25 Aprile 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  •    - Afghanistan
  •    - Bangladesh
  •    - Bhutan
  •    - India
  •    - Nepal
  •    - Pakistan
  •    - Sri Lanka
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 21/12/2016, 11.21

    INDIA

    Mumbai: il card. Gracias festeggerà un Natale di misericordia tra i migranti tribali

    card. Oswald Gracias*

    A Mumbai vivono circa 80mila tribali. Le loro condizioni sono precarie; spesso sono vittime di sfruttamento ed emarginazione. Anche la sacra famiglia è stata rifiutata dalle locande, ma ha trovato “rifugio in una stalla a Betlemme, piena dell’ospitalità che irradiava dal grande cuore dei pastori”.

    Mumbai (AsiaNews) – Il card. Oswald Gracias, arcivescovo di Mumbai, festeggerà il Natale con i migranti tribali della sua diocesi. Il porporato, che è anche presidente della Federazione delle Conferenze episcopali asiatiche (Fabc), più volte ha già scelto di dedicare il servizio pastorale alla cura spirituale del numerosissimi migranti che vivono e lavorano a Mumbai, spesso in condizioni precarie e di sfruttamento.

    Nella capitale del Maharashtra vivono in tutto circa 80mila tribali originari dell’altopiano di Chota Nagpur, una regione che si estende tra gli Stati di Madhya Pradesh, West Bengal, Orissa, Bihar, Chattisgarh e Jharkhand. Sono emigrati per mancanza di opportunità lavorative o per sfuggire alla povertà. Qui vivono in condizioni abitative non dignitose, accettano gli impieghi più umili per sopravvivere, le donne sono spesso vittime di abusi, i bambini vengono emarginati dai compagni di classe più abbienti. Di seguito il messaggio di Natale del cardinale.

    Ogni anno con i saluti di Natale non solo dispensiamo buoni auspici e speranze per tutti, ma essi sono un’occasione per offrire storie di misericordia vissuta e per portare il nostro ministero amorevole e pratico – che scorre dal Divino Infante – in tutto il mondo.

    Il paradosso del Natale è catturato nella famiglia errante, che non trovava una stanza nelle locande ma riuscì a rifugiarsi in una umile stalla a Betlemme, piena dell’ospitalità che irradiava dal grande cuore dei pastori e dei saggi cercatori, sensibili al profondo significato di Dio nel Bambino che giaceva nella mangiatoia.

    Quando inizia l’opera del Natale?

    L’opera del Natale inizia quando la stella è in cielo, i re e i principi sono nelle loro case, i pastori sono tornati ai loro greggi.

    Essa inizia quando saniamo il cuore infranto con il tocco della misericordia di Dio, quando diamo da mangiare all’affamato, portiamo la promessa della speranza, l’amore che perdona e la compassione ristoratrice di Dio a coloro che sono paralizzati dalla paura del terrore, invasi dall’ansia dell’incertezza e imprigionati nel buio del peccato e della morte.

    Coloro che hanno visitato nell’Anno della Misericordia gli asili di Madre Teresa per i bambini vulnerabili nella “culla” delle sue case per gli handicappati e i rifugi per i sofferenti, possono testimoniare di essere stati spronati ad offrire in modo generosi dei doni. Ma più di ogni altra cosa, essi sono stati educati e toccati dalle parole delle Missionarie della Carità: “Grazie per il vostro aiuto nel trovare risorse, perché in questo modo noi possiamo portare la misericordia di Dio alle persone che soffrono”.

    Portare la misericordia di Dio alle persone che soffrono è il centro della storia del Natale. Ricordare la storia del Natale [significa] portare la speranza in un mondo che ne ha bisogno. Come ha detto papa Francesco: “Tenere sempre viva la speranza! Aiutare a recuperare la fiducia! Mostrare che con l’accoglienza e la fraternità si può aprire una finestra sul futuro”.

    In questo periodo di Natale in cui scambiamo e riceviamo doni, possiamo essere benedetti e continuare a servire l’altro con i doni che abbiamo ricevuto da Lui, anche all’indomani dell’Anno della Misericordia.

