20 Ottobre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 30/06/2017, 09.07

    USA - COREA

    Moon e Trump a confronto sulla Nord Corea. Gli accordi e i disaccordi



    Trump si è impegnato ad aumentare la pressione su Pyongyang. Moon non vuole mettere da parte la diplomazia e gli aspetti umanitari. Sullo sfondo la realizzazione del Thaad, lo scudo missilistico americano in Corea del Sud che tanto fa arrabbiare Pechino.

     

    Washington (AsiaNews/Agenzie) – Il presidente sudcoreano Moon Jae-in e il presidente Usa Donald Trump hanno avuto una discussione franca, durante la cena di ieri sera alla Casa Bianca, sulla situazione della penisola coreana, incluse le minacce nucleari e missilistiche della Corea del Nord. In un messaggio pubblicato sul suo account di Twitter, Trump ha scritto che il vertice ha prodotto anche “un nuovo accordo commerciale". Moon al suo arrivo ha scritto nel libro degli ospiti della Casa Bianca: "Alleanza Corea-U.S.: un grande viaggio verso la pace e la prosperità”. I dettagli dei colloqui fra i due non sono stati resi noti. Tuttavia, secondo quanto si è potuto apprendere, il presidente degli Stati Uniti e la sua controparte sudcoreana hanno concordato sull’intenzione di fermare gli esperimenti nucleari della Corea del Nord, ma sono rimasti in disaccordo sulle sanzioni e sul totale isolamento del regime di Pyongyang per le possibili conseguenze sulla popolazione.

    “I due capi di Stato hanno concordato sulla necessità di sviluppare ulteriormente l'alleanza dei loro Paesi promuovendo la denuclearizzazione della Corea del Nord e stabilendo la pace sull’intera penisola sulla base della loro alleanza”, ha spiegato Yoon Young-chan, addetto stampa della presidenza del Sud Corea, non scendendo nei particolari.

    I funzionari di Seoul hanno spiegato che stabilire un rapporto stretto e personale tra i leader era un obiettivo fondamentale per la Corea del Sud prima di passare all’esame delle misure per il contenimento delle provocazioni del presidente nordcoreano Kim Jong-un. A questo proposito le cronache riferiscono di un breve incontro privato. Un fuoriprogramma avvenuto nel dopocena, quando Trump ha invitato Moon a visitare il suo appartamento privato situato al terzo piano della Casa Bianca. Un gesto fuori dal protocollo e fuori dal comune anche per Trump.

    "Stasera avremo grandi discussioni" ha anticipato Trump prima della cena, al fianco di sua moglie Melania e con Moon alla sua destra. Seduto accanto a Moon all'elegante tavolo addobbato con dei fiori c’era sua moglie Kim Jung-sook. Erano presenti anche i membri del gabinetto di Trump e della delegazione coreana.

    L'amministrazione di Trump si è impegnata ad aumentare la pressione sul Pyongyang e sul suo programma nucleare agendo sulla Cina, il principale alleato diplomatico di Kim Jong-un e su Moon che invece ha intenzione di proseguire nella politica degli aiuti alla popolazione del Nord. Moon ieri ha incontrato i rappresentanti dei repubblicani e dei democratici Paul Ryan e Nancy Pelosi. "Condividiamo le preoccupazioni e le minacce rivolte ad entrambe le nostre nazioni dalla Corea del Nord", ha dichiarato Ryan. Il presidente sudcoreano ha replicato dicendo che quando si tratta di questioni umanitarie "dobbiamo attraversare confini e superare tutte le divisioni per cercare l’unità".

