanno fatto 30 feriti. Gli ahmadi si dicono musulmani, ma sono ritenuti “eretici” dall’islam radicale.
 
Tra gli organizzatori della dimostrazione di oggi, il gruppo fondamentalista Hizbut Tahir Indonesia (Hti). In piazza sono scesi sostenitori della Ahli Sunnah wal Jamaah Muslim Alliance (Asuaja), del Betawi Brotherhood Forum (Fbr) e altre sigle islamiche. Una delegazione dei partecipanti ha tentato di parlare con il capo di Stato, Susilo Bambang Yudhoyono.
 
Il presidente del Fbr, Fadholi el Muhir, minaccia di smantellare la “setta” con la forza. “Chiediamo agli ahmadi di pentirsi immediatamente”, ha intimato el Muhir. E ha poi aggiunto che se la setta non vuole sciogliersi, deve fondare una nuova religione diversa dall’islam.
Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Jakarta: centinaia di cristiani, ahmadi e sciiti in piazza per la libertà religiosa
09/04/2013
Condanne lievi per gli estremisti islamici autori dell’assalto agli ahmadi
29/07/2011
Decreto anti-ahmadi, l’Indonesia è a un passo dallo Stato islamico
13/06/2008
Terrore tra gli ahmadi, che temono pogrom
11/06/2008
Pakistan, arrestati tre membri della setta ahmadi
05/10/2006