    Possano la misericordia e la grazia del Bambino Gesù riempire i nostri cuori di pace, amore e gioia in questo Natale.

    *arcivescovo di Mumbai e presidente della Federazione delle Conferenze episcopali asiatiche (Fabc)

    (Ha collaborato Nirmala Carvalho)

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    08/11/2016 12:16:00 INDIA
    Il card. Gracias celebra il giubileo dei migranti tribali: Siete la nostra famiglia (Foto)

    L’arcivescovo ha invitato il card. Toppo, arcivescovo di Ranchi e con origini tribali. A Mumbai vivono circa 80mila migranti provenienti in larga parte dall’altopiano di Chota Nagpur (India centro-orientale). Nella megalopoli essi sono vittime di discriminazione sociale e lavorativa. Un piano di cooperazione tra le arcidiocesi di Mumbai e Ranchi.



    03/11/2016 11:59:00 INDIA
    Il card. Gracias pellegrino giubilare a Mumbai, in visita a malati e tribali

    La Porta Santa dell’arcidiocesi di Mumbai verrà chiusa il prossimo 13 novembre. Il porporato visiterà gli infermi e consolerà i migranti, come un semplice pellegrino. Il card. Toppo presiederà una messa per i tribali.



    27/04/2016 11:42:00 INDIA
    Card. Gracias: L’India tra i Paesi più inquinati, serve un impegno serio per il clima

    L’arcivescovo di Mumbai è tra i 260 firmatari di un appello ai leader mondiali in cui si chiede di mettere in pratica subito l’accordo di Parigi sul clima. Il cardinale cita l’enciclica “Laudato sì” di papa Francesco e sottolinea che sono i poveri a dover pagare le conseguenze dell’inquinamento. Rivolge un invito: “Venite a vedere quanto sono sporchi i villaggi, a respirare l’aria più inquinata del pianeta”.



    24/04/2014 INDIA
    Card. Gracias: Votiamo per costruire e servire un'India migliore
    L'arcivescovo di Mumbai si è recato alle urne questa mattina, nell'ambito della sesta fase delle elezioni generali 2014. Per farlo, ha posticipato il suo viaggio a Roma. Ad AsiaNews dice: "Gesù è stato chiaro riguardo l'autorità religiosa e il potere civile; è nostro compito di cittadini essere coinvolti nelle questioni civili" per il bene della società.

    13/07/2011 INDIA
    Tre esplosioni nel cuore di Mumbai, almeno 20 morti e 100 feriti
    Colpiti lo Zaveri Bazaar, l’Opera House e l’area di Dadar. Si pensa a una matrice terrorista. Oggi sarebbe il compleanno dell'unico terrorista superstite dell'attacco a Mumbai nel novembre 2008. Card. Gracias, arcivescovo di Mumbai: "Un dolore immenso e la più dura condanna per questa violenza insensata".



    In evidenza

    CINA-VATICANO
    Sequestrato mons. Pietro Shao Zhumin, vescovo (sotterraneo) di Wenzhou

    Bernardo Cervellera

    La pubblica sicurezza non comunica il luogo in cui è stato portato. Ma hanno permesso ai fedeli di consegnare alcuni vestiti per il loro pastore. Il vescovo non potrà celebrare Pasqua coi suoi fedeli. Pressioni sul prelato per farlo aderire all’Associazione patriottica. Un destino simile a quello di mons. Guo Xijin. Pressioni anche sulla Santa Sede.


    CINA-VATICANO
    Scomparso da 4 giorni mons. Guo Xijin, vescovo sotterraneo di Mindong

    Wang Zhicheng

    È stato sequestrato dopo una visita all’Ufficio affari religiosi di Fuan. La Pubblica sicurezza lo ha portato in un luogo sconosciuto per farlo “studiare e imparare”. I fedeli pensano che essi vogliano costringerlo a iscriversi all’Associazione patriottica. Al suo rifiuto, è forse possibile che gli proibiscano di ritornare in diocesi. Demolita una chiesa cattolica a Fuan.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®