22 Agosto 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 06/06/2008, 00.00

    SRI LANKA

    Mina contro un bus a Colombo, 21 morti



    Ennesimo attacco ad un mezzo pubblico nella capitale; le vittime sono tutte civili, la maggior parte donne. L’esercito indica nei ribelli delle Tigri tamil i responsabili della strage.
    Colombo (AsiaNew/Agenzie) – Sono almeno 21 le persone morte e 47 quelle ferite stamattina nell’esplosione di un autobus a sud della capitale dello Sri Lanka.
    Secondo il portavoce dell’esercito, Udaya Nananyakkara, una mina è stata innescata a distanza al passaggio di un bus gremito di pendolari. Le vittime, la maggior parte donne, erano tutti passeggeri del 255, che viaggiava da Kottawa a Mount Lavinia, a pochi kilometri a sud di Colombo.
     
    L'esercito ha chiuso tutte le strade della zona e punta il dito sui ribelli dell'Esercito di liberazione delle Tigri Tamil (Ltte) che combattono da decenni per l'indipendenza del nord e dell’ est dell'isola. Dall'inizio del conflitto nello Sri Lanka, nel 1983, sono morte nel Paese tra le 60 e le 70mila persone.
     
    Quello di oggi è l’ultimo attentato di una lunga serie che in queste settimane ha avuto come obiettivi i mezzi pubblici e civili. Le Ltte sono ritenute responsabili anche della bomba che il 26 maggio alla stazione Dehiwela, periferia della capitale, che ha ucciso 9 persone.
    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    24/05/2007 SRI LANKA
    Bomba contro bus militare a Colombo: due morti
    Ancora non è accertata la natura dell’attentato nella capitale: la polizia sta chiarendo se si tratti di un kamikaze tamil o di un ordigno radiocomandato. All’alba i ribelli delle Tigri hanno attaccato una base navale nel nord, sequestrando anche armi e munizioni.

    12/07/2007 SRI LANKA
    Le Tigri confermano la perdita dell’ultima roccaforte nell’est
    Ieri l’esercito governativo ha conquistato Thoppigala, in mano ai ribelli da 13 anni. Portavoce delle Ltte annuncia: ora nell’est passeremo a “tattiche di guerriglia”. Colombo si complimenta con i soldati e promette di riprendersi il nord del Paese.

    11/12/2006 SRI LANKA
    Circa 3300 civili in fuga dagli scontri nel nord-est
    La denuncia della Croce Rossa dopo due giorni di intensi combattimenti tra ribelli ed esercito: morte 110 persone, tra cui decine di civili.

    08/11/2007 SRI LANKA
    Gravi scontri al nord, il governo annuncia budget record per la Difesa
    Confermata la morte di 60 ribelli e 11 soldati negli scontri di ieri nella penisola di Jaffna. Per le Tigri sono 20 i militari uccisi. Il presidente Rajapakse programma un aumento record dei fondi alla Difesa, che per il 2008 dovrebbe disporre di 1,5 miliardi di dollari.

    29/05/2007 SRI LANKA
    Seconda bomba a Colombo: la gente, frustrata, vuole verità e pace
    L’attentato di ieri alle porte della capitale fa almeno 8 morti per lo più civili. Il governo accusa i ribelli tamil, che negano. La popolazione è stanca di dichiarazioni di propaganda dalle due parti e si domanda “chi è il responsabile della morte continua di innocenti”. Appello alle autorità: “Tornare al tavolo dei colloqui di pace”.



    In evidenza

    RUSSIA-VATICANO
    Il card. Parolin a Mosca: l’Ostpolitik che vince le diffidenze

    Vladimir Rozanskij

    A tema un incontro fra papa Francesco e il patriarca Kirill, non a Mosca, ma in qualche luogo santo dell’Oriente cristiano, o a Bari. Una conferenza internazionale sul futuro di Ucraina e Crimea. L’impegno per i cristiani e la pace in Medio oriente.


    LIBANO-M. ORIENTE-VATICANO
    Patriarchi cattolici d’Oriente: Il genocidio dei cristiani, un affronto contro tutta l’umanità

    Fady Noun

    Colpite da guerre, emigrazione e insicurezza, le comunità cristiane si sono ridotte ormai a un “piccolo gregge” nell’indifferenza internazionale. Un appello a papa Francesco e alla comunità internazionale. Cattolici e ortodossi condividono gli stessi problemi. La fine dei cristiani in Oriente sarebbe “uno stigma di vergogna per tutto il XXI secolo”.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®