    Trump e Moon continueranno i loro colloqui oggi. All'ordine del giorno c’è il controverso sistema di difesa missilistico Usa che è stato installato in Corea del Sud per la protezione contro i missili dal Nord. Sebbene parti del sistema di difesa di area ad alta quota (Thaad) siano già operativi, Moon ha sospeso l'ulteriore espansione del programmaa in seguito alla reazione di Pechino costituita da sanzioni economiche e proteste diplomatiche.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    23/09/2017 10:34:00 CINA-COREA DEL NORD
    Pechino riduce le esportazioni di petrolio alla Corea del Nord

    In obbedienza all’incremento delle sanzioni votate all’Onu, dal 1° ottobre la Cina fermerà le esportazioni di greggio; dal 30 settembre bloccherà le importazioni di prodotti tessili. Il prezzo del petrolio a Pyongyang è cresciuto del 20%. Manifestazioni del Partito dei lavoratori e dell’esercito a sostegno del discorso di Kim Jong-un contro gli Usa e Trump.



    30/06/2017 11:59:00 TAIWAN-USA
    Trump vende 1,42 miliardi di dollari in armi a Taiwan. L'ira di Pechino

    Cresce la tensione fra il presidente Usa e Xi Jinping ad una settimana dall’incontro del G20 di Amburgo. Gli Usa stanno facendo pressione sulla Cina per l’isolamento della Corea del Nord. Invece Pechino lavora all’isolamento diplomatico di Taiwan. Gli Stati Uniti vendono armi a Taipei dal 1979. L’ultimo contratto è stato firmato da Barack Obama nel 2015.



    17/08/2017 08:29:00 COREA-USA
    Moon: Non ci sarà una nuova guerra nella penisola coreana

    A 100 giorni dall’entrata in carica, il presidente sudcoreano ribadisce la sua linea verso la Nordcorea di apertura al dialogo e di sanzioni. Ogni opzione militare (degli Usa) avrà bisogno del consenso di Seoul. Pyongyang deve fermare la produzione di armamenti nucleari. I rapporti col Giappone.



    07/08/2017 09:00:00 COREA
    Manila, i ministri degli esteri di Sudcorea, Usa e Giappone valutano la posizione di Pyongyang

    La proposta di mediazione del presidente sudcoreano Moon Jae-in è sostenuta dalla Cina e in parte dagli Usa. Prima stretta di mano fra i ministri degli esteri del Nord e del Sud nell'epoca Moon. La risoluzione Onu dà fiato alle diplomazie nel tentativo di scongiurare la guerra. Moon e Trump a colloquio telefonico.



    05/07/2017 11:41:00 COREA-ONU
    Dubbi sulla potenza dei missili di Pyongyang. Moon deciso a seguire la strada delle sanzioni e del dialogo

    La retorica di Kim Jong-un: Il missile, “un dono per i bastardi americani”, nel giorno della festa d’indipendenza. “Ora possiamo colpire tutto il mondo”. Ma forse il missile si è disintegrato in aria, rientrando nell’atmosfera. Dubbi sulla capacità di miniaturizzare le testate nucleare da inserire nel cono del missile. Al Consiglio di sicurezza Onu, gli Usa chiederanno ulteriori sanzioni. Seoul ribadisce l’importanza della strada del dialogo.  Antonio Guterres: Mantenere unita la comunità internazionale.





    In evidenza

    MYANMAR
    Non solo Rohingya: la persecuzione delle minoranze cristiane in Myanmar



    La sofferenza di Kachin, Chin e Naga. La discriminazione su basi religiose è in certi casi addirittura istituzionalizzata. I cristiani sono visti come espressione di una fede straniera ed in contrasto con la visione nazionalista. Per anni il regime militare ha introdotto feroci misure discriminatorie.


    VATICANO - ASIA
    Il mondo ha urgenza della missione della Chiesa

    Bernardo Cervellera

    Ottobre è un mese consacrato al risveglio della missione fra i cristiani. Nel mondo c’è indifferenza o inimicizia verso Dio e la Chiesa. Le religioni sono considerate la fonte di tutte le guerre. Il cristianesimo è l’incontro con una Persona, che cambia la vita del fedele e lo mette al servizio delle ferite del mondo, lacerato da frustrazioni e guerre fratricide. L’esempio del patriarca di Baghdad e del presidente della Corea del Sud.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®