01/03/2006, 00.00
RUSSIA
Invia ad un amico

Mosca, rischia l'ergastolo il giovane dell'attacco alla sinagoga

Alexander Koptsev l'11 gennaio, gridando "Heil Hitler" aveva ferito con un coltello 9 fedeli. 

Mosca (AsiaNews/Agenzie) – Si è dichiarato innocente il giovane russo che a gennaio aveva aggredito dei fedeli in una sinagoga di Mosca. Il ragazzo, 20 anni, si è presentato ieri in tribunale con accuse che, se confermate, lo condannerebbero all'ergastolo. Secondo i media locali, Alexander Koptsev è accusato di tentato omicidio, aggressione e azioni volte all'umiliazione di gruppi etnici o religiosi.

Lo scorso 11 gennaio Koptsev, dopo aver fatto irruzione in una sinagoga del centro, ha aggredito e ferito con un coltello 9 fedeli in preghiera al grido di "Vi ucciderò ebrei!". Secondo testimoni oculari, il figlio del rabbino, subito accorso,  riuscì a fermarlo.

Sempre testimoni raccontano che il ragazzo, con la testa rasata, si è scaraventato sulle vittime gridando "Heil Hitler" in quello che sembra un attacco ben pianificato. Il giorno dopo l'incidente Koptsev ha confessato di aver compiuto il gesto mosso da "odio razziale verso gli ebrei, perché vivono meglio".

I primi di febbraio i procuratori hanno terminato le indagini e il caso è passato in tribunale. Il pubblico ministero di Mosca, Anatoly Zuyev, ha reso noto che a carico del 20enne ci sono due accuse, tra cui tentato omicidio per motivi etnici e religiosi. Zuyev ha spiegato che "pubblicazioni di carattere estremista trovate nell'abitazione dell'indagato, le sue ricerche online di materiale, che incitava all'odio interetnico e altre prove danno ragione di affermare che il crimine è stato mosso da odio religioso e etnico".

Il pubblico ministero ha sottolineato che se verrà giudicato colpevole Koptsev potrebbe essere condannato all'ergastolo.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Mosca, aggressione in sinagoga: la Corte Suprema riapre il caso Koptsev
21/06/2006
Papa: Cattolici ed ebrei “fratelli e sorelle”, con “un legame unico e peculiare”
17/01/2016 18:40
Vaticano e Gran rabbinato di Gerusalemme lodano la solidarietà per Haiti
20/01/2010
Papa: il 17 gennaio visiterà la sinagoga di Roma
13/10/2009
Altri due tibetani condannati a morte per le proteste del marzo 2008
21/04/2009